Marinai,  Marinai di una volta,  Navi,  Recensioni,  Storia

16.4.1943, Giuseppino Denegri

foto e ricerche storiche di Carlo Gianotti

Giuseppino Denegri, nasceva a Stintino. Era imbarcato sulla torpediniera “Cassiopea”, come cannoniere puntatore di mitragliatrice. La notte del 16 aprile 1943 la nave partì per scortare il mercantile “Belluno”, carico di munizioni, insieme alle altre torpediniere Cigno, Climene e Tifone. Dopo poche miglia di navigazione, al largo di Marettimo, il convoglio “Cigno” fu intercettato dai Cacciatorpediniere inglesi “Pakenham” e “Paladin”. Cassiopea e Cigno decisero di affrontare il nemico, per consentire la salvezza del resto del convoglio. Cigno si inabissò con 103 marinai; Cassiopea fu gravemente danneggiata e andò alla deriva, in fiamme, con decine di morti e feriti. Nell’impari scontro riuscirono comunque a  danneggiare irrimediabilmente il “Pakenham”, che fu costretto ad autoaffondarsi e  consentirono al convoglio di raggiungere il porto. Giuseppino e molti altri furono decorati di Croce di Guerra al Valor Militare. Fu inizialmente sepolto a Trapani e, negli anni ’50, traslato definitivamente a Stintino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *