Attualità,  Marinai,  Navi,  Recensioni

Pesca illegale, sequestrati dalla Guardia Costiera di Messina novellame di tonno rosso

Sala Operativa – Capitaneria di Porto Autorità Marittima dello Stretto Messina
Telefono: 090344444 – Fax:0905730832
e-mail: so.cpmessina@mit.gov.it 

COMUNICATO STAMPA

Nell’ambito dell’attività volta al contrasto della pesca illegale del tonno rosso nonché del pesce sottomisura, in data 19 settembre 2018,  nelle acque antistanti il litorale di San Saba, i militari della motovedetta CP 734  hanno posto sotto sequestro n° 27 esemplari di tonno rosso (thunnus thynnis), elevando  a due pescatori sportivi sanzioni amministrative per un valore complessivo di € 4.000,00.

Il prodotto ittico confiscato è stato sottoposto a visita da parte dei medici veterinari dell’ASP di Messina, e tutti gli esemplari, giudicati idonei al consumo umano, sono stati donati in beneficenza agli istituti caritatevoli  cittadini. Il valore economico del tonno rosso, aumentato considerevolmente nel corso degli ultimi anni a seguito dell’innalzamento della domanda sul mercato “globale”, ha comportato un eccesso di catture della risorsa che è quindi in forte sofferenza. Per questo motivo la pesca è consentita secondo un rigido sistema di controllo a favore di un numero ristretto di imbarcazioni in possesso delle quote di cattura ed in determinati periodi dell’anno.

Le attività di controllo e vigilanza sulla filiera della pesca continueranno ininterrottamente al fine di tutelare le risorse ittiche e contrastare la pesca illegale.

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *