Napoli 11.3.1918, primo bombardamento aereo

a cura di Antonio Cimmino


L’11 marzo 1918 Napoli subì il suo primo bombardamento aereo in alcune zone della città (vedi asterischi rossi sulla foto) ad opera del dirigibile L59 della Marina tedesca, partito dalla base di Jabol in Bulgaria, che lanciò 6,4 tonnellate di bombe provocando 16 morti e 40 feriti.
 Più tardi, nella seconda guerra mondiale, la città subì oltre 200 bombardamenti alleati e migliaia di morti.

Questo articolo è stato pubblicato in Recensioni, Storia. Permalink.

15 risposte a Napoli 11.3.1918, primo bombardamento aereo

  1. Renato Simonetta dice:

    condivido

  2. Marinaio Leccese dice:

    riposate in pace

  3. Roberto Tento dice:

    R.I.P..

  4. Raffaele Napolitana dice:

    Riposate in Pace.

  5. Franco Vetturini dice:

    R.I.P.

  6. Marinaio di Lago dice:

    R.I.P.

  7. Mimmo Russo dice:

    condivido

  8. Alfonso D'esposito dice:

    be’ i piu terribili nella 2 guerra furono fatti dagli inglesi e americani..a detta dei vecchi napoletani che vissero quella fase ..

  9. Giovanni Cotugno dice:

    a dire di mio padre, gli inglesi si abassavano sul bersagliio, gli americani passavano e sgangiavano a chi coglie coglie (SOLITI, SI SENTENO SUPERIORI)

  10. Giovanni Cotugno dice:

    con questo, non voglio dire che amo gli inglesi, tutti e due unica razza di bastardi

  11. Ugo Conte dice:

    Ha ragione Sig Giovanni gli Inglesi specialmente Bastardi… Non ci dimentichiamo che la distruzione dell’Abbazia di Montecassino. .l’hanno voluta Loro. .!!

  12. Efisio Meloni dice:

    R. I. P.

  13. Sergio Biffi dice:

    R.I.P.

  14. Raimondo Restivo dice:

    R.I.P.

  15. Gianluca Orlando dice:

    condiviso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *