4.3.1912, in ricordo di Augusto Aubry

di Antonio Cimmino


Nasce a Napoli nel 1849. Nella Regia Marina dal 1866, partecipò alla Battaglia di Lissa. Durante l’insurrezione militare brasiliana del 1893 era al comando del Dogali. Successivamente comandò lo yacht reale Savoia (varato a Castellammare di Stabia nel 1883).
Fu deputato per i collegi di Castellammare di Stabia e Napoli (XXII – XXIII legislatura) e sottosegretario di stato alla Marina (dicembre 1903 – dicembre 1905).
Scoppiata la guerra italo-turca, fu nominato comandante in capo delle forze navali riunite, e legò il suo nome ad uno dei più gloriosi fatti d’arme di quella campagna: “lo sbarco delle truppe a Bengasi sotto un micidiale fuoco nemico, e prese la città”.
Ammalatosi dopo un anno di comando, nel febbraio 1912, rimase tuttavia sulla sua nave, la regia corazzata Vittorio Emanuele (varata a Castellammare di Stabia il 12 ottobre 1904). Nonostante il rapido aggravamento del male, morì a bordo il 4 marzo 1912 avendo compiuto fino all’ultimo il suo dovere.

Questo articolo è stato pubblicato in Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

14 risposte a 4.3.1912, in ricordo di Augusto Aubry

  1. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Riposa in pace nel paradiso degli Eroi

  2. Roberto Sera dice:

    rip

  3. Vincenzo Campese dice:

    Qui a Termoli era ben conosciuto, fece erigere sul castello svevo la torretta semaforica nel 1909, oggi è una torretta metereologica per l’aviazione, a lui è intitolata una strada. Onori, riposa in pace.

  4. Renato Simonetta dice:

    condivido

  5. EgidioAlbrti dice:

    Bella rievocazione. ONORI R.I.P.

  6. Franco Vetturini dice:

    R.I.P.

  7. Mimmo Russo dice:

    R.I.P.

  8. Domenico Sannicandro dice:

    RIPOSA IN PACE EROE

  9. Peppe Scarpa dice:

    R.I.P.

  10. Marinaio Leccese dice:

    condivido

  11. Michele Ottolino dice:

    R. I. P.

  12. Giuseppe Ansaldo dice:

    R.i.P.

  13. Sergio Biffi dice:

    R. I. P.

  14. Pino Amara dice:

    R.I.P

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *