19 marzo, festa del mio papà marinaio

di Paola Tritto
foto per gentile concessione Giovanni Tritto a www.lavocedelmarinaio.com (diritti riservati dell’autore)

Qualche parola per “l’uomo della mia vita” anche se nel giorno in cui io ho visto la luce lui era in mare, per lavoro (il dovere!). Felice festa del papà!


Nessun motivo è tanto urgente e importante da determinare l’allontanamento di un comandante dalla sua nave, né in pace né in guerra, né allora né oggi; neanche un grave lutto in famiglia. La nascita di un figlio, che avviene comunque anche senza la presenza del padre, verrebbe salutato da tutto l’equipaggio con un brindisi di gioia, senza la necessità di una “licenza”.
Il comandante non è mai in licenza finché la sua nave non è pronta a muovere.



…tratto da “Tutti a bordo. I marinai d’Italia l’8 settembre 1943, tra etica e ragion di Stato”

.


P.s. ..e bravo Giovanni, hai preferito Gheddafi a me! E si…dovevi bere con tutto l’equipaggio. AUGURI!

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Racconti, Un mare di amici. Permalink.

10 risposte a 19 marzo, festa del mio papà marinaio

  1. Mimmo Russo dice:

    In tanti, purtroppo, hanno fatto la stessa esperienza.

  2. Giuseppe Ansaldo dice:

    Tantissimi auguri, buona e serena giornata a tutti.

  3. PAOLA TRITTO dice:

    Non c’è niente da fare, ripropongo sempre questa foto perché è troppo bella. Tale padre tale scimmia. Potrai dire quello che vuoi: che non c’eri quando sono nata e non ne sai nulla, ma ovunque io vada sono riconoscibile come tua figlia… pare io ti abbia tagliato la testa! E anche la durezza del cranio è la stessa. Questa volta niente zeppole per festeggiare mio padre, niente caffè a letto per me. Ora ti godi la mia assenza con il ritrovato ordine, il silenzio e una “suocera” in meno. Ma ti controllo a distanza e se serve torno a rimetterti in riga, la disciplina me l’hai insegnata tu! In casa Tritto non siamo in grado di esprimere sentimenti ma quello che si sente arriva lo stesso. Grazie papà, auguri Giuann!
    GRAZIE EZIOOOOOOOOOOO

  4. Ginevra Natale dice:

    Tenerona

  5. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Paola carissima e stimatissima … e rileggerla mi commuove ogni anno. Grazie Paola.
    Stringilo forte al cuore anche da parte mia

  6. Luna Nataluna dice:

    Auguriiiii

  7. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Giovanni Tritto a te e a tutti gli associati di Gioia del Colle …auguri. Se vi dico che vi voglio ben, mi credete?

  8. Pasquale Mastrangelo dice:

    È certo che ti crediamo, carissimo onnipresente grande cuore pulsante di tutti noi marinai! Ricambiamo con affetto tantissimi auguri, caro Ezio Pancrazio Vinciguerra

  9. Capelli Bruno dice:

    comprendo e condivido

  10. Raffaele Gennaccari dice:

    È capitato anche a me.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *