25.2.1941, Giuseppe Pignatiello

a cura Carlo Di Nitto


Sottocapo Meccanico Giuseppe Pignatiello, di Luigi e di Paola D’Amico, nato a Gaeta il 08.11.1918.
Deceduto nell’affondamento del regio incrociatore Diaz avvenuto il 25/02/1941 nel Canale di Sicilia, a levante delle Isole di Kerkenah.
Decorato di Croce al Merito di Guerra “alla memoria”.
Il “Diaz”, in servizio di scorta ravvicinata ad un convoglio diretto a Tripoli, fu colpito da siluri lanciati dal sommergibile britannico “Upright”; con l’opera viva squarciata ed incendio per lo scoppio della santabarbara, affondò alle ore 03.49 in soli sei minuti.
La salma, recuperata, fu trasportata in Tunisia e successivamente traslata nel cimitero di Gaeta, dove dorme il sonno degli Eroi.
(foto p.g.c. della Famiglia)

Questo articolo è stato pubblicato in Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

4 risposte a 25.2.1941, Giuseppe Pignatiello

  1. Profilo fb EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ezio Pancrazio Vinciguerra Riposa in pace noi e i cittadini di Gaeta non ti/vi abiamo dimenticato
    Roberto Tento R.I.P
    Egidio Alberti ONORI…R.I.P.
    Sergio Biffi R.I.P.
    Giancarlo Leandri Onori. R.I.P.
    Vincenzo Campese Riposa in pace marinaio.
    Raimondo Restivo R.I.P.
    Franco Vetturini R.I.P.

  2. Carlo Gianotti dice:

    In quella circostanza, sul Diaz morì anche il mio compaesano Giacomo Schiaffino, ventenne di Stintino (SS).

  3. Pino Amara dice:

    R.I.P. E a proposito del Diaz, ho conosciuto a Boston un Messinese che riusci’ a salvarsi. Questa era stata la nave della crociera in Australia e Nuova Zelanda del 1934/35 di mio padre Cav. e primo pres.ANMI/Boston.

  4. Salvatore Lanzetta dice:

    Riposa in pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *