Marinai,  Recensioni,  Un mare di amici

18.2.2017, Pasquale Squitieri

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Un uomo, prima che grande regista, che era considerato “di destra”, ma si sentiva libero di dire, in serena libertà di intenti, quello che pensava e con la testa sua.
Era una voce “fuori dal coro” che non piaceva al suo ambiente, uno che amava dire di sé:
Ho sparato, picchiato e insultato, ma l’ho fatto per difendere qualcuno, tutti gli eventi da me compiuti sono stati slanci mascherati di generosità per qualcun altro“.
Anche le televisioni cosiddette generaliste lo hanno snobbato, persino nel giorno della sua dipartita gli hanno dedicato solo qualche secondo… in questo paese, dove per fare cultura, devi avere la tessera del partito.
E’ salpato per l’ultima missione il 18.2.2017 da Roma a causa di una grave e lunga malattia.
Riposa in pace fra i flutti dell’Altissimo.

23 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *