Racconti,  Recensioni,  Sociale e Solidarietà,  Storia

Michele Pace (Minervino Murge, 4.6.1919 – Livorno, 10.12.2007), mio padre

di Luigi Pace

… riceviamo e con immenso orgoglio pubblichiamo.

Mio padre Michele, nasce il 4 giugno 1919 a Minervino Murge in provincia di Bari.
Allo scoppio della la Prima Guerra Mondiale purtroppo perde suo padre Antonio, volontario nel Regio Esercito, specialità cavalleria, lasciando la moglie e due figli.
Mio padre entra a far parte della Regia Aeronautica e, nel 1937, frequenta a Palermo la scuola di Radio-aerologia, attuale scuola meteorologi.

In seguito, per un breve periodo, vola sui Savoia Marchetti S79.
A guerra iniziata fu assegnato agli Arditi e frequenta un corso paracadutisti a Guidonia. Alla fine del corso viene trasferito in Sicilia dove contrasta lo sbarco degli Americani.
L’8 settembre del ’43 si trova in Sardegna a combattere contro i Tedeschi e, in uno scontro a fuoco, viene colpito da una scheggia di granata con la perdita di una parte del gluteo.
Dopo la guarigione riprende servizio a Brindisi dove assiste all’arrivo del Re. In seguito viene assegnato alla scorta della salma di un aviatore a Milano, dove a Piazzale Loreto vede l’esposizione dei cadaveri di Mussolini, della Petacci ed altri, aprile 1945.
Dopo la fine della guerra ha prestato servizio nelle basi di Villafranca di Verona, Spinazzola ed infine Gioia del Colle fino al congedo avvenuto in data 1/1/1976, con il grado di Maresciallo di 1^classe scelto.
Dopo il congedo gli fu concesso, a titolo onorifico, il grado di tenente.
E’ deceduto a Livorno il 10.12.2007.
Nel ringraziarti dell’interessamento , ti invio i miei più cari saluti
Luigi Pace

Ti allego copia del foglio matricolare dove si evince l’appartenenza al Battaglione Arditi R.A. “Duca d’Aosta e le varie sedi di destinazione.
Un saluto a presto

17 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *