Che cos'è la Marina Militare?,  Marinai,  Marinai di una volta,  Per Grazia Ricevuta,  Recensioni

20.1.2016, in ricordo di Romano Fanelli

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Banca della memoria - www.lavocedelmarinaio.com
MARINAIO DI SPIRITO SANTO PER GRAZIA RICEVUTA

Ezio-Pancrazio-Vinciguerra-www.lavocedelmarinaio.com_10Caro Romano “Poldo”,
in certi momenti della vita scrivere o comunicare sentimenti diventa difficile e oggi lo è ancora di più. Si ha sempre la sensazione che le parole siano vuote e che non possano esprimere appieno la nostra tristezza. Facciamo ancora fatica a crederci, siamo arrabbiati, nella nostra mente non possiamo pensare altro a frasi come: ”Non è giusto!” o come “Lui non se lo meritava!”.
Forse questi pensieri ti possono sembrare semplici esternazioni ma sono profondamente veri. La Tua morte porta solo dolore nei nostri cuori, specie nel mio perché sei stato fra quelli che mi ha esortato a proseguire la carriera in Marina.

Romano Fanelli per www.lavocedelmarinaio.com


La cosa che mi hai insegnato è l’importanza della famiglia, il valore degli amici, a sostenerci l’un l’altro, a credere e a lottare in cui si crede e si ama: Dio!
Dio ci fa comprendere proprio in questo giorno, insieme ai tuoi familiari, che se anche ci mancano le persone a noi più care, come te Romano, Lui ci ha donato la Grazia che è l’amicizia nel prossimo e l’amicizia nel prossimo è la Sua Grazia, in una parola sola: amore.
Lo stesso amore che tu hai riposto in noi oggi e noi lo riponiamo in te.
Riposa in pace fra i flutti dell’Altissimo magari pregando per noi come noi preghiamo per te.

I Fratelli dell'emingrante di poppa - www.lavocedelmarinaio.com
Nel secondo anno della tua dipartita sarà celebrata il 20.1.2018 una messa in suffragio, preceduta dalla recita del Santo Rosario, presso la parrocchia del Sacro Cuore di Gesù in via Santovetti, 25 Grottaferrata (Roma).

P.s. dimenticavo Romano … Forza Roma e damose da fà!

12 commenti

  • Ezio Vinciguerra

    Ciao Poldo …ovunque tu sia DAMOSE DA FA’
    P.s. Elena carissima vi aspetto al Pontificio Santuario Maria SS “ad Rupes”…

  • Elena Duccillo

    Grazie Ezio, vedremo di visitare con te il Santuario appena ci riusciamo ad organizzare. Grazie per questo ricordo di Romano !

  • Paolo

    Sono. Paolo e. Papo non se lo merita a di morire. Peró. Ho smesso di piangere perché non vuole. Ho fiducia in lui mi prendo le responsabilità della casa lo faró per lui

  • Ezio Vinciguerra

    Carissimo e stimatissimo Paolo,
    raccontare è una necessità sentita non soltanto dagli anziani. In realtà forse per tutti, in un certo momento della vita, si avverte l’esigenza di ricordare il passato. Perché ognuno porta con sé la propria infanzia, i propri luoghi e la testa affollata di gente scomparsa. Fa capolino anche quella naturale necessità di comunicare le esperienze dei passato affinché se ne faccia tesoro. Manca però un camino acceso, posto ideale per raccontare. Ma soprattutto forse mancano i giovani disposti ad ascoltare. Il mondo è cambiato. Peccato. Venire a conoscenza delle ristrettezze e delle sofferenze di ieri farebbe loro apprezzare di più gli agi di oggi, spesso ereditati a piene mani, senza sudore e senza dolori.
    Sono commosso di felicità per questa tua toccante testimonianza per papà Romano, così come sono orgoglioso di te e della tua mamma che perpetuate il ricordo di un Marinaio di Spirito Santo.
    Sono orgoglioso anche dei risultati sportivi che ottieni ebbene, sappi che Lui è vicino a te, come un Angelo custode a cui noi tutti ci affidiamo.
    Caro Paolo se ti dico che ti/vi voglio bene, mi credi?
    Ezio

    P.s. La memoria è uno strumento molto strano, uno strumento che può restituire, come il mare, dei brandelli, dei rottami, magari a distanza di anni.
    (Primo Levi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *