16.1.1868, radiazione regia nave Rosolino Pilo

di Antonio Cimmino

Caratteristiche tecniche
– Varo: 30 maggio 1835 a Greenock;
– per la Aberdeen Steam Navigation dai Cantieri Scott’s Shipbuilding & Engineering Co.;
– Dislocamento: 1.725 tonnellate;
– Dimensioni: 36,63 x 8,32 metri;
– Scafo: in legno – tre alberi e bompresso;
– 1 macchina alternativa a vapore con cilindri oscillanti;
– 2 ruote di propulsione a pale;
– Armamento: 2 cannoni da 16 libbre.

Fu acquistata per conto della Marina dittatoriale siciliana nel giugno del 1860 dopo avere trasportato nel 1858 truppe inglesi nella Guerra di Crimea.
Salpò da Liverpool il 23 giugno 1860 al comando del capitano John Scott e ormeggiò a Genova il 3 luglio. Ancora con battente bandiera inglese, nella notte dell’11 luglio salpò per Palermo con 875 volontari della Colonna Pietro Strambio ove arrivò il 16 luglio.
A Palermo la nave, unitamente ad altre unità, imbarcò Giuseppe Garibaldi e 1.500 volontari con l’intenzione di sbarcare in Calabria ma si fermo a Milazzo. Ritornata a Palermo, la City of Aberdeen il 26 luglio rimorchiò un brigantino carico di garibaldini e li sbarco a Milazzo.
Il 9 agosto 1860, carico di truppe, tentò di sbarcare di nuovo in Calabria ostacolata dalle batterie della cittadella di Messina.
Nel mese di settembre fece la spola tra Milazzo e Napoli per portare i garibaldini nella città partenopea.
Il 4 ottobre fece scalo ad Augusta per trasportare a Genova un migliaio di prigionieri borbonici.
Il 17 novembre entrò a far parte della Marina Sarda e fu ribattezzata Rosolino Pilo.
Rimorchiò a Gaeta una tartana carica di munizioni. Successivamente passò alla regia Marina.
Fu radiata il 16 gennaio 1868.

Questo articolo è stato pubblicato in Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

Una risposta a 16.1.1868, radiazione regia nave Rosolino Pilo

  1. Renato Simonetta dice:

    condiviso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *