Marinai,  Marinai di una volta,  Navi,  Poesie,  Recensioni,  Storia

17.12.1942, Francesco Gullace e la regia nave Aviere

di Rosario Gullace e Giuseppe Magazzù (Presidente gruppo A.N.M.I Gioia Tauro)



banca-della-memoria-www-lavocedelmarinaio-com

«Era il 17 dicembre 1942 e il Marinaio Fuochista di leva Francesco Gullace faceva parte dell’equipaggio del Regio cacciatorpediniere Aviere.regio-cacciatorpediniere-aviere-www-lavocedelmarinaio-comFu dichiarato disperso con l’affondamento della nave. 
Quel giorno l’Aviere, alla sua 41^ missione di scorta convogli, navigava unitamente al regio cacciatorpediniere Camicia Nera a protezione di un mercantile tedesco, con rotta da Napoli a Biserta. Giunto a circa quaranta miglia a nord della cittadina tunisina, il sommergibile britannico Splendid gli lanciò contro due siluri affondandolo.
Solo trenta furono i superstiti».francesco-gullace-marinaio-fuochista-www-lavocedelmarinaio-com

A mio Padre
di Rosario Gullace

17.12.1942 a mio papà marinaio fuochista sulla regia nave Aviere perito per la Patria
.

…ero in fasce quando quando perì per la PATRIA e io lo ricordo così.
17 dicembre 1942, il regio cacciatorpediniere Aviere, di 2460 tonnellate, viene improvvisamente colpito da due siluri lanciati dal sommergibile britannico P.228 Splendid affondando immediatamente alle ore 11.15 nel punto 38°00’N – 10°05’E, a nord di Biserta.
L’unità era partita il 16 dicembre da Napoli insieme al regio cacciatorpediniere Camicia Nera, di scorta alla motonave tedesca Ankara, diretta a Biserta.

Ho conosciuto in fasce;

il mio genitore…

Un giovane ragazzo tutto Ardore.

Mi teneva in braccio,
con AMORE…

Sicuro…
Io sentivo 
Il suo Calore…

In guerra diede tutto.

Il suo valore…

La Patria…
Lo ricorda…

Vive in me….
Il figlio mio.

Ne porta il nome.
(16.12.2012)

32 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *