Attualità,  Che cos'è la Marina Militare?,  Marinai,  Marinai di una volta,  Navi,  Racconti,  Recensioni,  Storia

Giovanni Crusca marinaio fuochista, Zonderwater, e la sofferenza di chi porta la Croce

di Luigi Crusca

Carissimi della voce del marinai,
Vi prego e’ la prima volta che mando una mail a voi perché vorrei ricevere notizie su Zonderwater (*) e su mio padre che aveva solo vent’anni e non è facile Vivere per 5 anni in un posto simile…
Mio padre Crusca Giovanni era un marinaio fuochista, sullo Zara e fu tra gli ultimi a lanciarsi in mare e salvarsi grazie alle sue capacita natatorie.
Dopo una notte trascorsa su una scialuppa, venne catturato dagli inglesi e fatto prigioniero prima ad
Alessandria in Egitto e poi Zoderwater, vicino a Dulman in Sudafrica, ove rimase fino al 1945.
Successivamente fu deportato come prigioniero n Inghilterra a Brighton dove lavorò in fabbrica perché doveva restituire il Denaro che gli inglesi spesero per mantenerlo.
In seguito, grazie alla Croce Rossa, riuscì a tornare a casa (Novara).


Vorrei ricevere notizie su Zonderwater e mi associo al dolore di coloro che persero i loro cari in quella mattanza che fu Capo Matapan.
Vi ringrazio di aver letto questa mia e-mail.

Luigi Crusca
cruscal@libero.it
05/08/2017 alle 23:51 e 06/08/2017 alle 0:07 (mail sull’articolo “Quelle urla mai dimenticate”).

https://www.lavocedelmarinaio.com/2011/03/quelle-urla-mai-dimenticate/


(*) per saperne di più digita Zonderwater sul motore di ricerca del blog

24 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *