29.9.1979, Aniello Calabrese

di Antonio Cimmino

Il sergente fuochista Aniello Calabrese nacque a Scafati il 30 gennaio 1916.
Allo scoppio della seconda guerra mondiale fu imbarcato sul regio sommergibile Giuseppe Finzi. Il sommergibile fu fra i primi ad essere inviato in Atlantico.
Il 6 febbraio 1942 salpò diretto nella zona est delle Bahanas e dello stretto della Florida. Dopo un periodo di lavori(durati da aprile a maggio), il 16 giugno 1941 ripartì per raggiungere la zona d’agguati compresa fra Ciba, Santo Domingo, Giamaica e Pedro Bank.

Il 9 luglio giunse nel Mar dei Caraibi.
L’11 febbraio 1943 partì diretto in Oceano Indiano.
Affondò con i siluri e danneggiò a cannonate alcuni piroscafi nemici.
Il 18 aprile 1943 arrivo a Bordeaux, presso la base di BETASOM e, alla proclamazione dell’armistizio fu incorporato nella Kriegsmarine e rinominato Maercator I e poi ribattezzato U. IT. 21.
Per il cattivo stato in cui versava, il sommergibile fu posto in disarmo nell’aprile 1944 e, il 20 agosto dello stesso anno, minato e fatto saltare in aria.
Aniello Calabrese salpò per l’ultima missione il 29.9.1979.

Questo articolo è stato pubblicato in Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

Una risposta a 29.9.1979, Aniello Calabrese

  1. Pagina fb lavocedelmarinaio dice:

    Ezio Pancrazio Vinciguerra Riposa in pace nel paradiso degli Eroi
    Giuseppe Carlo Gino r i p marinaio
    Antonino Casà Onori a te fratello MARINAIO R.I.P ●●●
    Roberto Tento R.I.P
    Mariella Anna Maria Conti R.I.P.
    Pino Amara R.I.P.
    Sergio Biffi R.I.P.
    Ciro Scala R I P
    Giuliano Boggian R.i.p.
    Simeone Secondo Tozzi R. I. P.
    Mauro Petruzzella r.i.p.
    Ernesto Carannante R.I.P.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *