25.9.2017, sequestro di prodotto ittico privo di tracciabilità

Capitaneria di Porto – Autorità Marittima dello Stretto
Messina – Capoturno -Sezione Operativa
Tel: 090 344444 – Fax: 090 5730832

COMUNICATO STAMPA

In data odierna, durante lo svolgimento di attività di polizia marittima volta alla vigilanza e al controllo in materia di pesca, nell’ambito di differenti operazioni mirate al controllo della filiera della pesca e la salvaguardia di specie ittiche protette, il personale militare dipendente dalla Capitaneria di Porto di Messina ha provveduto al sequestro di un esemplare di Tonno Rosso di circa 32 Kg, un esemplare di Tonno Alalunga di circa 8 Kg, di 3 esemplari di Pesce Sciabola per un totale di circa 4 Kg e di diversi esemplari di Ricciole per un totale di circa 7 Kg. Tutto il prodotto ittico sottoposto a sequestro è risultato privo della dovuta documentazione e pertanto non risultava possibile garantire al consumatore finale le dovute informazioni che ne attestassero la provenienza. Pertanto, dopo essere stato sottoposto a visita ispettiva da parte dei medici appartenenti all’Azienda Sanitaria Provinciale – Dipartimento di Prevenzione Veterinaria di Messina, risultando idoneo al consumo umano, è stato devoluto in beneficienza ad enti caritatevoli cittadini.
Il quantitativo di prodotto sequestrato è risultato essere di circa 51 Kg ed inoltre sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di 9.500,00 €.
Le attività di verifica sul rispetto della normativa in materia di pesca continueranno senza sosta su tutto il territorio di competenza.
Si allega documentazione fotografica.-

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Recensioni. Permalink.

5 risposte a 25.9.2017, sequestro di prodotto ittico privo di tracciabilità

  1. Eliano Gritti dice:

    condivido

  2. Ivano Laghezza dice:

    condivido

  3. Egidio Alberti dice:

    condiviso

  4. Silvano Molini dice:

    condiviso

  5. Pagina fb lavocedelmarinaio dice:

    Domenico Merlino sequestra il pesce ,e sbarcano clandestini in forma anonima, complimenti
    Iacono Francesco una mano lava l’altra e tutte e due lavano la faccia
    Marco Cauli Ma se lo stanno vendendo loro?
    Ettore Giampaoli come si fa ha criticare la Guardia Costiera per aver fatto il loro dovere, noi italiani siamo sempre pronti nel criticare,
    Ezio Pancrazio Vinciguerra Ciao Iacono Francesco …grazie e scusate il ritardo per la pubblicazione del comunicato stampa
    Iacono Francesco tra colleghi marinai ci si aiuta, se uno arriva tardi l’altro lo copre 😉
    Roberto Tento Buon lavoro. a voi..
    Carmine Casciello La guerra dei poveri guarda che sequestrano
    Kyriakos Domenico Cardarelli Ottimo risultato , rovineranno un povero pescatore ….
    Iacono Francesco i poveri pescatori come li chiamate voi hanno violato la legge, la tracciabilità del cibo è nell’ interesse del consumatore finale per non mangiare cibo scadente o adulterato o spacciato per ciò che non è, l’Italia è messa male quando i cittadini difendono i criminali e si colpevolarizzano le forze dell’ordine
    Carmine Casciello Ma mo quei due signori che stanno interrocandoi pesci . che io sappia c’è quel famoso motto muto come un pesce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *