Attualità,  Curiosità,  Marinai,  Marinai di una volta,  Racconti,  Recensioni,  Storia

La Regia Marina sui banchi di scuola (1941)

di Marino Miccoli

…riceviamo e, con riflessivo orgoglio, pubblichiamo.

Come era descritta la Marina (Regia) nei sussidiari del 1941?

marino-miccoli-2014-per-www-lavoce-delmarinaio-com_2Tra i vecchi libri di mio padre Antonio (capocannoniere della Regia Marina), conservati nella casa paterna di Spongano (Lecce), ho recentemente ritrovato un sussidiario risalente al 1941 dal titolo: “IL LIBRO DELLA V CLASSE ELEMENTARE Religione – Grammatica – Storia” edito da La Libreria dello Stato – Roma 1941 – XIX in cui, nel capitolo appositamente dedicato “Le Forze Armate” a pagina 210, riguardo alla Marina si legge:

LA MARINA.
In caso di guerra assicura alla Patria la libera navigazione delle navi mercantili, impedisce il movimento di quelle avversarie e coopera alla vittoria con le altre Forze Armate.
In pace invia le sue belle navi in tutti i mari del mondo, quale segno della nostra forza e per rinsaldare i vincoli d’affetto tra la Patria e i milioni d’Italiani che vivono in terra straniera.
Il naviglio da guerra è così classificato: Corazzate, Incrociatori, Cacciatorpediniere, Torpediniere, Sommergibili, Cannoniere, M.A.S., Navi Ausiliarie, Navi ad uso locale. […]
Il motto della nostra gloriosa Marina è: Sempre pronti!”.

libro-di-testo-va-1941-www-lavocedelmarinaio-com

Di quanto è stato scritto, mi ha colpito la frase riguardante il tempo di pace, ovvero:
– “In pace invia le sue belle navi in tutti i mari del mondo, quale segno della nostra forza e per rinsaldare i vincoli d’affetto tra la Patria e i milioni d’Italiani che vivono in terra straniera”.
Soffermandomi un po’ a riflettere sulla bella quanto significativa frase, mi son posto questa domanda:
– da che cosa sono formati quei “vincoli d’affetto”?
Sono giunto alla conclusione che: i vincoli d’affetto sono l’insieme dei sentimenti e dei valori (non monetizzabili) che, da sempre, sono alla base delle azioni e che concretamente distinguono gli Italiani veri da tutti gli altri.
Con l’auspicio di una prossima riscoperta generalizzata, da parte degli Italiani di oggi, dei sentimenti e dei valori costituenti quei vincoli d’affetto, ringrazio per l’attenzione concessami e porgo a tutti marinareschi e sinceri saluti.

libro-di-testo-va-1941-www-lavocedelmarinaio-com

30 commenti

  • EZIO VINCIGUERRA

    Tu che leggi: a quale categoria di italiano appartieni?
    Intelligenti pauca (a buon intenditor)…

  • Ornella Aimone

    Conservi con cura questo documento storico. Concetti concisi ma in fondo a che servono tante parole?

  • Antonio BRESSAN

    Onore e gloria hanno fatto conoscere i nostri Marinai nel mondo, rinsaldando vincoli perenni di di amicizia e fratellanza.

  • Antonio BRESSAN

    Amo la storia della nostra Marina e questo piccolo tassello è molto importante, la nostra storia è poco insegnata nelle scuole e rischia di perdersi nei tempi.

  • Francesco Ruggieri

    CARO Ezio Pancrazio Vinciguerra TI MANDO I MIEI PIU FERVIDI AUGURI PER LE SANTE FESTE UN ABBRACCIO FRATERNO TE E LA TUA CARA FAMIGLIA .

  • EZIO VINCIGUERRA

    Grazie Francesco Ruggieri ricambio con un abbraccio grande come il mare e come il tuo cuore di marinaio per sempre.

  • Francesco Ruggieri

    Oggi Vado al cimitero e preghero x tuo caro papà e mio figlio caro Ezio Pancrazio Vinciguerra e la nostra preghiera del marinaio affinché loro da lassù vegliano su di noi un ABBRACCIO FORTE

  • Giuseppe Lo Presti

    Ciao Ezio Pancrazio Vinciguerra, grazie per avermi reso partecipe di questo piccolo ma bellissimo post…

  • Roberto Tento

    Grazie … Ezio Pancrazio Vinciguerra…. perché non continuare ad informare i ragazzi nelle scuole come la Marina faceva..

  • Angelo Aprile

    Caro Ezio, erano altri tempi ed altri uomini, sapevono muoversi e tenere ottimi rapporti con la stampa e l’editoria, Quest’anno non ho sentito una parola sulla festa della Marina Militare ma soltanto sui Vigili del Fuoco. Di chi è la colpa?………..

  • Egidio Aberti

    Bellissima questa pagina del libro di storia della V Classe elementare del 1941, io quell’anno facevo la terza elementare e ricordo con piacere ciò che ci veniva insegnato. Buona giornata

  • Andy Holyred

    Nulla da aggiungere perchè io credo fermamente a quei vincoli d’affetto che uniscono tutti gli Italiani degni di esserlo.

  • Francesco Ortega

    etto altri tempi quando i libri costavano circa 4 Kg di pane oggi con 18 € ci compri 3 quaderni , buona giornata Ezio

  • giuseppe

    Sono testimone dell`affetto e l`amore per l`Italia che centinaia di migliaia di Italiani nel mondo, portano nel loro cuore.
    Constatato nel periodo delle mie crociere
    Soprattutto in Sud America.
    Dove fila kilometrica di coda di Italiani che pazientemente attendevano il loro momento per toccare e baciare commossi la nostra bella nave,
    Che rappresenta sempre un pezzo di patria e di ITALIA, SCENE COMMOVENTI E DI TANTA EMOZIONE
    Grazie Enzio che dai voce a tutti
    Un abbraccio.

  • Giuseppe Fontana

    grazie fratello Ezio Pancrazio Vinciguerra , penso che conoscendo la storia si può conoscere il passato in funzioni di essa si può andare avanti nella vita ti saluta una buona giornata

  • Roberta - ammiraglia88

    Grazie Marino e grazie Ezio.

    Che belli i vecchi libri! Pagine ingiallite dal tempo, ma testimonianza dei tempi; conservazione di pensieri e di ricordi.
    Interessante leggere cosa veniva insegnato e cosa si diceva della Marina.
    C’è una frase che … sembra scritta da me: “le sue belle navi”. 😉

    Buone feste a voi e a tutti i lettori del nostro marinaio dalla voce possente che attraversa l’oceano del web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *