Attualità,  Che cos'è la Marina Militare?,  Curiosità,  Marinai,  Marinai di una volta,  Recensioni,  Storia

Quartier Generale Marina Roma Santa Rosa – Le origini

dalla sala museo Q.G.M. Santa Rosa

Il comprensorio militare di Santa Rosa sorge in località Tenuta di Mazzalupo, nei pressi del quartiere periferico di La Storta, sulla via Cassia a circa 20 chilometri da Roma, per ospitare l’omonima imponente stazione radio trasmittente, costruita fra il 1936 e il 1939, su progetto del Generale (Armi Navali) Carlo Matteini, al quale collaborò l’allora Capitano (Armi Navali) Alfeo Brandimante (Medaglia d’oro al valor militare).

foto-storica-del-quartier-generale-marina-roma-santa-rosa-www-lavocedelmarinaio-com

La base, incluso il parco antenne, si estendeva su un terreno di circa 140 ettari per 6 chilometri di perimetro, donato alla Regia Marina dal Monsignor Don Antonio D’Antoni a patto che fosse rinominato con il nome di battesimo di sua madre, da cui appunto la denominazione di Santa Rosa di Mazzalupo.

schema-generale-alloggi-e-uffici-del-quartier-generale-marina-s-rosa-www-lavocelmarinaio-com

In origine, la sede comprendeva cinque fabbricati principali in muratura, dei quali quattro tuttora esistenti, adibiti ad alloggi, uffici e sistemazioni logistiche:
– la Palazzina A all’ingresso, oggi conosciuta come Palazzina Alloggi Comando;
– il Corpo di Guardia;
– la Palazzina B, che oggi ospita uffici ed alloggi Ufficiali;
– la Caserma (oggi denominata Caserma A);
– la Palazzina Comando, in Valletta, non più esistente.
Altri otto fra fabbricati in muratura e baracche in legno accoglievano ulteriori uffici, magazzini officine, falegnamerie e locali tecnici.

quartier-generale-marina-roma-la-galleria-www-lavocedelmarinaio-com

Completava l’opera una galleria sotterranea (protetta da una lastra di cemento armato di 2 metri di spessore), costituita da un corridoio di circa 150 metri di lunghezza dal quale si dipartivano sei rami a destra e sinistra; all’interno della galleria trovavano posto apparati trasmettitori, gruppi elettrogeni, trasformatori ed apparati ausiliari, oltre ad uffici e depositi.

stazione-ferroviaria-la-storta-formello-www-lavocedelmarinaio-com

92 commenti

  • Carmine Cerrito

    Io sono stato al QGM Santa Rosa nel 1999 e lavoravo presso lo spaccio nel bunker di Maritele.Ma mi sono trovato benissimo mi ricordo i miei compagni sia di lavoro che di camerata ma soprattutto mi ricordo capo Giordano e che mi sarebbe piaciuto rincontrarlo un giorno sperando che sia ancora in vita o senza dubbio in pensione oramai!

  • Michele Ilgrande

    2007 – 2017 in servizio presso VRMTC dapprima in galleria e successivamente nella nuova palazzina.
    Anni bellissimi pieni di ricordi

  • luigi piemontese

    S.EL.D. 89/10/L2….. 2anni bellissimi (1990/1991)……CV Luigi D’Elia……CF Catone….CF Loconte…CF Giunchiglia…CF Buzzi…2C EAD Lopresti….Vincenzo Testa….

  • Salvatore Carvelli

    Sono stato MARÒ SDI dal 06/73 al 31/01/75.
    Baracca guardia Parco Antenne postazione-PAPA 1 ecc ecc Capitano Bartolotti.
    Commilitoni: Citarella di Roma, Favaro Silvano di Mestre, Bandiera Gianni di Mestre, Ceglia di Vieste, Mimmo Cirò di Rocca di Neto (KR), Benini il ‘pancione di Roma, Saverio Cilurzo di Soverato, Franco Marzano di Catanzaro.
    Un saluto a tutti.

  • Morelli vincenzo

    Ho avuto l’onore ed il privilegio di espletare il mio servizio militare presso la su detta base dal luglio 1973 sino a febbraio 1975. Grazie al punteggio massimo ricevuto al corso di elettricista a LA Spezia, pur essendo di leva, mi sono ritrovato ad operare nella sala telegrafo, ero addetto alla riparazione delle T-E 300 della Olivetti telescriventi in trasmissione e ricezione messaggi, ero addetto anche alla messa in opera dei cifrati ( chiavi), che settimanalmente si cambiavano. Ritengo ancora oggi una splendida esperienza, in un luogo immerso nella natura ( ricordo anche l’invito a porre attenzione nel scendere la lunga scalinata per andare ad imboccare il tunnel, di evitare scorciatoie nel verde per via di possibili presenze di vipere). Il comandante di allora era Castellaro, sposato con una mia concittadina ( Taranto). Ricordo un ufficiale Segovia, il Maresciallo capo Garau e il sergente maggiore Ritchel (spero si scriva così ). Ricordo anche il secondo giuramento fatto al ministero Marina sul lungo Tevere prima di approdare alla base Santa Rosa. Un ricordo indelebile di una esperienza per me unica. So che sono stati fatti molti cambiamenti, se un giorno fosse possibile mi piacerebbe rivisitare quei luoghi a me molto cari. Un saluto a tutti. Cia.

  • Angelo Schettino

    Bei tempi ero lì 1979-1980 avevo 20 anni. Grande famiglia e grande squadra di calcio guidata dal Comandante Cappelletti e dal Capitano De Giglio. In squadra con me:Scorziello fortissimo, poi dopo Peppe Corona, Peppe Colombo, Azzolini e il mitico capo Agrisi. Un saluto e un abbraccio a tutti.

  • Ezio Vinciguerra

    Ciao Frà Aurelio, spero ti ricordi di me
    Un abbraccio grande come il mare Ezio Vinciguerra

  • Michele

    Mi chiamo Michele sono stato a santa rosa dal marzo 1988 fino a dicembre foresterie e bar bellissimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *