23 commenti

  • Giovanni Tritto

    e vero sembra che la nave non ce farà ma invece tutto si risolve per il meglio e la tempesta si dimentica e alla prossima.Un altra esperienza in piu’

  • Lavinio Saltini

    Un mare da brivido per un solido vascello con alle spalle maestranze per veri arsenali di marina…

  • Gianluca Vallone

    Questo e un pezzo di storia fatta da veri marinai!!!! patrioti e gloriosi nelle loro imprese piene d’onore e spirito del vero patriottismo!!!.ONORE A VOI E ANCHE QUESTO CI INSEGNA A NN MOLLARE MAI NELLE AVVENTURE TEMPOSTOSE CON IL MARE!!!E SI IL MARE!!!XCHE SOLO POCHI OSANO DARGLI DEL TU AL MARE!!!⚓⚓⚓⚓⚓❤

  • Giorgio Zenaro

    Io c’ero Usque ad finem et ultra De cristofaro (volevo chiederti se sai niente delle recensioni che hanno fatto quei giornalisti che erano a bordo in occasione diquella esercitazione ciao in alto i cuori! 5/46

  • Giovanni Marras

    Grazie Ezio non credo di meritare tante lodi, il mio post vuole solo ricordare che noi dell’Impetuoso, come quelli i tante altre Unità, indipendentemente dal grado, categoria ed età, che si sono trovati in situazioni simili non si aveva ne il tempo e ne la voglia di avere paura. Un Salutone a tutti i marinai d’Italia e per noi dell’Impetuoso sempre e comunque “AD ASPERA IMPETUS”

  • EZIO VINCIGUERRA

    Buongiorno a Giovanni Linardon e Giovanni Marras.
    Ribadisco e reitero quanto da me scritto nei tuoi confronti:
    “Sono orgoglioso di questa tua testimonianza. Un abbraccio a te grande come il mare e anche come il tuo misericordioso cuore di marinaio per sempre”.

  • EZIO VINCIGUERRA

    … dimenticavo: grazie per la quotidiana compagnia e per le tue bellissime fotocomposizioni (specie quando affermi Fuori Tema 🙂 …per questo sei immenso).

  • Gianni Lucia

    IMPETUOSO AUDACE SONO NAVI…SIETE stati mai su un dragamine con mare foza otto nel canale di Sicilia?SI ballava ma non abbiamo pensato mai al peggio eravamo marinai con la M maiuschola

  • Porazzi Gaetano

    Quel giorno anchio ero a bordo della nave Impetuoso. Ricordo di essere montato di guardia alle ore 04,00, di guardia alla postazione radar calibro secondario guardando fuori si vedeva il mare che con il passare del tempo diventava sempre più mosso.Dietro di noi faceva paura vedere l’Incrociatore Francese Colbert. Poi ad un certo punto tutti sotto coperta , mezzogiorno pasto saltato (impossibile cucinare) digiuni fino alle 22,00 panino con tonno e sottaceti, quando la nave ha fatto rotta verso Cagliari , Comunque il mio imbarco su nave Impetuoso è cominciato a Febbraio 1967 il congedo il 22/08/1968 i ricordi di quel periodo sono rimasti nel cuore . Purtroppo dopo tanto tempo i volti dei compagni di avventura rimangono sbiaditi. Alcuni nomi li ricordo Ten. Testa , Sott. Ten. Imbornone , Serg. Gilli , Romanello con il quale abbiamo fatto tutti e due gli anni insieme già dalla Centrale di Milano alla partenza fino al congedo.

    EM Porazzi Gaetano – 5° 46

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *