Attualità,  Marinai,  Marinai di una volta,  Racconti,  Recensioni

E non chiamatemi razzista, ma Patriota

di Giorgio Ciatti
giorgio ciatti - www.lavocedelmarinaio.com
LA MANGIATOIA
Tempo fa mi comprai una mangiatoia per uccelli, l’appesi nel mio portico e la riempii di semi.
Era proprio una bella mangiatoia ed era uno spettacolo vedere gli uccelli da vicino, entro una settimana, c’erano almeno un centinaio di uccelli che approfittavano del costante rifornimento di cibo gratuito, ottenibile senza fatica alcuna; poi gli uccelli cominciarono a fare i loro nidi, sotto il portico, sulla tenda, vicino al barbecue, persino sul tavolino .

europa si sgretola - foto internet
POI ARRIVO’ LA MERDA
Era ovunque, sulle tegole del portico, sule sedie, sul tavolino da pranzo, ovunque; poi alcuni uccelli cominciarono ad essere cattivi , si lanciavano su di me e cercavano di beccarmi, anche se ero io che li nutrivo pagando di tasca mia, altri erano rumorosi e prepotenti, si appollaiavano sulla mangiatoia e fischiavano e pigolavano a tutte le ore del giorno e della notte, affinché io riempissi la mangiatoia, se il cibo scarseggiava.
Dopo un po’ non riuscivo nemmeno a sedermi nel mio portico, così decisi di togliere la mangiatoia e in tre giorni, gli uccelli se ne andarono.
Feci pulizia e misi tutto in ordine facendo sparire anche i nidi da tutto il portico; ben presto, il mio portico, tornò ad essere quello che era prima, un portico tranquillo e sereno senza schiamazzi per reclamare il diritto al cibo gratis.

Populismo (vignetta da internet) - www.lavocedelmarinaio.com

ORA RIFLETTIAMO
Noi abbiamo ottenuto con il nostro lavoro e i nostri sacrifici un sistema con molti diritti, cure mediche gratuite, scuole gratuite, assegni per i meno abbienti, case popolari a prezzi bassissimi e permettiamo a chiunque nasce qui di essere automaticamente cittadino del nostro paese.
Poi sono arrivati gli illegali, a decine, centinaia di migliaia, che godono degli stessi vantaggi; per pagare le maggiori spese, noi dobbiamo pagare più tasse.
Le case popolari vengono occupate con la forza e nessuno ne paga il canone.
Se andate ad un pronto soccorso, dovrete aspettare ore per essere visitato poiché gli ospedali sono diventati un rifugio per gli extracomunitari; vostro figlio alle elementari avrà grossi problemi perché metà della classe non parla Italiano e la mensa scolastica verrà condizionata da assurdi divieti religiosi, vogliono togliere i crocifissi e non si celebra il Natale per non urtare la sensibilità degli stranieri, senza alcun rispetto per la nostra, quella dei padroni di casa.
La criminalità spicciola, quella che se la prende con la gente comune (noi) è al 75% opera del 10% della popolazione (gli stranieri) e le carceri sono così piene che i delinquenti vengono rimessi in circolazione e subito ricominciano a rubare e a violentare.
Se si cerca di arginare il fenomeno, ecco levarsi la protesta di molti imbecilli che gridano alla violazione dei diritti civili, degli altri, perché dei nostri diritti, gli stessi imbecilli, se ne fregano.
E’ solo una mia opinione, o è giunto il momento per il nostro Governo di togliere la mangiatoia e fare un po’ di pulizia? Se siete d’accordo, fate girare, se non lo siete, continuate a pulire…

Giorgio-Ciatti-per-www.lavocedelmarinaio.com_

E non chiamatemi razzista, ma Patriota.
Buona giornata, Giorgio

16 commenti

  • Direttore di Macchina francesco di somma

    facevi prima a descrievere il tuo stato d’animo senza paragone degli uccelli ,che mi sembra inutile e di fantasia se non altro perchè i volatili non ti assaltano al massimo sporcano un pochino ,ma non vale il paragone è grezzo ……… per quanto riguarda il restoconfesso che in questi ultimi anni mi sono trovato di fronte al problema più di una volta una volta al prontosoccorso con della gente che sbraitava e malediva gli stranieri che gli erano passati avanti ,ma anche qui è inutile perchè è il dottore cioè l’operatore del prontosoccorso che decide chi deve essere visitato a seconda della gravità e se c’è un errore la legge è chiara si assume le responsabilita l’operatore della scelta basta farla funzionare e qui stendo un velo pietoso per il resto non commento rilevo solamente che chi è l’artefice di tutto questo è solamente il capitale e cioè i detentori della moneta e quelli che hanno deciso il libero scambio delle persone e delle cose in una parola la globalizzazione il conseguente abbassamento del costo del lavoro e tutto quello che ne consegue e che ha fatto accentrare in poche mani il capitale altra cosa è l’italia che è particolare dove c’è una evasione fiscale enorme che è solo a vantaggio se così si puo dire, di una parte della popolazione e con questo fenomeno questa maggioranza di italiani ne ha tratto giovamento ,lavoro in nero affitti in nero visite in nero ecc…..ecc….ecc…. sono gli italiani che devono decidere di togliere la mangiatoia quando si va a votare fino a che ce lo permetteranno e se voteranno sempre gli stessi c’è poco da fare infine un paese come il nostro dovrebbe garantire a tutti la libertà di culto se no che paese è siamo la 7 o 8 democrazia nel mondo ma tanta gente è rimasta indietro saluto e buonaserata

  • Enrico Bertelli

    Molti imbecilli gridano alla violazione dei diritti civili degli altri perché, dei nostri diritti, gli stessi imbecilli se ne fregano

  • Silvio de Murtas

    … fatemi osare : “Patriota di razza buona” ! Evviva la Marina (e anche la FF.AA.) !

  • Michele Perfido

    Proprio cosi Fra!!!La pensiamo allo stesso mondo,e venuto il momento di fare pulizia!!!

  • Ugo Conte

    Hai perfettamente ragione..fra’ Giorgio,,,e’ proprio ora di finirla e di dare finalmente l ‘Italia agli Italiani…e se vuoi venire da noi,adeguati alle Nostre leggi,usi e costumi del nostro popolo Non che siamo noi che ci dobbiamo adeguare a loro…BASTAAAAA…e’ ora di FINIRLA….

  • Pino Sammartano

    Penso che tu Giorgio Ciatti non abbia mai fatto una mangiatoia per uccelli, ne che abbia mai dato in vita tua, uno spicciolo ad un “povero negro” . Fossero tutti come te, avremmo certo una Italia più pulita ,ma arida. Come diceva il poeta De Andrè , “Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior”.

  • Giorgio Ciatti

    Pensi male, caro Pino Sammartano e non sai leggre tra le righe, la mangiatoia era solo una metafora per introdurmi nell’argomento, abito in campagna e la mangiatoia per uccelli l’ho veramente installata e chi ha bussato alla mia porta, non è mai andato via a mani vuote. Qualche anno fa ho fatto domanda per una adozione a distanza, mi è stata rifiutata perchè essendo troppo avanti negli anni, non avrei potuto dare con certezza un proseguo. Te hai mai pensato ad una adozione? Io sono per un aiuto concredo, ma a casa loro, a te hanno mai rubato in casa e al negozio, e tua moglie è stata mai scippata nel parcheggio del supermercato con il sistema di, signora sono sue queste chiavi? Sei te costretto a fare i turni con tua moglie per non lasciare casa incustodita per paura al ritorno di trovarla occupata? 1940 – 1945 io c’ero, ce la siamo goduta tutta in casa e non abbiamo chiesto asilo a nessuno, i giovani sono rimasti in patria per difendere il loro ideale giusto o sbagliato che sia. E’ vero che dal letame nascono i fiori, ma quanto puzza! Buona domenica.

  • Pino Sammartano

    Come diceva qualcuno, pensar male è peccato, ma qualche volta ci si azzecca! Comunque ti ricordo che non c’è nessun mafioso ne indranghetista ne camorrista che sia venuto dal mare o che abbia la pelle gialla o nera. Comunque senza rancore tra marinai.

  • Giorgio Ciatti

    Rancore? Non so cosa sia, ma visto che ti piacciono le frasi fatte, te ne cito qualcuna: Chi semina vento, raccoglie tempesta e ancora: Non giudicare se non vuoi essere giudicato. La mia A.V., ancora in cantiere, mancano le scialuppe, Ciao.

  • Marinaio di Lago

    .. bisogna prendere atto del fatto che la realtà internazionale è cambiata e che è arrivato il momento di cambiare direzione.

  • Roberta

    Concordo!
    Va bene aiutare, ma chi è dall’altra parte non può pretendere che noi ci adeguiamo a loro. Se vieni qui accetti le nostre tradizioni e i nostri modi di vita, altrimenti tornatene da dove sei venuto. Non venire qui a dettar legge e a pretendere!
    Chiedi aiuto, te lo diamo, ma non approfittarne, vanno bene i diritti (a noi sempre più negati) ma rispetta anche i doveri!

    La risposta ad una precisa interrogazione di un consigliere, qui in Trentino, è stata questa: “ci costano” 42 euro ciascuno al giorno (più iva) per alloggiare in un vecchio albergo che stava comunque per chiudere ed ovviamente non lavorano!
    Ho fatto “due” conti veloci arrotondando per comodità: 40 euro al giorno x 30 giorni = 1200 al mese ciascuno … a non far niente! A pretendere e basta!
    Se li paragoniamo ad un operaio, facciamolo senza famiglia perchè altrimenti la cosa è ancora più disastrosa!, LUI deve vivere con quello stipendio e pagarsi tutto da solo e non all’albergo (non può permettersi tante ferie, o cellulare o tel. fisso, non deve essere in affitto, auto, spese varie) e se li suda quei pochi euro.
    Il mio paragone è questo: se quelli andassero a lavorare, a parità di costo (ricordiamo che ci costano 1200 euro circa al mese solo vivere qui nell’alloggio) non ce la farebbero a vivere, come non ce la fa l’operaio … come è possibile che loro che non hanno niente e possono far niente tutto il giorno (solo protestare) e vengono ascoltati e valgono di più dell’operaio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *