Pittori di mare,  Poesie,  Recensioni

Navigatori

segnalato da Roberta – ammiraglia88
http://www.ammiraglia88.it/
http://www.mondovespucci.com/

Navigatori!
Strabilianti viaggiatori! Quali nobili storie
leggiamo nei vostri occhi profondi come il mare!
Mostrateci gli scrigni delle vostre ricche memorie,
quei magnifici gioielli fatti di stelle e di etere. 

Vogliamo navigare senza vapore e senza vele!
Per distrarci dal tedio delle nostre prigioni,
fate scorrere sui nostri spiriti, tesi come tele,
i vostri ricordi incorniciati d´orizzonti.
Diteci, che avete visto?

Ponte sul canale navigabile a Tranto 1940 Anselmo Bucci (olio su tela) copiaPonte sul canale navigabile a Taranto 1940 Anselmo Bucci (olio su tela)

Nella prima pagina di un libro ho scoperto queste belle frasi.
Sono tratte da “Il viaggio” di Charles Baudelaire.
Incuriosita ho fatto una ricerca ed ho estratto questi versi in cui si parla di mare e di velieri:

Per il ragazzo, amante delle mappe e delle stampe,
l´universo è pari al suo smisurato appetito.
Com´è grande il mondo al lume delle lampade!
Com´è piccolo il mondo agli occhi del ricordo! 

Un mattino partiamo, il cervello in fiamme,
il cuore gonfio di rancori e desideri amari,
e andiamo, al ritmo delle onde, cullando
il nostro infinito sull´infinito dei mari: 

c´è chi è lieto di fuggire una patria infame;
altri, l´orrore dei propri natali, e alcuni,
astrologhi annegati negli occhi d´una donna,
la Circe tirannica dai subdoli profumi.
(…)

L´anima è un veliero che cerca la sua Icaria;
una voce sul ponte: «Occhio! Fa´ attenzione!»
Dalla coffa un´altra voce, ardente e visionaria:
«Amore … gioia … gloria!» È uno scoglio, maledizione!
(…)

Lavoratori del Mare.Olio su tela 129x155.di Giulio Aristide Sartorio.Appartenente alla Fondazione Cavallini Sgarbi. copiaLavoratori del Mare. Olio su tela 129×155 di Giulio Aristide Sartorio
(Fondazione Cavallini Sgarbi) 

28 commenti

  • Silvana De Angelis

    “I sogni sono come le stelle per i naviganti, non si raggiungono mai, ma servono a tracciare la vita” Gli amici dell’Accademia.

  • Marinaio di Lago

    Certe persone sono fatte di vento, ti entrano dentro, lasciano i pensieri in tempesta e appena si allontanano ti manca l’aria……..BUON SABATO SERA MARINAI!

  • Simba

    Il momento più bello ogni mattina è aprire il sipario sul nuovo giorno, e vedere, ancora una volta, di quanti colori risplende la vita…

  • Ezio VINCIGUERRA

    Cosa resta di un giorno ormai finito? Quello che ci rimane dentro.
    Cosa ci aspetta nel silenzio della notte? Il desiderio che i sogni siano più belli della realtà….. dolce notte e sogni d’oro a tutti.. a domani!!!!!
    ✿▬▬☆~☆❥▬▬ღೋƸ̵̡Ӝ̵̨̄Ʒღೋ▬▬❥☆~☆▬▬✿

  • Maria Marea

    Ogni volta, anche se dicono che i tramonti appartengono alle persone tristi…io sorrido e penso : Non c’è un ricordo del passato in cui dimenticare ma, solo un presente in cui volere, amare e sognare…

  • Paolo Baroni

    E anche se il vento ci soffia contro,
    abbiamo sempre mangiato pane e tempesta,
    e passeremo anche questa.

    S. Benni

  • Francesco Montanariello

    Cosa meglio del mare riesce ad esprimere il grande concetto della liberta’…..Felice serata marinai..sempre con il mare nel cuore e la gioia di vita!

  • Giovanna Fichera

    Ritrovare se stessi è sempre un buon viaggio…………FELICE SERATA A VOI TUTTI MARINAI……E CHE IL VIAGGIO SIA SEMPRE DOLCE E LA META UN PORTO SICURO!

  • Enzo Arena

    In mezzo al mare è più bello, e anche più facile, starsene con i propri pensieri. In mezzo al mare si ha più tempo per pensare.
    Nella confusione, invece…
    Ma se nemmeno il frenetico ritmo della quotidianità , riesce a toglierti dalla mente qualcuno…
    Non importa da quanto tempo non è con te. Un mese, un giorno, un’ora…ti manca!
    Ieri mi mancavi.
    Ieri mi mancavi
    in mezzo al mare.
    Oggi mi manchi
    anche tra la gente.
    Dentro di me
    è tutto un brulicare.
    Io brucio dentro,
    e tutto intorno è niente.
    Mi sveglio presto
    al mattino per sognare.
    Ad occhi aperti
    e colmo di pensieri.
    Un gabbiano, una vela
    e…come ieri.
    So che ci sei,
    e anch’io ti sto a pensare.

  • Ferdinando Napoletano

    l’orizzonte è lontano soltanto se si guarda con gli occhi e non con il cuore
    BELLA SERATA….GENTE DI MARE!

  • Ezio VINCIGUERRA

    E con la bella stagione possiamo innalzare il nostro sguardo alle stelle….Buonanotte marinai..che ce ne sia sempre una particolare che ci guidi in un mare di sogni……a domani!

  • Federico Lastella

    A UN MARINAIO è CONCESSO SOLO AVERE RICORDI…E MAI RIMPIANTI…..UN MARINAIO DEVE RIVOLGERE SEMPRE IL SUO SGUARDO A PRORA…MAI IN POPPA!….GUARDARE OLTRE….DOVE C’è L’ORIZZONTE!

  • Joseph Gorgone

    Sognare non costa niente, dice un refrain ed è la verità. Il marinaio vive di sogni e guai a chi li tocca, sogna con il moto delle onde, sogna sotto il sole cocente, sogna al chiaro di luna, sotto un manto di stelle…si perchè essere marinaio vuoldire sognare e far sognare! Quanti occhi di ragazze lucide ed inumidite con il nodo in gola, salutano il marinaio che và. Quante mamme, spose, asorelle, fratelli ed amici, augurano buon vento ad un marinaio che và. Un marinaio, rimane sempre marinaio, anche quando invecchiato e stanco, non può fare altro che sedersi in riva al mare e sognare, si sognare di cose passate e sognare di ciò che vorrebbe accada domani. Un marinaio non può ma spettere di sognare, credo neanche quando è in partenza per l’ultimo porto, perchè anche in quel momento starà sognando a cosa lo aspetta nell’aldilà! JG/USA 2015

  • Lina De Luca

    “L’attesa di un sogno si vive solo ad occhi chiusi, se li apri, la realtà saprebbe rovinare anche ciò che di dolce i sogni sanno dare.”

  • Ezio VINCIGUERRA

    🙂 Buona domenica a tutti….mamma mia quanti bei commenti.
    Sublime ricerca di Roberta Ammiraglia con l’aggiunta due tele che rappresentano la vita dei navigatori …la nostra.
    Un abbraccio a tutti e uno in particolare a Roberta Ammiraglia per condividere queste emozioni.

  • Roberta ammiraglia88

    Grazie a te, Ezio.
    Erano solo “due” brevi versi (quelli che ho riportato all’inizio); erano una semplice premessa di un libro-catalogo di una mostra, un libro praticamente di paesaggi. Mi avevano colpito subito e incuriosita!
    Rileggendoli … pensate:

    “leggiamo nei vostri occhi profondi come il mare!
    Mostrateci gli scrigni delle vostre ricche memorie”
    “Vogliamo navigare senza vapore e senza vele! … i vostri ricordi incorniciati d´orizzonti.
    Diteci, che avete visto?”

    Riflettendo solo su alcune:
    occhi profondi – mare – scrigni – ricche memorie – navigare ma con la mente (= gente che non ha fatto il viaggio) – diteci (=la curiosità e lo scoprire cose belle e nuove).

    Buona domenica a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *