Attualità,  Che cos'è la Marina Militare?,  Marinai,  Marinai di una volta,  Racconti,  Recensioni,  Sociale e Solidarietà,  Un mare di amici

La vocazione

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

… ossia la voce più l’azione.

Ad Alfredo Di Lieto nel giorno del suo compleanno e della sua “missione”.
Prosegui in Suo nome questo cammino di amore e di solidarietà come Lui ci ha insegnato.

28 maggio Alfredo Di Lieto per www.lavocedelmarinaio.com
Signore,
la nascita di ogni creatura ci fa comprendere l’importanza del Tuo sacrificio.
In questo momento di crisi per l’umanità intera, tutti abbiamo bisogno di ricordare che la coscienza, a partire da quella di ciascuno di noi, non può rimanere inascoltata.
Abbiamo bisogno di aiuto per far perpetuare il senso e lo scopo del dono principale che ci hai donato attraverso l’amore: la vita!
Aiutaci a tenere sempre presente che il vero scopo della vita non è il denaro ma seguire i tuoi insegnamenti.
Ti siamo grati eternamente se domani, oltre a festeggiare il tuo risorgere, potessimo guardare tutti più fiduciosi al futuro consapevoli, in nome Tuo, che solamente il bene dei fratelli potrà unire in un solo corpo questa mondo malato di solitudine.

22 commenti

  • Ezio VINCIGUERRA

    Ciao Michele Giuseppe Di Liberto buona giornata a te e a tutti i Marinai di buona volontà

  • Francesco Ortega

    avevo i brividi quando nel lontano 56 il comandante alzando la bandiera disse: lo giurate voi? se ci penso ancora adesso avverto i brividi lungo la schiena come quando sento la preghiera del marinaio !

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Francesco Ortega se sei stato marinaio ad un certo punto della tua vita, puoi avere dismesso la divisa, ma il tuo cuore quello se non altro non potrà rimanere che Marinaio per sempre…proprio come noi!
    Un abbraccio

  • Francesco Ortega

    io caro Ezio sono del secolo scorso venuto su a patria e onore, anche se mancava il pane e il necessario e ti dico una cosa quando sento gente di 35/50 anni che parla di guerra , non sa quello che dice perché per capire bisogna aver sentito la sirena dell’allarme aereo e le bombe cadere e dover correre verso il rifugio sperando che rimanesse in piedi !

  • EziO VINCIGUERRA

    Ciao Francesco Ortega, Marinaio e Signore di una volta.
    Quello che testimoni ti rende onore.
    Non riusciamo a comprendere più e, soprattutto, ascoltare testimonianze come la tua che hanno vissuto questa tragedia nel corso della loro vita, proprio come il mio papà.
    Un abbraccio a te grande come il mare della vita.

  • Francesco Ortega

    ti ringrazio Ezio, anche se non sono vecchissimo con i miei 79 anni purtroppo per me sono nelle prime posizioni

  • Salvo Micciché

    ciao, grazie anche a te per affetto e vicinanza! grazie per l’amicizia! e viva il mare!

  • Bruno Biriaco

    Grazie carissimo Ezio, ti ricordo e ringrazio del pensiero. Un grande abbraccio a te ed ai Marinai d’Italia. A presto, ciao!
    Bruno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *