Attualità,  Emigrante di poppa,  Marinai,  Marinai di una volta,  Racconti,  Recensioni,  Storia

Francesco Ruggieri, emigrante di poppa meridionale, profugo istriano, marinaio

di Francesco Ruggieri e Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Ciao Ezio,
grazie per le foto ricordo complimenti, condivido il tuo operato su internet, W la Marina Militare Italiana orgoglioso di aver servito con onore come il Marinaio Fumarola di cui io ti ho già scritto tempo fa e il tuo sito mi ha dato le dritte nella ricerca storica.

Marinaio Francesco Ruggieri per www.lavocedelmarinaio. comHai ragione da vendere quando affermi “Marinai per sempre”.
Io ero profugo a  Fiume (Croazia ex Istria ), avevo 5 anni nel ’43. Questa foto l’ho avuta in eredità da mia madre Fumarola  Isabella  sorella del defunto. Nei miei ricordi, nella mia mente lo chiamavano Angelo, ma il vero nome è Paolo come l’Apostolo perciò il discorso fila … (*)

Caro Ezio ti ringrazio anche perché io vivo a Milano, come emigrante di poppa, i miei parenti sono di Martina Franca.
Ho letto il tuo libro e me lo sto divorando ancora una volta. Anch’io ho passato la guerra, i titini, l’Istria, le foibe di Fiume, proprio come il tuo papà Giorgio.
E poi quei sapori dei dolci plumachelle che ti faceva la zia Sara, e il bottegaio che vi voleva fare u “culu russu”, la tua Sicilia la hai nel cuore…
Ti chiamavano “u canterinu  catanese”, lo sto rileggendo mentre mi imbarco  per la Sardegna per doveri di  famiglia (mia moglie è sarda).
Sei veloce come un proiettile cal.6,5/ 91.
Grazie a Dio di averti conosciuto solo mi devi scusare se sbaglio perché ho fatto le scuole Italo-Croate perché eravamo  profughi giuliani. Mio padre era militare aggregato all’11° Reggimento Bersaglieri di Gradisca, poi ti racconterò la mia odissea: scappai dal campo  profughi  per venire in Italia  ma al confine di Sezana i titini mi arrestarono. Avevo 12 anni eravamo nel 1950, poi se non ti stanco ti racconterò.
Certo che per un meridionale come me aver fatto il profugo giuliano…
Ciao Ezio, ti sono riconoscente  a risentirci.

Francesco Ruggieri con la moglie per www.lavocedelmarinaio.com
Ciao Francesco,
ho deciso di pubblicare la tua mail il 10 febbraio… scusa per il ritardo ma sono certo di essere compreso e perdonato.
Emigrante di Poppa (Ezio Vinciguerra) www.lavocedelmarinaio.comNon vedo di pubblicare sia  la tua storia “giuliana” che le sensazioni di un marinaio di “confine come me” che ha provato col linguaggio del cuore il vero senso di “Emigrante di poppa”.
Quando scrivevo il libro, sotto la Sua dettatura, pensavo che gli emigranti di poppa siamo noi marinai reali e virtuali … soprattutto quelli di confine o confinati.
Caro Francesco, io ti esorto a scrivere un libro autobiografico che può far comprendere, qualora ce ne fosse ancora di bisogno, di che cosa è capace la belva umana.
Abbiamo parecchi amici istriani che non hanno dimenticato cosa è accaduto a loro e ai loro parenti… abbiamo il dovere “Sacrosanto” di raccontarlo a figli e nipoti.

(*) https://www.lavocedelmarinaio.com/2014/08/angelo-fumarola-marinaio-a-tripoli/

34 commenti

  • Vincenzo Laruffa

    Grazie Ezio, anche in pvt. Dovrei essere io a ringraziare te per la compagnia e la continua curiosità ed attenzione che destano i tuoi post. Una nauta, semper nauta. E’ proprio vero!

  • Giuseppe Lo Presti

    Ciao Ezio, un grazie particolare va a te per l’impegno che metti in questa tua passione che diventa per noi uno strumento di informazione e scoperta di notizie molto interessanti. Grazie, un salutone ed una buona serata……

  • Mario Lubrano

    caro Ezio , sono contento della tua gioia……cosa dire , per il momento appena avrai la possibilità di essere in zona Milano o Varese segnala l’ingresso in porto !! Il molo è sempre libero per te!!!

  • Massimo Rossi

    Buongiorno Ezio, e’ un piacere Sono un composto patriota, credo in certi valori; la MM, pur con tanti problemi, ne rappresenta qualcuno. Cordialmente.

  • EZIO VINCIGUERRA

    Buongiorno Rossi..mi ha messo di buon umore 🙂 penso che l’espressione “sono un composto patriota” la dice lunga sul nostro modus vivendi…
    …di composti patrioti che mi raccontano le loro storie o quelle dei loro parenti che non fecero più ritorno alla base.
    Un abbraccio Ezio

  • Francesca Calcagnile

    Grazie Ezio… grazie per la tua amicizia, leggero’ il libro al piu’ presto e lo faro’ leggere anche ai miei… grazie per avermelo donato…prometto che nn appena avro’ finito di leggerlo di mandero’ il mio parere. Grazie ancora per tutto ….penso che sei un Angelo inviatomi da Dio… pace e bene a te e a tutta la tua famiglia.

  • Silvana De Angelis

    Sii come il mare: trasparente in superficie, profondo nell’anima……..BUONA NAVIGAZIONE!….gente di mare!

  • Mario Carapucci

    che bella lettera ..non si puo o scordare ,il passato,ero molto piccolo,,ma ricordo tutto,,,buona serata..

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Mario Carapucci, hai ragione da vendere il passato non si può e non si deve dimenticare perché, anche se c’è sofferenza, ci fa riflettere e soprattutto speriamo che non ci faccia commetere gli stessi errori. Un abbraccio e buona serata anche a te e famiglia

  • Mario Carapucci

    grazie amico mio ….o appena chiesto l’amicizia al signor Ruggeri..,,buona serata ,e tutto il bene di questo mondo….

  • Franco Iaccarino

    Ho letto i tuoi richiami, le storie e le vicissitudini: e noto con profondo commozione che quando si scrive le parola Marinai riferita al passato usa
    le “M”” maiuscola.

  • EZIO VINCIGUERRA

    Buonasera Franco Iaccarino siamo Marinai di una volta …con la M maiuscola proprio come il tuo parente. Un abbraccio 🙂

  • Iacono Francesco

    Abbiamo avuto già modo di conoscere Francesco Ruggieri, marinaio istriano d’altri tempi e le sue tristi storie su questa tragica faccenda…

  • Antonio Corsi

    Concordo con Ezio
    questi sono fatti di vita vissuta che hanno lasciato il segno.
    Sono sempre del parere che tutti dobbiamo sapere, ricordare e prendere spunti per una vita diversa.
    Non a caso bisogna leggere (imparare) la storia per vivere il futuro.
    Spero che Francesco accolga l’invito di una biografia.
    Un fraterno saluto a tutti

  • Francesco Montanariello

    Grazie Ezio e grazie a Francesco Ruggieri per questa bella e commovente storia. W. la nostra Italia e W. la Marina Militare che scorre sempre nelle nostre vene.-

  • Antonella Mary Stella

    Siamo pagine di un diario a cui la gente confida le proprie emozioni.
    Assorbiamo il calore di una mano tremante che scrive parole d’amore,
    tra le nostre righe nascono storie,
    piovono lacrime amare e fioriscono sorrisi.
    Con tanta facilità viene cancellata la tristezza,
    con tanta difficoltà la pagina viene girata;
    paura di dimenticare ciò che il cuore ci ha permesso di scrivere
    e ciò che a noi è stato concesso: vivere.

  • Luciani Rosa

    BUONA NOTTE A TUTTI VOI DEL GRUPPO
    IL MIO GRAZIE VA A LEI Ezio Pancrazio Vinciguerra GRAZIE DI CUORE

  • EZIO VINCIGUERRA

    Grazie signora Luciani Rosa sono certo che si troverà bene in questo gruppo chiamiamolo “navigato” ….

  • FRancesco Ruggieri

    RINGRAZIO TUTTO IL GRUPPO SONO ONORATO DELLA VOSTRA AMICIZIA FACCIO UN BRINDISI CHE DIO CI DIA SALUTE E AMORE X LA NOSTRA BANDIERA W LA MARINA ITALIANA. FRANCESCO RUGGIERI .

  • FRancesco Ruggieri

    ciao ezio mi ai fatto felice me e la mia signora , sai abbiamo festeggiato il 55esimo di matrimonio , se passi da milano te e la tua famiglia sei mio ospite d’onore un abbraccio .

  • Salvatore

    Carissimo Francesco, emigrante di poppa, meridionale e profugo istriano, nonché marinaio per sempre, mi piacerebbe tanto leggere la tua storia dal nostro meridione alle regioni istriane e croate… per non dimenticare.. fare conoscere perché tutti sappiano. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *