3 commenti

  • Silvana De Angelis

    deus dedit

    Gettai un poema al mare
    perché portasse con sé le mie domande e la mia voce
    Come una barchetta scomparve nella schiuma
    Gli chiesi di non invertire la rotta
    senza aver visto il mare aperto
    e nei sogni raccontarmi le sue visioni
    E se non fosse mai tornato
    avrei saputo se era arrivato
    Viaggiare la vita intera
    navigare sulla superficie calma o affondare nella tempesta
    poco importa il modo se nessun porto era ad accoglierlo
    Aspettai il messaggio così tanto tempo
    che avevo dimenticato di tornare al mare
    e così pensai d’aver perduto quel poema
    E gridai ai cieli tutta la mia rabbia
    Alla fine lo ritrovai, ma era scritto sulla sabbia
    come una preghiera
    Il mare mi colpì nelle vene
    e liberò il mio cuore. ………………………BUON FINE SETTIMANA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *