5 commenti

  • Enzo Arena

    Il Raduno dei Sommergibilisti.
    E il cuore batte
    quando ci si vede.
    Sembra che tutto passi
    invece resta.
    Resta un legame
    che come nodo stringe
    resta la nostalgia
    dopo la festa.
    Come un mosaico
    che ha ricomposto i pezzi
    come una tela
    preziosa e il suo ricamo.
    Siamo tornati,
    ognuno ha fatto strada,
    siamo tornati
    a riprenderci per mano.
    E il tempo
    non è stato così avaro.
    Il tempo che cancella
    anche la storia,
    non ha scalfito
    il tempo i nostri cuori.
    Non ha intaccato
    per niente la memoria.
    Caro fratello
    ancora in un abbraccio
    a respirare di mare
    un buon profumo.
    A navigare
    insieme coi ricordi,
    pronti a pensare
    al prossimo raduno.

  • Mario Antonio Caravello

    Grazie ammiraglio per quello che scrive ,solo persone come lei che anno battuto l’onda possono scrivere queste poesie che escono falò cuore,grazie perché ci porta indietro con i ricordi dell’anima grazie.

  • Fernando Piccino

    Bellissima Enzo, credo proprio di doverla inserire nel “Libro di Quadrato” dei raduni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *