Attualità,  C'era una volta un arsenale che costruiva navi,  Che cos'è la Marina Militare?,  Marinai,  Navi

Addio Artigliere

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Ezio Vinciguerra (www.lavocedelmarinaio.com) Venerdì 13 dicembre, alle ore 11:30, presso il Molo Sottoflutto del porto di Castellammare di Stabia (Napoli), si svolgerà la cerimonia dell’ultimo “ammaina bandiera” del pattugliatore di squadra Artigliere che ne sancirà il disarmo definitivo.
Sono certo che i marinai, di una volta, stabiesi ti coccoleranno e non si dimenticheranno di te nel giorno della tua dipartita. Hai vissuto una storia tormentata a causa dell’embargo della “Prima guerra del Golfo” e dei successivi lavori infiniti per adeguarti agli standard NATO.
Quanti marinai hai “cullato” fra i flutti e quanti nei hai forgiato con la forza del tuo motto “Primi Velitum”.
Purtroppo oggi si usano parole esotiche per non dire le cose come effettivamente stanno, nella fattispecie “Spending review” e, con la tua radiazione al termine della tua gloriosa vita operativa, ti seguiranno, in questa lenta agonia, 51 delle 60 attuali navi in servizio della ridimensionata Marina Militare. Anch’io voglio usare parole esotiche per questo “requiem”, in un giorno che sembra appropriato (venerdì tredici), hanno scomodato per te caro Artigliere; perfino la Banda e la Mostra.

Nave Artigliere - requiem - www.lavocedelmarinaio.com

49 commenti

  • Marinaio Leccese

    Ciao …per la sua dipartita il requiem è suonato nientepopodimenoché dalla Banda Centrale?

  • DANIELA LIGRESTI

    “PER NOI CHE IL MARE LO ABBIAMO NEL CUORE NON AVREMO MAI CONFINI NE LIMITI GRAZIE EZIO CAPITANO MIO CAPITANO TI STIMO MOLTISSIMO E TI AUGURO UNA BELLISSIMA GIORNATA”

  • Pompeo Funzione

    mi dispiace moltissimo ma invece del disarmo non si possono mettere in naftalina come fanno negli USA.

  • Pippo Landolfi

    A una una i nostri gioielli se ne vanno a riciclarsi spero in un giorno di farmi la barba con un pezzo di queste lamiere, ne sarei felice.

  • Peppino Cartosciello

    Su 60…… ne verranno radiate 51, ed allora, nn sarà più Marina. Nn ci posso credere. Dove andrai mai, oh mia Marina?

  • Luigi Spatuzzi

    Oggi sarò presente alla cerimonia dell’ultimo ammainabandiera dell’Artigliere a Castellammare di Stabia ….

  • EZIO VINCIGUERRA

    Vento in poppa a tutti i marinai e signore d’altri tempi “Artigliere”…un abbraccio!

  • Filippo Bassanelli

    LA BANDIERA VA AL MUSEO DELLE BANDIERE.SOTTO L’ALTARE DELLA PATRIA “MILITE IGNOTO”

  • Silvana De Angelis

    IL MARE….questo eterno mistero………………Il mare è l’anima della Terra e, nelle sue profondità inaccessibili, ne custodisce segreti e misteri.

  • Giuseppe LO PRESTI

    Il sottoscritto non ha mai fatto parte degli Equipaggi di Nave Artigliere, ma apprendere della cessazione del suo servizio attivo (avendo avuto l’esperienza di un’Ultima Ammaina Bandiera sinceramente non mi piace parlare di disarmo, d’altronde non sembra, ma ritengo che anche se pur fatta di metallo anche una Nave ha una sua anima) mi si stringe il cuore. Ancor più perché cominciando a lasciare il loro servizio le Unità della Classe Soldati e già comincio a pensare che fra non molto (anche se previsto come ultima Unità) lascerà il servizio anche Nave Aviere su cui sono stato imbarcato e del quale periodo nutro un bellissimo ricordo ed una meravigliosa esperienza malgrado il mio incarico ricoperto.
    ONORI A NAVE ARTIGLIERE ed un abbraccio a tutti gli ARTIGLIERINI……

  • Michele Lecca

    E’ sempre un momento commovente vedere una Nave che lascia la banchina per l’ultima volta e il suo Comandante riconsegnare la bandiera di combattimento perché sia risposta nel suo cofano per raggiungere il Sacrario delle Bandiere all’altare della Patria.

  • Salvatore Suzi Quattro

    Addio Nave Artigliere, la mia prima nave dal 2 febbraio 2002 al 3 agosto 2003 con 3 stanaformed, una stanaforlant, 1 swordfish e una mare aperto..! Un anno e mezzo ricco di esperienze conoscenze, amicizie e tante tante miglia..! Grazie di cuore x. Tutto..!

  • Giuseppe Orlando

    …E’ SEMPRE UNA GRANDISSIMA EMOZIONE -PER I TANTISSIMI MARINAI CHE SONO STATI IMBARCATI SU NAVE ARTIGLIERE E SOPRATTUTTO PER QUELLE MAESTRANZE DEL CANTIERE NAVALE CHE HANNO LAVORATO PER LA COSTRUZIONE DELLA NAVE- E’ STATO SENZ’ALTRO UN GIORNO MOLTO PARTICOLARE ASSISTERE ALL’ULTIMA AMMAINA BANDIERA -DOVE CON LA FINE DELLA SUA ATTIVITA’ ” LA NAVE” PORTA CON SE’ MIRIADI DI RICORDI E AVVENIMENTI CHE SARANNO RICORDATI, PER SEMPRE, DA DIECINA E DIECINA DI MIGLIAIA DI MARINAI – CHE SI PROMETTONO – MAGARI – DI RINCONTRARSI IN FUTURO IN UN RADUNO PER LA GIOIA DI RICORDARE E FAR RIVIVERE -PER QUALCHE ORA- UN TEMPO CHE FU’.

  • Carlo Gaetani

    un altro pezzo d’Italia che se ne và, la bandiera andrà al Vittoriano (Altare della Patria) nel Museo delle bandiere con quelle di tutte le altre navi militari “disarmate”…

  • Don Gino Delogu

    Caro Ammiraglio De Giorgi, se sei convinto di questo sai cosa devi fare prima che la Marina si estingua.

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Don Gino Delogu lui lo sa benissimo ed è anche figlio d’arte… gli hanno consigliato di decidere di non decidere.
    Un abbraccio.

  • Alberto Fiorino

    Ciao Ezio…mi piace De Giorgi è un Uomo in gamba e responsabile ma anche disponibile…

  • Don Gino Delogu

    Bisogna vedere con chi è consigliato. Birindelli nel 1969 non si è consigliato con nessuno.

  • Romeo Mike

    Io sono entrato solo nel ’84 in Marina e credo che UNO come l’Amm.BIRINDELLI NON NASCA PIU’….ahimè!

  • barberio giovanni ibero.it

    sono un marinaio del terzo 44 imbarcato sulla nave aviere e .sulla nave artigliere ex americane e

  • barberio giovanni ibero.it

    sono un marinaio del terzo 44 imbarcato sulla nave aviere e .sulla nave artigliere ex americane ero un fuochista calderaio esposto all amiante le navi ex americane erano piene chi paga i danni

  • Alfonso LOSARDO

    1° M.llo LOSARDO Alfonso. Sono stato il primo capo macchina e ho fatto il supervisore della 1^ ispezione tecnica il 28 10 1994, data in cui la nave passo dalla fincantieri del mugggiano (SP) alla Marina Militare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *