13 commenti

  • Pietro

    spero che non veda il mio capo sezione e capo corso, del corso VO “Montanari Enrico di Ventimiglia” lui perse il padre nell’affondamento e non passava mai in viale Bergamini, alle scuole, se non quando era inquadrato e marciava……………….anche oggi bisognerebbe ricordare come anniversario dei traditori….

  • Capelli Bruno

    io ci nascevo in quell’ anno però mi sento triste come se ci fossi stato.
    w la marina e onore a loro che sono periti per la patria se oggi si può
    chiamare ancora così…………..l.s.i.n.m.

  • Oscar Rossi

    In memoria dei Caduti della RN Roma, 9-9-1943
    Una puntualizzazione sull’affondamento della RN “Roma”:
    1) NON fu colpita da ‘bombe razzo’ come continuamente viene asserito, ma da 2 bombe tedesche ‘Plananti’ PC 1400 soprannominate “Fritz X” : Sganciate da un aereo, avevano superfici alari di governo del volo e radiocomandate (volo planante guidato) dal velivolo sull’obiettivo
    2) NON fu centrato il / i fumaiolo/i ma nelle areee come da disegni allegati, detonando in aree particolarmente sensibili: peso ordigni, altezza di caduta e velocità di impatto hanno perforato la corazza ….
    I risultati purtroppo si sono visti…
    CONSIGLIO A TUTTI DI LEGGERE L’INTERESSANTISSIMA RIVISTA ” Storia Militare”, magistralmente diretta dal Com.te E. Bagnasco, nel presente caso, il n. 195 del 12/2009 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *