Attualità,  Curiosità,  Marinai,  Navi,  Storia

L’arsenale di Taranto

di Pancrazio “Ezio Vinciguerra”

La costruzione dell’Arsenale di Taranto fu decretata dal Parlamento con la legge n. 833 del 29 giugno 1882 che stanziava l’allora somma di lire 9.300.000. I lavori iniziarono nel settembre 1883 con la costruzione di:
-un canale di comunicazione, fra la rada (mar Grande) ed il mar Piccolo;
-un muro di cinta (lato est);
-un bacino di raddobbo, il Principe di Napoli, capace di ricevere le più grandi navi da guerra;
-uno scalo di costruzione;
– le officine occorrenti per il bacino e lo scalo;
– un magazzino per i viveri e due grandi cisterne d’acqua;
– una gru idraulica da 160 t.

Arsenale di Taranto ieri - www.lavocedelmarinaio.com

Il 21 agosto 1889 l’arsenale fu inaugurato alla presenza di Re Umberto I.
La Direzione Generale fu realizzata a livello della città nuova al termine di quello che sarebbe diventato l’asse centrale dello sviluppo urbanistico di Taranto (via D’Aquino – via Di Palma).
L’Arsenale Militare Marittimo, progettato anche per la costruzione di navi, vede impostare il 14 marzo 1894 la sua prima unità da guerra, l’ariete-torpediniere Puglia, varata il 22 settembre 1898 alla presenza dei Principi di Napoli.
IN NAVEM APULIAM, TARENTI DEDUCTAM

In navem Apuliam, Tarenti deductam - Copia

Seguiranno la costruzione del bacino galleggiante GO 9, del rimorchiatore S. Andrea, del ferry-boat Messina per le FF.SS., dei rimorchiatori Sperone, Capo Circeo e Capo Rizzuto, delle motocannoniere Lampo e Baleno ed infine dell’unità da sbarco Quarto varata il 18 marzo 1967, anno in cui la Marina Militare decise di abbandonare le nuove costruzioni per dedicare le proprie risorse ai soli compiti di supporto e mantenimento in efficienza della flotta.

34 commenti

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Oronzo Massa deve essere stata una esperienza indimenticabile. Un abbraccio

  • Carmela Picheca

    Buongiorno ai marinai
    L’ideale è per noi quello che è una stella per il marinaio. Non può essere raggiunto, ma rimane una guida…..

  • Mario De Luca

    Ricordando i bei tempi trascorsi sulla Torpediniera “Antonio Mosto” a Taranto nel 1950.

  • Elvidio Manigrasso

    buongiorno a tutti voi……. ci sono stato, ci sono e ci sarò ancora per qualche mese…

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Elvidio Manigrasso, resistere e poi il meritato riposo. Speriamo che l’arsenale torni ai fasti di un tempo per le nuove generazioni. Un abbraccio e un in culo alla balena.
    P.s. Manigrasso è stato il mio insegnate al Corso “P” è tuo parente?

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Morgese Claudio…è il più bel complimento che un figlio fa al padre. Un abbraccio grande come il nostro mare

  • Stella Pasquale

    Avevo quasi 10 anni quando gia’ frequentvo la base navale del mar piccolo e spesso con papa’ l’arsenale,ricordo il Titano in bacino.. ed altri ricordi,piu’ piccolo ero a bordo del DORIA della RM: ho infatti UNA FOTO A PRORA.

  • Morgese Claudio

    Grazie a te Ezio per l’opportunità che mi hai dato per rispolverare ricordi preziosi.

  • Sergio Jacuzzi

    Il Maridepocar me lo ricordo ma l’arsenale non me lo ricordo… Mi ricordo quello stronzo di carabiniere che ci fotteva le stecche di sigarette… L’ho incontrato a Roma perchè era il padre della moglie di un amico e gline ho dette di tutti i colori a quel ladro -se le vendeva- …! Sto stronzo !

  • Carlo Orlandi

    a parte i periodi a bordo del Duilio e alte navi come elicotterista – sono stato poi come Responsabile del Bacino GO 52-alla 4^ sez del serv Supporto interno – poi Capo servizio tecnico Grupnul-poi Ufficiale Dorigente del Parco Ponpieri e sez distaccamento militare di leva alla caserma Gran Guardia………..li ho lasciato la divisa e…………. sono andato in pensione dopo ( 41 ^ anni di servizio effettivo )

  • Michele Campisi

    Nel 1998 svolgevo servizio di leva (1° scaglione) presso il centralino del parco pompieri della Gran Guardia, agli ordini dei comandanti Franco Franchini e Carlo Orlandi, di cui con piacere leggo, un precedente commento. Auguri per la Sua pensione Comandante Orlandi.

    Michele Campisi da Catania

  • Danilo ragone

    Caro signor Orlandi se lei è il signor Orlandi che dico io era se non sbaglio tenente di vascello al parco pompieri e successivamente alla caserma gran guardia dove io stesso insieme ai miei fratelli facemmo il trasloco… una sfacchinata dal parco pompieri alla nuovissima caserma gran guardia allora comandata dal C. V. CASO. Lei era in un ufficio ed io ero nella segreteria dettaglio insieme a capo AGROSI.. e all altro con i baffi che mi sfugge il nome. Sono passati 21 anni ormai. 3/95. Saluti

  • Antonio Ciliberto

    Da settembre ’82 a febbraio ’84, 7°/82 Sgt Mn, con incarico Uff. Gov. Personale poi nella Sgreteria dettaglio CEMM dl Parco pPompieri Arsenale Militare Taranto, al comando del Maggiore Badalini. Bei tempi. Ciao a tutti i miei compagni d’armi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *