Attualità,  Curiosità,  Navi,  Racconti,  Recensioni

Clive Palmer e il Titanic II

di Manuel Jobs Muttarini
http://www.titaniclegend.it/ (*)
www.ilmondodeisemplici.com

Manuel-Muttarini-per-www.lavocedelmarinaio.com_Il nome Clive Palmer non vi dice nulla?
Permettetemi di spiegarvi cosa accadrà nel 2016. Questo simpatico miliardario ha intenzione di spendere tutta la sua liquidità per costruire un transatlantico di270 metri di lunghezza e 65.000 tonnellate di peso. Volete sapere il nome? Semplice Titanic II. Palmer realizzerà lo stesso progetto del 1912 con l’aggiunta di casinò e nessuna differenza tra classi, anche se presumo che qualcosa verrà creato. La nave gemella del Titanic sarà riprodotta esattamente come l’originale, piscina ed interni compresi e ripercorrerà esattamente la stessa traversata, passando sopra al povero e derubato Titanic che giace in queste coordinate 41°43′55″N e 49°56′45″W. Non sono felice di questa cosa, mi dispiace ma non posso esserlo. Quel transatlantico l’ho amato e lo amo tutt’ora. Nonostante 101 anni non riesce a riposare in pace. Ora vogliono rifarlo, cosi tutto ritornerà alla gratifica di un “vecchio miliardario” che usa la foga di un film per ricreare un mito del mare. Sapete quanta gente è annegata? Sapete quanti sciacalli hanno derubato oggetti appartenenti a persone morte in mare o peggio ancora chiuse nelle stive per venderli a mercatini Inglesi? Ora Titanic II, per quale motivo non riesco a saperlo, so che erano voci che già nel lontano 1997 dopo l’uscita del film correvano per la rete ma ora il nome Titanic II è depositato.
Non mi resta che aprire il mio sito e guardare il mio vero Titanic chiedendomi cosa mai avrà fatto la storia per dimenticare una tragedia trasformata in puro business.

Titanic II

12 commenti

  • Marino Miccoli

    Non è la prima volta che viene ricostruita una nave, un vecchio vascello, una vecchia casa o un castello…
    ma quello che più mi dà da pensare è il fine per il quale vengono effettuate determinate e costosissime operazioni: il profitto.
    Eppure qualcuno nato circa 2000 anni fa in Giudea ci ha aperto gli occhi ribadendo il principio secondo il quale “non di solo pane vive l’Uomo…”
    Grazie all’attento Manuel Muttarini per i suoi scritti che costituiscono sempre un ottimo spunto di riflessione.

  • Manuel Muttarini

    Buongiorno Marino, grazie mille per i complimenti, sempre troppo buono. Personalmente penso che ogni tragedia a larga scala generi interesse e buisness. Il Titanic dalla sua scoperta con Ballard è stato destinato alla fine. Nessuno da allora ha in mente cosa fosse realmente…ora andranno come “stupidi” sulla Prua a fare “Jack e Rose” e magari volano pure via…

  • Meroni Diego

    Volevo innanzi a tutto ringraziare per aver accettato la mia richiesta di amicizia, ma soprattutto congratularmi per i post e le splendide foto.

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Diego, grazie per i complimenti che spero di meritarmi unitamente agli amici come te che mi sostengono in questa navigazione inviandomi foto e racconti che non appena posso pubblico sul blog.
    UN ABBRACCIO GRANDE COME IL MARE

  • Meroni Diego

    Ezio, sono stato preceduto, di pochi secondi..sono sicuro che questa amicizia, come ho già avuto modo e piacere di constatare, arricchirà il mio bagaglio storico-culturale della nostra comune passione.

  • Vincenzo Lo Iacono

    Oggi siamo sommersi dal Business e da personaggi in cerca di scoop! In merito alle superstizioni dei marinai (???): Non è vero ma Ci Credo!! ha ha ha FELICISSIMA GIORNATA – Ezio – AMICO MIO CARO – un Augurio che estendo a TUTTI gli Amici che ci leggono !!!-.

  • Oscar Rossi

    Ezio: i Sommergibilisti sono particolarmente superstiziosi! 1) Vietatissimo per un prete salire a bordo di un smg.! 2) ai tempi della Nave Salvataggio *****, soprannominata L’INNOMINABILE!!, tutti al solo vederla, o pronunciato ‘QUEL’ nome da terzi… ci si toccava furiosamente le parti basse, toccando ferro, cornetti e chi più ne ha ne metta!! ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *