Marinai,  Navi,  Racconti,  Recensioni,  Storia

Paolo Emilio Thaon di Revel, il duca del mare

di Mario DeLuca

Un po di storia…

Mario de luca per www.lavocedelmarinaio.comIl Grande Ammiraglio Paolo Emilio Thaon di Revel (Torino, 19 giugno 1857 – Roma, 24 marzo 1948) entrò in Marina nel 1873. Guardiamarina nel 1877, sottotenente di vascello nel 1880, tenente di vascello nel 1886, capitano di corvetta nel 1896, fu per quattro anni aiutante di campo di re Umberto I. Capitano di vascello nel 1906, ottenne il comando dell’Accademia Navale di Livorno. Come contrammiraglio nel 1912 partecipò alla guerra libica, affondando nel porto di Beirut due navi turche e contribuendo alla distruzione dei porti lungo i Dardanelli. Capo di Stato Maggiore della Marina dal 1913 al 1915, spinse allo sviluppo dei navigli leggeri e alla costituzione di una aviazione marittima. Entrata l’Italia nella prima guerra mondiale, sostenne l’impiego dei treni armati e dei MAS; un suo piano condusse alle azioni concluse con l’affondamento delle corazzate austriache Santo Stefano e Viribus Unitis. Dopo la rotta di Caporetto sostenne il mantenimento della linea del Piave e della Laguna di Venezia. Sul finire della guerra condusse il bombardamento di Durazzo e organizzò la rapida occupazione delle isole e delle coste dell’Istria e della Dalmazia. Senatore dal 1917 e ammiraglio nel 1918, dall’ottobre 1922 entrò nel cosiddetto primo governo nazionale in qualità di Ministro della Marina; da questa carica rassegnò le dimissioni nel maggio 1925. Fu fatto Duca del Mare il 24 maggio 1924 e nominato Grande Ammiraglio il 4 novembre 1924. Fu presidente del Senato dal 1943 al 1944. Le sue spoglie riposano nella basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri a Roma, accanto a quelle del generale Armando Diaz (Duca della Vittoria).

Paolo Emilio Thaon di Revel - Copia

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *