Marinai,  Navi,  Racconti,  Storia

Enzo Grossi e il regio sommergibile Barbarigo

di Antonio Cimmino

Nella giornata tanta cara ai marinai, dedichiamo a coloro che non ci sono più o che sono salpati per l’ultima missione, questa bellissima immagine del Comandante Enzo Grossi imbarcato sul regio sommergibile Barbarigo, comandato dal Capitano di Corvetta Umberto de Tullio, che trasformato in natante da trasporto per l’Estremo Oriente fu affondato nel mese di giugno 1943 in Atlantico con i 59 uomini dell’equipaggio.

Enzo Grossi sul sommergibile Barbarigo - www.lavocedelmarinaio.com Copia

21 commenti

  • Riccardo Graziosetto

    Un pensiero per questo giorno per me importante… il 10 giugno…la festa della Marina Militare Italiana… è il nostro giorno, il giorno di tutti i Marinai, di ieri, di oggi e di domani. Un giorno in cui si ricorda una impresa importante è vero…ma è un giorno di riflessione…per quanto abbiamo fatto, per quanto facciamo, per quanto faremo per la nostra organizzazione e la nostra Patria, il nostro Paese.
    La nostra opera, il nostro esempio, il nostro essere marinai sono un mattone importante per i nostri Colleghi ed amici, un sostegno per il nostro lavoro ed i nostri Amici.
    Il mio pensiero ed il mio grazie va a tutti i miei Amici e Colleghi, a chi ha saputo darmi tanto senza chiedere nulla, a chi mi ha chiesto molto sapendo darmi fiducia, a chi ha condiviso con me le durezza della bontà della salsedine e la bellezza dell’alba e del tramonto per mare.
    Il mio augurio a chi è lontano od in Patria difende la nostra bandiera…alle nostre famiglie che ci sostengono nella nostra opera…a chi è in prigionia…
    Il mio augurio è che il mare, la spuma delle sue onde, il profumo della salsedine, i suoi colori non abbandonino mai il nostro cuore ed arricchiscano sempre la nostra anima di marinai…

  • Antonello Marras

    un caro augurio a tutti gli amici, colleghi e personale civile in congedo e in servizio attivo che ogni giorno ci unisce in questa meravigliosa fratellanza che è la Marina Militare

  • Antonello Ciavarelli

    un caro augurio a tutti gli amici, colleghi e personale civile in congedo e in servizio attivo che ogni giorno ci unisce in questa meravigliosa fratellanza che è la Marina Militare

  • andres

    Buenos Aires 05/12/13
    Vorrei salutare e ringraziare, per l emotivo ricordo (verso chi fu mio Nonno: Il Comandante Grossi)e verso coloro che non ci sono piu, e che credettero nell onore e nella patria, fino a dare quanto di piu caro avevano: La Vita!
    Purtroppo, L attuale Marina Italiana, ancora oggi giorno tenta di impedire il chiarimento sul clamoroso caso “Grossi”, ed io ne so il perche! Semmai vuole approfondire nella ricerca della verita. c e da porsi una sola domanda, Come mai si investigo con tanta cura e zelo “nel dopo guerra” a mio nonno? E quanti altri ufficiali sono stati querelati o minimamente investigate le loro “presunte” valorose azioni militari durante la guerra? La risposta …a questi semplici interroganti, si cela …in un atro interrogante che fin ora mai nessuno a tirato in ballo, cio e : Qual era il rapporto tra il Comandante Grossi e la MASSONERIA!
    E qui, la risposta ve la do subito: NESSUNO! GLI HA RIFIUTATI, QUANDO DURANTE LA GUERRA, GLI FU CHIESTO “L ONORE” DI FARNE PARTE!

    e questo e un fatto cosi vero e reale. che ancora oggi giorno , gli ho alle calcagne…a livello Globale, rovinandomi la vita! ho prove in merito… ma sara per un altra volta.
    Saluta indistintamente,
    Andres Herrera Grossi

  • Aldo Marchioni

    Gli americani avevano negato che in quel giorno fosse stata affondata una loro nave in quella zona. Il fatto è che il Com Grossi non aveva tenuto conto del diverso fuso orario, quindi lì a quell’ ora era un altro giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *