Tana libera tutti

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

ovvero: abbiamo liberato i Marò, adesso chi ha il coraggio di tirare fuori i marrò… per liberare l’Ambasciatore che porta la pena degli altri?

Il paradosso di questa storia, iniziata male, è che ci sono “nodi da sciogliere”, quelli del nostro tempo, quelli che la nostra storia non ha saputo ancora sciogliere, i nodi della moralità o meglio dell’immoralità. Perché? Perché non siamo in grado di moralizzare proprio nessuno in questa storia, perché non riusciamo ad arrossire davanti alla vergogna, perché nel decidere di non decidere, una volta che si prende una decisione (tardiva) lasceremo, con molte buone probabilità, decidere altri soggetti a decidere di decidere (…ancora non si capisce a comprendere chi: O.N.U.?, Comunità Europea anche se non abbiamo un esercito comune? N.A.T.O.? Un Tribunale, estraneo alla querelle e magari creato “ad hoc” proprio come ha fatto il governo indiano (…ma a casa propria)?
Ma quanto si è speso, sia in termini economici che umani, in questa storia?
Spendiamo di più, ma abbiamo meno. Comperiamo di più, ma godiamo meno. Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole. Abbiamo più comodità, ma meno tempo. Abbiamo moltiplicato le nostre proprietà, ma ridotto i nostri valori. Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso. Abbiamo imparato come guadagnarci da vivere, ma non come vivere. Abbiamo aggiunto anni alla vita, ma non vita agli anni. Siamo persino andati e tornati dalla Luna, ma non riusciamo ad attraversare la strada per incontrare un nuovo vicino di casa. Abbiamo conquistato lo spazio esterno, ma non lo spazio interno.
La vita non si misura da quanti respiri facciamo, ma dai momenti di libertà individuale che ci state togliendo…
A corda ruppa ruppa ci va ‘nto mezzu ccu non ci cuppa” (vecchio ma attualissimo proverbio siciliano che tradotto pressappoco recita così: Quando una storia è ingarbugliata, sono sempre gli innocenti a rimetterci.

P.s. Abbiamo deciso di non togliere il nastro giallo dal sito semplicemente perché c’è l’Ambasciatore Daniele Manicini prigioniero (…un altro prigioniero in tempo di pace) a cui va la nostra più incondizionata solidarietà e, finché uno che come noi ha Giurato “fedeltà” alla Repubblica Italiana è prigioniero, affermiamo che: …indietro non si lascia nessuno, per mare e per terram.
Intelligenti pauca.

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Marinai, Sociale e Solidarietà, Storia. Permalink.

197 risposte a Tana libera tutti

  1. Bruno Caleffi dice:

    Condivido Ezio, l’ho scritto, ora tutti uniti come sempre. SAN MARCOOOOOOOOOOO

  2. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Bruno e grazie della solidarietà …chissà quanti avranno il coraggio di commentare. Un abbraccio

  3. Bruno Caleffi dice:

    Ciao fra’ Ezio, non lo so ma sai? pochi ma buoni.

  4. Giuseppe De Vico dice:

    Serve un’azione risolutiva punto e basta tanto e’ impossibile ragionare con chi non vuole farlo

  5. Bruno Caleffi dice:

    E’ tardi Giuseppe, bisognava farlo il 15-2 -2012

  6. Alberto Mirabella dice:

    ho 67 anni e molti amici. qualche nemico sicuramente perchè non ho mai mandato a dire per interposta persona. e quindi anche questa volta non mi smentisco. La decisione di chiudere i gruppi che hanno partecipato per un anno all’angoscioso problema dei nostri marò mi sembra un tantino egocentrismo. Come dire, abbiamo avuto i fatti nostri smuovendo le coscienze e adesso vedetevela voi, in nome dell’orgoglio per la Patria e la Bandiera. Signori, non si fà così!!!!!!!!!!!c’è un Italiano in ostaggio in india al posto dei marò, che ci rappresenta tutti in quanto ambasciatore del nostro Paese, tanto quanto ci rappresentavano i due marò. Non possiamo tirarci indietro, la lotta non era per far tornare due Italiani prigionieri in quel Paese, ma era per riaffermare le posizioni che competono all’Italia tra i grandi del mondo. E questo vale sia per i nostri soldati che per tutti quelli che rappresentano l’italia, compresi gli ambasciatori. e anche se avessero tenuto la sola nostra Bandiera, avremmo dovuto batterci per riaverla indietro. questo è amore verso la propria Patria, questo è l’orgoglio nazionale

  7. Luce Distelle dice:

    Alberto Mirabella e io direi…perchè non aprire un altro gruppo per sostenere l’Ambasciatore Italiano,e quanti altri italiani..? I Famigliari è giusto che abbiano un pò di tranquillità,dopo tutto ciò che han passato…ne hanno tutto il diritto…

  8. Lisa Net dice:

    Grazie a voi che ci avete permesso di condividere questa triste vicenda! Resterete sempre nel mio cuore! Un abbraccio affettuoso!!

  9. Bruno Caleffi dice:

    Si Ezio, lo dico io per te I maroni? non quello che pensate, io intendo gli attributi.

  10. Bruno Caleffi dice:

    presente Ezio.

  11. Elena Orziero dice:

    sono piccola e disarmata ma me la cavo, se volete vi do una mano

  12. Bruno Caleffi dice:

    Ciao Elena, NON sei piccola il sentimento, il credo e’ l’arma migliore.

  13. Franco Schinardi dice:

    Questo é quello che sono riusciti a fare i nostri rappresentanti che, in questa storia, non ci hanno mai capito niente

  14. Enea Remo dice:

    e non ci hanno fatto capire ….niente

  15. EZIO VINCIGUERRA dice:

    …quello che in rete è stato fatto per Massimiliano e Salvatore adesso deve essere fatto per l’Ambasciatore Daniele Mancini e non abbassare la guardia in questo periodo difficilissimo per la nostra Patria.

  16. Sergio Corvino dice:

    ,, Siamo L’Italia, ci facciamo maltrattare da tutti… Anche ieri, il segretario generale dell’ONU : ” auspico che Italia ed India giungano ad un accordo pacifico, in accordo con il diritto internazionale” … Ma che cazz! se la nave era in acque internazionali, quindi, in territorio Italiano; che ci vuole a dire chiaramente che L’Italia ha ragione e l’India sta sbagliando a trattenere “sequestrato” il nostro Ambasciatore ,,, 🙁

  17. Walter Martina dice:

    in teoria avremmo tempo fino al 22 marzo per aggiustare il tiro. La situazione ora va sbrogliata.

  18. Elena Orziero dice:

    ciao ragazzi e grazie a Bruno. A questo punto è lampante che ci sono interessi ancora sconosciuti. Quello che sta accadendo è quantomeno surreale

  19. Gianni Gigantiello dice:

    È semplice andiamo con i maro e ritiriamo il nostro cittadino

  20. Vito Rorondi dice:

    Ora ci sentiamo in pace con noi stessi come se fossimo usciti da una notte buia . Ora sci sentiamo riscattati ed orgogliosi dei essere Italiani . Ben ritornati a casa Massimiiano e Salvatore .

  21. Bruno Caleffi dice:

    Si Elena lo scrivo da feb 2012. si hai perfettamente ragione.

  22. Vito Rorondi dice:

    Ora nessuno tocchi il nostro Rappresentante in India . Non tolleriamo questo infantile sberleffo

  23. Bruno Caleffi dice:

    Non ancora Vito, prima avevamo una Bandiera prigioniera, ora ne abbiamo una UMILATA.

  24. Roberto Tento dice:

    mi verrebbe la voglia di scrivere qualcosa, ma e meglio tacere in questo momento molto triste per noi che abbiamo giurato fedelta’ alla patria, si sono persi i veri valori al Governo abbiamo una massa di malfattori e mantenuti, la colpa e’ anche del popolo che e’ sovrano…marinai…Patria e Onore..

  25. Pierpaolo Coluccia dice:

    Spezzeremo le reni all’India. Quanta retorica patriottarda per difendere l’indifendibile. Un ambasciatore che firma per conto del suo governo un impegno solenne e che viene sbugiardato dallo stesso governo. Poi ci meravigliamo che la nostra credibilità all’estero è vicina allo zero.

  26. Giuseppe Ummarino dice:

    Patria e Onore…appunto!

  27. Francu Pistola Leccese dice:

    ONORE al nostro tricolore alla PATRIA…..ed ai nostri MARINAI.

  28. Maria Rosaria Fantasia dice:

    Siamo i soliti voltagabbana e non prestiamo fede agli impegni presi

  29. Franco Schinardi dice:

    Ragazzi, non riesco a darmi pace

  30. Bruno Caleffi dice:

    Condivido Franco.

  31. Roberto Tento dice:

    Mi fa piacere cari fratelli di mare che siamo ancora molti nel credere al nostro tricolore..un caro abbraccio…

  32. Bruno Caleffi dice:

    Pierpaolo, Maria Rosaria, calma. bisogna conoscere veramente i fatti. Il disfattismo non porta a nulla.

  33. Antonio Corsi dice:

    Tirare fuori i marrò? hahahahahaha Che cosa è? La barzelletta dell’ultima ora? hahaha 🙂

  34. Bruno Caleffi dice:

    Antonio ti faccio un fax

  35. Giuseppe De Vico dice:

    Già ma avevamo dei governanti….beh lasciamo perdere anche perché ora non saprei proprio chi scegliere! Ripeto se non si adotta una azione rapida finisce male!

  36. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Penso di concordare con te carissimo Giuseppe Di Vico la cosa è salita troppo di tono e come sappiamo gli ambasciatori non portano pene … nell’articolo dico che ci sono ancora delle possibilità forse quella di creare un tribunale extra che corregga ogni controversia e comunque non bisogna abbassare ne la guardia ne togliere il nastro giallo finché ci sono “prigionieri in tempo di pace”…

  37. Michele Santoro dice:

    L’Italia come al solito ha giocato con due mazzi di carte ed è finita in un cul de sac … L’onore della firma evidentemente non vale per il governo italiano dei SUPER tecnici … l’Ambasciatore ne paga le conseguenze ma i due marò avrebbero dovuto chiedere pubblicamente di rientrare in India ! E’ una questione di onore . Una volta che il guaio è stato fatto dal comandante della nave che li ha praticamente consegnati all’India, e dopo che lItalia ha balbettato goffamente, lo stato avrebbe dovuto ingaggiare con l’India una dura battaglia, invece …

  38. Massimo Pastore dice:

    Condivido Ezio

  39. Bruno Caleffi dice:

    Esatto Ezio, il fatto e’ che l’attuale politica ci porta al qualunquismo, all’indifferenza dei valori veri.

  40. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Carissimo Bruno sai che quello che dici l’ho pensato anch’io?

  41. Andy Holyred dice:

    Che o marò debbano chiedere di rientrare in India sarebbe una porcata che si aggiunge a porcate. Hanno fatto oltre un anno di semi prigionia in India basata sul nulla. Non se ne parla nemmeno, non se ne deve parlare più. Nel cul de sac ci è finito questo governo strano. Ora, come dice Ezio, dopo i marò, tiri fuori i marrò, ma ne dubito. Non dubito invece nulla sul nostro ambasciatore, proditoriamente trattenuto in India. Chi lo conosce ha riferito che si tratta di un uomo forte, dentro e fuori e non teme questi “procolarum”. Per alzare la voce a tutti i livelli internazionali non è mai troppo tardi, voglio dire subito. Ho già detto in altri post che ne Hitler ne Stalin avrebbero avuto una sfrontatezza simile in spregio a tutte le regole civili, in spregio alle immunità diplomatiche da tutto il mondo riconosciute e ratificate, anche dagli indiani. I MARO’ a CASA E IN SERVIZIO da lunedì prossimo.

  42. Andy Holyred dice:

    volevo dire: nemmeno Hitler e Stalin…..

  43. Andy Holyred dice:

    🙂 Ciao Andy meno male che hai puntualizzato. Un abbraccio

  44. Eraldo Pirazzoli dice:

    dalle notizie riportate sui giornali l’india non e in grado di fare un processo troppe lungagini e troppe anomalie questo era l’unico modo di riportarli in patria abbiamo fatto una figuraccia e mejio di un processo da sti straccioni chi di spada ferisce di spada perisce

  45. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ezio Pancrazio Vinciguerra Eraldo anch’io concordo che sia stato il primo passo …dopo che avevano creato addirittura un loro Tribunale ad hoc. Quello che penso abbia spiazzato un po’ tutti è la presa di posizione di non far abbandonare il paese ad un ambasciatore. Come sottolinea giustamente Andy Holyred c’è adesso troppa “sfrontatezza” stavolta nei confronti di una ratifica, firmata anche da loro, nel lontano 1922. Ebbene questo mi preoccupa perché a questo punto potrebbero intervenire altri Enti/Organizzazioni oppure come già detto la creazione di una ulteriore “entità” super parte che possa derimere, definitivamente, questa diatriba tutta “giurisprudenziale” che potrebbe interessare anche gli altri paesi di questo piccolissimo e affollatissimo mondo. Continua…

  46. Andy Holyred dice:

    hai…serva Italia.

  47. Marinaio di Lago dice:

    Questo é quello che sono riusciti a fare i nostri rappresentanti che, in questa storia, non ci hanno mai capito niente

  48. Michele Bongiovanni dice:

    Questi indiani fanno…… gli indiani !!!

  49. Gaeno Augeri dice:

    condivido

  50. Clara Funiciello dice:

    Anch’io e la nostra comunità condividiamo

  51. Giuseppe De Vico dice:

    Concordo pienamente!

  52. Diana Pugliese dice:

    Giù le mani dal nostro ambasciatore

  53. Elena Spirito Perrone dice:

    GIU’ le MANI dagli ITALIANI!

  54. Pino Di Marco dice:

    Mi dispiace, nemmeno mi vengono le frasi con una logica ….sono troppo innervosito dalla cosa……credevo nella nostra amicizia…..che durasse sempre

  55. Filippo Bassanelli dice:

    Che brutta faccenda.

  56. Michele Santoro dice:

    Caro Andrea, il nazionalismo in questi casi mi pare sia fuori luogo.
    Sono fermamente convinto che il primo da portare sul banco degli imputati è il comandante della nave, poi il Ministro della Difesa ed il CSMD …

  57. Michele Santoro dice:

    Al di là di tutto vorrei capire come si fa a sparare su una barca che, secondo le cronache, non solo no ha sparato, ma aveva una rotta che non collideva con la nave italiana.
    Troppe cose non quadrano e troppe cose sono tenute nascoste dall’Italia …
    Ma questa è la norma … Mi stupisce che ancora non sia stato apposto il segreto di stato .. !

  58. Filippo Bassanelli dice:

    una pesante patata bollente per i nostri governanti chi lo risolverà questo doloroso incidente diplomatico????

  59. Pietro Rossi dice:

    perchè abbiamo dei governanti?

  60. Gaspare Amato dice:

    si li abbiamo ma di merda! sono solo dei politicanti ma non a livello da poter rappresentare l’Italia, a loro interessa solo una cosa il potere senza rischi.

  61. Salvatore Atzori dice:

    Hanno dimostrato come siano ancora un paese non civilizzato. Hanno violato una marea di norme di diritto internazionale……

  62. Salvatore Atzori dice:

    Bentornati si…… ma ora andiamo a liberare l’ambasciatore….

  63. Nicola Marenzi dice:

    Commosso per questa gioia che finalmente state provando, vi ringrazio per l‘esempio d‘onore che avete trasmesso in questi mesi. Un forte abbraccio a tutta la famiglia Latorre e a tutto questo fantastico gruppo.

  64. Franco Patricelli dice:

    Mi sa tanto che il prossimo ministro degli esteri, …se ci sarà!!!, bestemmierà come un ossesso!, non lo invidio!!!

  65. Riccardo Chen Lazzeri dice:

    Mi sembra che Michele Santoro sia come minimo disinformato.forse prevenuto………. certa gente pur di dare addosso a chi porta le stellette farebbe di tutto…..

  66. Antonio Nino Foresta dice:

    Viva le stellette. Chi li porta ancora e chi li ha portate in tutti i tempi e con onore per questa patria immeritevole e irriconoscente per tutti i sacrifici fatti e che si faranno ancora. Chi li porta ancora e chi le ha portate in tutti i tempi con onore, a costo della propria vita in cielo, in terra e per mare.

  67. Michele Santoro dice:

    @Riccardo Chen Lazzeri … hai toppato, forse perchè non mi conosci … ! Sono informato (e anche tanto), non sono prevenuto (e come potrei esserlo essendo io stesso militare …: !). Sono soltanto realista e non mi faccio influenzare da media (anche se sono giornalista), e soprattutto cerco fonti di verifica.

  68. Pietro Rossi dice:

    Michele Santoro, non è stato il comandante della nave a consegnare i due leoni, non avrebbe potuto………..ma il soldatino…….dici di essere tutto e non sai dire nulla…….gli indiani vogliono solo denaro……..tutte le prove sono contro di loro…….si vedono sfuggire le poppe della vacca italiana…..

  69. Riccardo Chen lazzeri dice:

    Tanto per capire chi sono gli indiani………..
    L’India sempre più Paese degli stupri
    http://www.ilgiornale.it/news/interni/lindia-sempre-pi-paese-degli-stupri-896914.html

  70. Giacomo Messori dice:

    come TUTTA questa vicenda dimostrate ONORE!
    Un’abbraccio…

  71. Sandro Macchia dice:

    L’india si presenta come una nazione democratica ?? ora vuole arrestare l’ambasciatore. Immaginate come avrebbe gestito il processo nei confronti dei Marò. La lungaggine della diplomazia ha creato una situazione di stallo, durato un anno, l’india avrebbe perpetuato nella loro tesi di colpevolezza e la costituzione di un tribunale speciale. …. Li avrebbero condannati solo per punizione esemplare. Ora che i militari sono in Italia minacciano di arrestare un diplomatico, ok ci risiamo, violare trattati internazionali per il governo indiano è consuetudine quindi meglio una diatriba diplomatica che non finirà a favore dell’india, che due condanne certe in un paese dove per (omicidio) vige la pena di morte. La diplomazia del governo Italiano ha creato il caso dal primo istante, ora se la risolvano TRA “””DIPLOMATICI”””
    http://www.ilmessaggero.it/primopiano/esteri/mar_corte_suprema_ambasciatore_arresto/notizie/258906.shtml

  72. Andy Holyred dice:

    Io sono patriota, non nazionalista e non mi pare di aver scritto eresie.

  73. Pietro Rossi dice:

    a parte la burocrazia …………è che non c’è e non c’è stato un governo degno di questo nome per far capire, ai pestacacca di vacche, che gli italiani hanno le palle!!!!111

  74. Sandro Macchia dice:

    Andy, non credo che nessuno dica che tu abbia scritto eresie, ….

  75. Andy Holyred dice:

    Grazie Sandro, ma quando vedo che anche dei miei colleghi provano il gusto di sparare controvento………

  76. Sandro Macchia dice:

    Pietro …. ora saranno dei beati affari loro, i diplomatici “”hanno”” creato il caso, ora lo risolvano tra geni della diplomazia politica, le palle si dovevano mostrare al momento dell’arresto impedendolo con fermezza

  77. Franco Schinardi dice:

    Sandro, condivido in pieno tutti i tuoi pensieri. Quello di arrestare/bloccare l’Ambasciatore sarebbe dovuta essere la nostra prima mossa dopo che avevano arrestato i nostri ragazzi. Adesso sono loro che hanno fatto questa mossa molto intelligente. Mi sembra giochino a scacchi e, a meno di interventi esterni, non so chi possa dare scacco matto

  78. Sandro Macchia dice:

    Andy, si sa, a chi piace fare il porta bandiera dell’onore con il tricolore al contrario lo si trova sempre, anche se a me è sfuggito lo scritto, ora approfondisco !!! personalmente avrei adottato una soluzione con il passa montagna in tenuta operativa. . . . ma sono criticabile anche io. … 😉

  79. Andy Holyred dice:

    condivido Sandro.

  80. Sandro Macchia dice:

    Franco, lo scacco matto non ci sarà, per i diplomatici vi è l’immunità, quindi è una soluzione che si chiuderà con la sospensione della partita. politicamente l’india strilla contro l’italia per sedare la popolazione indiana che era pronta con il cappio. L’Italia non farà mosse politiche e si proteggerà con l’immunità dei diplomatici. In attesa del processo FATTO IN ITALIA, e se assolti allora si che gli indiani URLERANNO !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *