Attualità,  Marinai,  Recensioni,  Sociale e Solidarietà

A casa

   New Delhi 11 Marzo 2013

Su istruzioni del Ministro degli Esteri Giulio Terzi, l’Ambasciatore d’Italia a New Delhi Daniele Mancini ha consegnato oggi alle Autorità indiane una nota verbale con la quale il Governo italiano, in relazione al caso dei Fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, ha reso noto al Governo indiano quanto segue:

L’Italia ha sempre ritenuto che la condotta delle Autorità indiane violasse gli obblighi di diritto internazionale gravanti sull’India in virtù del diritto consuetudinario e pattizio, in particolare il principio dell’immunità dalla giurisdizione degli organi dello Stato straniero e le regole della Convenzione delle Nazioni Unite sul Diritto del Mare (UNCLOS) del 1982.

All’indomani della sentenza del 18 gennaio 2013 della Corte Suprema indiana, l’Italia ha proposto formalmente al Governo di New Delhi l’avvio di un dialogo bilaterale per la ricerca di una soluzione diplomatica del caso, come suggerito dalla stessa Corte, là dove richiamava l’ipotesi di una cooperazione tra Stati nella lotta alla pirateria, secondo quanto prevede la citata Convenzione UNCLOS.

Alla luce della mancata risposta dell’India alla richiesta italiana di attivare tali forme di cooperazione, il Governo italiano ritiene che sussista una controversia con l’India avente ad oggetto le regole contenute nella predetta Convenzione e i principi generali di diritto internazionale applicabili alla vicenda.

Per questi motivi, l’Italia ha ribadito formalmente al Governo indiano, con la nota verbale consegnata oggi dall’Ambasciatore Mancini, la propria disponibilità di giungere ad un accordo per una soluzione della controversia, anche attraverso un arbitrato internazionale o una risoluzione giudiziaria, chiedendo all’India di attivare le consultazioni previste dalla Convenzione UNCLOS.

Con l’occasione, l’Italia ha informato il Governo indiano che, stante la formale instaurazione di una controversia internazionale tra i due Stati, i fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone non faranno rientro in India alla scadenza del permesso loro concesso.

La decisione, che è stata notificata anche all’Ambasciata indiana a Roma e su cui sono previsti contatti tra i due Ministri degli Esteri, è stata assunta d’intesa con i Ministeri della Difesa e della Giustizia e in coordinamento con la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

167 commenti

  • EZIO VINCIGUERRA

    Grazie Signor Ministro Terzi,
    a nome personale ma penso anche a nome dei Marinai d’Italia e della gente di buona volontà.
    Grazie per non aver mollato mai quel debole “lasco” (è un detto marinaro che indica un cavo) di speranza, quella speranza che i familiari, i parenti e gli amici, hanno confidato in Lei in questa non facile “navigazione” di diplomazia.

  • SETTIMO SANNA CAPPAI

    ERA ORA ……. BENTORNATI e BUONA PERMANENZA NELLA NOSTRA MADRE PATRIA SALVATORE e MASSIMILIANO , ciao un abbraccio con infinito AFFETTO ed immutata STIMA PERSONALE , SPIRITO DI CORPO e DI APPARTENENZA ALLA STESSA FORZA ARMATA ….vostro Amico e Collega Settimo………. Ajò mi !!

  • EZIO VINCIGUERRA

    Adesso Carolina Latorre, Franca Latorre, Latorre Massimiliano meritatevi il meritato riposo. Un abbraccio grande, profondo sincero e trasparente come quel mare che abbiamo dentro e che nessuno mai, per nessun motivo, potrà inquinarci.

  • Roberto Tento

    Parole sante fra’ Ezio Pancrazio Vinciguerra….e’ finito un lungo travaglio…adesso posso rilassarmi…Onore e Patria…

  • Antonella Sodi

    mi sono sbagliata volevo commentare un altro posto ho fatto casino!!!!!ahahaha!

  • Graziella Sozzi

    La vostra pazienza è stata premiata. Io delle volte l’avevo persa……ma avevate ragione Voi!! Grandi

  • Giuseppe Salomone

    eureka, mi hai anticipato , stavo per dare io la notizia. Finalmente un colpo di reni di dignità.

  • FRANCESCA FOTI

    HO SENTITO ADESSO AL TG 1 I MARO’ RIMANGONO IN ITALIA!!!VAI MAX E SALVO!!!!VITTORIA!!!!!

  • FIORENZA CONTINI

    FINALMENTEEEEEEEEEEEEEEEE UNA NOTIZIA BELLISSSSSIIIIIMAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!

  • CINZIA BIAGETTI

    E ANDIAMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :DDDDDDDDDD

  • Anna Maria Arioli

    Le nostre preghiere sono arrivate. Siamo con voi. Liberiiii. Sto piangendo sono contenta (in questo momento mio figlio ha messo a tutto volume l’inno del San Marco)

  • Vito Rotondi

    Siè avverata la nostra profezia . Vediamo se i particolari preconizzati sono identici.

  • Franco Schinardi

    finalmente, una decisione giusta da parte del Governo. Il primo rientro é stato solo per una questione d’onore, onore che adesso manteniamo intatto viste le loro prese per i fondelli con i continui rinvii da parte dei Tribunali Indiani.

  • Andy Holired

    E’ una notizia che aspettavamo da tempo e che ci riempie di gioa. Era ora!. Ma che non si parli neanche per scherzo di patrie galere. Altrimenti potrei solo auspicare un “pronunciamento”.

  • Bruno Caleffi

    Ciao Ezio, ma dov’e’ il problema? mandiamogli tutto il parlamento. Ma basta per favore.

  • SETTIMO SANNA CAPPAI

    Massimiliano e Salvatore Bentornati e felice permanenza per sempre in Madre Patria

  • Giancarlo Moccia

    solo felice per i nostri Sottufficiali. Mi astengo da ogni altro commento perchè profondamente deluso dal comportamento del nostro Governo che ha mostrato le palle …troppo tardi. Mi chiedo solo…come mai?

  • ORLANDO ABATERUSSO

    UN CARO SALUTO A VOI CARISSIMI AMICI E UN ABBRACCIO ALLE SIGNORE ….. STRETTA DI MANO A EZIO CONSIGLIATA DA ANTONIO HAHHAHAHAHAHAHAHA FELICE POMERIGGIO ^_°^

  • Maria Gabriella Pasqualini

    E’ vero? dateci notizie….finalmente….quasi quasi mi emoziono alla mia bella età con qualche lacrimuccia per questi per me veramente ‘ragazzi’. Se è così come credo e spero, stasera Prosecco alla salute di Salvo e Max!

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Sandro
    … ma c’è un processo che speriamo non sia un onta per i due fratelli.
    Comunque sia, noi nel nostro piccolo abbiamo dato: tu di più!
    Un abbraccio Sandro, un abbraccio sincero e caloroso fratello.

  • Di Lorenzo Giuseppe

    finalmente possiamo tirare un respiro di sollievo, non ci speravamo più.

  • Maria Gabriella Pasqualini

    Sto leggendo le notizie. Stavo lavorando e non ho sentito la radio. Meraviglioso: auguri auguri e un abbraccio fortissimo anche se virtuale.

  • Giulio Terzi

    I MARO’ RESTANO IN ITALIA. Oggi ho dato istruzioni precise all’Ambasciatore d’Italia a New Delhi Daniele Mancini di consegnare alle Autorità indiane una nota verbale con la quale riguardo alla nota vicenda dei nostri due Soldati illegittimamente trattenuti in India si rende noto quanto segue: l’Italia ha sempre ritenuto che la condotta delle Autorità indiane violasse gli obblighi di diritto internazionale gravanti sull’India in virtù del diritto consuetudinario e pattizio, in particolare il principio dell’immunità dalla giurisdizione degli organi dello Stato straniero e le regole della Convenzione delle Nazioni Unite sul Diritto del Mare (UNCLOS) del 1982. All’indomani della sentenza del 18 gennaio 2013 della Corte Suprema indiana, l’Italia ha proposto formalmente al Governo di New Delhi l’avvio di un concreto *dialogo bilaterale* per la ricerca di una soluzione Diplomatica del caso, come suggerito dalla stessa Corte, là dove richiamava l’ipotesi di una cooperazione tra Stati nella lotta alla pirateria, secondo quanto prevede la citata Convenzione UNCLOS, in quanto per l’Italia *il rispetto delle regole* ha un preciso e imprescindibile valore. Alla luce della mancata risposta dell’India alla richiesta italiana di attivare tali forme di cooperazione, ho ritenuto come Ministro degli Esteri che sussista una controversia con l’India avente ad oggetto le regole contenute nella Convenzione e i principi generali di diritto internazionale applicabili alla vicenda. Per questi motivi, l’Italia ha ribadito formalmente al Governo indiano, con la nota verbale consegnata oggi dall’Ambasciatore Mancini, la propria disponibilità di giungere ad un accordo per una soluzione della controversia, anche attraverso un arbitrato internazionale o una risoluzione giudiziaria. Con l’occasione, l’Italia ha informato il Governo indiano che, stante la formale instaurazione di una controversia internazionale tra i due Stati, i fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone NON FARANNO RIENTRO in India alla scadenza del permesso loro concesso.
    La decisione, che è stata notificata anche all’Ambasciata indiana a Roma e su cui sono previsti contatti tra i due Ministri degli Esteri, è stata assunta d’intesa con i Ministeri della Difesa e della Giustizia e in coordinamento con la Presidenza del Consiglio dei Ministri. GRAZIE A TUTTI COLORO CHE HANNO AVUTO FIDUCIA!

  • Sandro Macchia

    @@@@@@ solo per rammentare ai “”critici”” è L’India ad aver violato trattati internazionali e posto in arresto due cittadini italiani, in oltre uomini di stato, gli altri casi non possono essere deviati da un illecito internazionale commesso dalla stessa INDIA. e non potendo creare un tribunale SPECIALE con diritto internazionale ((loro stessi hanno messo fine al caso)). Grazie Ministro GT.

  • Sandro Macchia

    Ezio, il processo deve esserci per chiarire ogni ombra e da ogni possibile onta per i ragazzi, detta tra noi. . .. . con quale elementi li condannano …. i corpi cremati, la barca affondata, le armi sparite . . . era in stallo anche l’india per la costituzione di un tribunale speciale con diritto internazionale … si sono incartati da soli. VA BENE COSI’

  • EZIO VINCIGUERRA

    Non chi comincia ma chi persevera (L. da Vinci)…ora ci sarà un processo in Patria come da Diritto Internazionale (e speriamo che non sia un onta per nessuno ma che ci sia equità di accusa e giudizio): ti abbraccio Sandro e sai benissimo che abbiamo condiviso dal primo momento gioie e dolori ampiamente documentate sia sul blog che sui commenti.

  • Maria Antonietta Marrapodi

    Alla notizia mi sono commossa…….finalmente il buon senso ha prevalso!viva i Maro’

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Franca Latorre non appena si spegneranno definitivamente le luci festeggeremo con Pizza e Mieru salentino, un abbraccio a te e ai Leoni. Per mare e per terram.

  • Bruno V. Bardelli

    Quando non abbiamo il governo ci accorgiamo di avere ancora i coglioni…….! Contentissimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *