Se guardo verso ovest

di MariaCarla Torturu

Arrivo sulla piazzetta della chiesa per ammirare quel panorama mozzafiato che mi accompagna ogni giorno e che sicuramente ho già descritto ma non importa, ogni giorno è diverso, ogni giorno porta emozioni e colori diversi ed irripetibili, accarezzo con lo sguardo le mie dolci colline laggiù ad ovest cerco Genova avvolta da una nube cocente di afa e sole.
La distinguo appena, aiutandomi con la memoria a ripercorrere i suoi palazzi, le sue strade, i suoi vicoli, le sue periferie che sembrano scivolare lentamente verso il mare, questo mare di Liguria così familiare, allo stesso tempo prorompente e discreto che accorda come avviene per uno strumento musicale la nostalgia dell’adolescenza e le consapevolezze della maturità.

Questo articolo è stato pubblicato in Racconti, Recensioni. Permalink.

12 risposte a Se guardo verso ovest

  1. MariaCarla Torturu dice:

    …ho dimenticato il solito saluto della Domenica ..rimedio augurando una serena settimana 🙂

  2. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Respiro aria di Tigullio, di Faber e, sopratutto quell’aria di mare della tua città che mi manca tantissimo. Grazie MariaCarla Torturu

  3. MariaCarla Torturu dice:

    E un piacere 🙂

  4. EZIO VINCIGUERRA dice:

    penso che tu abbia visto oltre l’orizzonte
    … Un abbraccio

  5. MariaCarla Torturu dice:

    Lo ripeto anche qui …gentilissimo Ezio Pancrazio Vinciguerra

  6. Gina Pizzi dice:

    Ciao Maria, chiudo serenamente la giornata con la tua bella poesia.

  7. MariaCarla Torturu dice:

    Grazie 🙂

  8. manuel lazzarini dice:

    Genova, sempre lei nei miei pensieri ♥

  9. Salvatore Spoto dice:

    Il sole nell’anima, la tranquillità e la gioia di aver sempre pensato all’umanità, mi fanno sentire bene. La vita è come una ruota. Talvolta prende una buca e traballa, ma poi procede spedita verso la retta via.

  10. Maria Angela Casano dice:

    bellissime parole

  11. ANTONELLO SCANDURRA dice:

    E’ proprio un bel racconto e una bella dedica alla città di Genova. Complimenti

  12. Ornella Meneghetti dice:

    a tutti coloro che domani sera condivideranno con me “Il mare nuovo”… notte Grazie di cuore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *