Il postino e il soldato

di Sandro Macchia

Oggi, ero in giro per Milano, e sul lato di un palazzo vi era un manifesto con su scritto “SALVIAMO I NOSTRI MARO’” e la foto di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone.
Ho esclamato:
– “magari!”.
Un  postino a poca distanza mi ha risposto:
– “lo hanno scelto loro il lavoro militare!”.
Ho risposto a lui molto serenamente:
– “se le Poste ti mandassero a consegnare una lettera in Libia, e tu venissi arrestato per errata consegna, la tua colpa quale è, quella della tua professione?”
Non mi ha  risposto ed ha continuato a consegnare le lettere ai destinatari.

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Racconti, Recensioni, Sociale e Solidarietà. Permalink.

47 risposte a Il postino e il soldato

  1. Marino Miccoli dice:

    La risposta arguta del signor Sandro Macchia mi è piaciuta ma l’osservazione del postino ci fa comprendere (non senza amarezza) quanto e come siano considerati oggi tutti coloro che vestendo una DIVISA servono la Patria.
    A mio avviso dovrebbe essere ben maggiore il rispetto che meritano queste Persone che lavorano per la collettività.
    VOGLIAMO LIBERI SUBITO I NOSTRI MARO’.

  2. Antonio Girardi dice:

    Questo è il risultato di decennali decisioni errate prese dalla classe politica e dall’alta dirigenza militare che, equiparando i militari a “semplici impiegati dello stato”, hanno fatto maturare nell’opinione pubblica la convinzione che anche i militari sono “nullafacenti” e quindi non più meritevoli di quel prestigio che una volta era largamente riconosciuto per coloro che indossavano una divisa o appartenenti ad una F.A..

  3. Carolina Latorre dice:

    Grazie Ezio, noto con piacere che anche Milano ha aderito all’esposizione del manifesto dei nostri marò!
    Loro hanno scelto di fare quel lavoro anche x lui………………….
    Buon pomeriggio caro Ezio , ora l’importante è tenere alta l’attenzione sui nostri uomini !

  4. Stefano Bagnasco dice:

    LIBERI SUBITO !!!

  5. Alessia Cordio dice:

    Ottima risposta e grazie a chi ha esposto la foto! Liberi subito!

  6. Piero Pignata dice:

    grande

  7. Carlo Gardella dice:

    Milano c’è!!!!!

  8. Carolina Latorre dice:

    Caro Ezio i nostri uomini si trovano li x il bene delle nazioni e tutto quel che è accaduto in parte ne siamo responsabili anche noi , io gli avrei risposto così al postino

  9. Franci Calcatelli dice:

    A casa

  10. Fabrizio Repetti dice:

    bravissimo!!!!!

  11. Alpinaccio Markus dice:

    “se le Poste ti mandassero a consegnare una lettera in Libia, e tu venissi arrestato per averla consegnata, la tua colpa quale è, quella della tua professione?” Penso sia più realistico … o a qualcuno risulta che Massimiliano e Salvatore abbiano commesso un errore? 🙂

  12. Bruno Caleffi dice:

    Carlo, ciao, certo, non sara’ il sindaco a farci stare zitti.

  13. Alpinaccio Markus dice:

    Bruno, la “Pia” donna di “Pisa” l’ ho avuto sotto gli artigli … ma non ci sente … forse ho ruggito troppo forte! 🙂

  14. Domenico Meduri dice:

    Ezio hai fatto bene, ecco la gente che canta l’inno nazionale ipocriti

  15. Alfredo Giunta dice:

    Capisco la sua “Postino” frase. Purtroppo di postini di questa idea ce n’è sono tanti ed io li conosco. E vi posso assicurare è una lotta fargli capire il Nostro lavoro. io rispondo ke anke una scimmia può fare il postino ma non sicuramente il militare. Loro parlano male di noi ma loro non sono messi meglio Il loro motto “Si Buana” al direttore o al sindacato.

  16. Gianluca Assettati dice:

    Grazie caro Vinciguerra, scrivi e metti su facebook sempre cose molto interessanti

  17. Franco La Rosa dice:

    Bravo nella tua risposta….

  18. Nicola Evoli dice:

    potevi prendere il nome del postino e pubblicare il suo nome nel web per delle tomatate in faccia!

  19. Daniele Gronchi dice:

    Il Civile Postino, dipendente delle Poste Italiane, sicuramente ha votato per il “Nuovo Sindaco” di Milano…….Onorevole Dottor PISAPIA, colui che vuole consegnare una MIA città ITALIANA agli Immigrati, assieme ai suoi sostenitori Italioti. La stessa “Gente Italiota” che getta INFAMIA e ODIO e imbratta i MIEI MURI……Dall’INFAMIA e dall’ODIO dei VIGLIACCHI CI SENTIAMO DECORATI…….

  20. Complimenti Ezio per la tua risposta, questo è un altro classico esempio di quanti italioti abbiamo nel nostro Paese, non possiedono Amor di Patria.

  21. Bruno Caleffi dice:

    Si Daniele, concordo 2 sere di veglia per lo striscione dei Maro’. Accontentati col “totem” tolto dopo poco tempo. Grillo lo ha chiamato Pisapirla.(anche lui non ne e’ distante)

  22. Daniele Gronchi dice:

    A me di questa “Gente” non interessa……. Noi guardiamo ALTO…..

  23. Bruno Caleffi dice:

    Ma Daniele, organizziamo qualcosa a Milano, per i Fratelli ??

  24. Bruno Caleffi dice:

    Si Alfredo, condivido. Mercenari, ma lo sono anche i Vigili del fuoco, i Pooliziotti, i Carabinieri, ma quando questi “str…ani” hanno bisogno, chiamano il tel amico o l’esercito della salvezza ?????

  25. Nicola Evoli dice:

    Posso organizzare una veglia online contemporanea da minneapolis USA

  26. Bruno Caleffi dice:

    grazie Nicola, io ti mobilito centinaia di persone. Io VOGLIO essere di persona a Milano. Fammi sapere dimmi solo quando e come no problem.

  27. Bruno Caleffi dice:

    ciao Fernando, grande.

  28. Sandro Macchia dice:

    Ezio. sembra un favola, ma ……se pur lo 0,0000,1 degli italiani la penza cosi…. a me me vie un nervoso… e sai perche, le missioni internazioneli sono coperte da militari volontari,,,,, si certo, …. il bello della non conoscenza dalla A alla Z che a qualcuno, non so chi Piace esser saccente, ma invece è un …… . . . . . . . . . . ciao. GRAZIE.

  29. Daniele Gronchi dice:

    Mi piacerebbe molto Bruno……

  30. Nicola Evoli dice:

    Io a Minneapolis ho bisogno di una settimana e chiamare a raccolta tutta la comunita’ locale degli italiani. Possiamo collegarci con Skype o Googletalk

  31. DOMENICO TROIA dice:

    PATRIA E ONORE, IO SONO SEMPRE E COMUNQUE CON I MARO’ DEL SAN MARCO, EVENTO STRANO, MOLTO STRANO SOLO ADESSO LA COMUNITA’ SI STA MUOVENDO, CHE GUAIO, MA L’INDIA DICONO CHE E’ UNA POTENZA MONDIALE ANCHE NEI CONTATTI UMANI E LEGGIFERA IN DEMOCRATIA, VEDI INDIRA GHANDI, MA MA MA MA CHE DELUSIONE

  32. Piero Pignata dice:

    In moltissimi abbiamo sostituito la nostra immagine con il nastrino giallo a sostegno dei nostri Fucilieri prigionieri in India, vi chiedo di farlo tutti per solidarietà con chi difende l’Italia nel mondo e di chiedere ai vostri amici di fare altrettanto inviando anche questo messaggio.
    ecco come fare
    Prendi il malcapitato che vuoi “clonare” es. piero pignata e apri la mia pagina
    Clicchi con il tasto destro del “ratto” in mezzo alla immagine del mio profilo
    Esce un menù a tendina grigio
    Selezioni salva immagine con nome
    Ti chiede dove vuoi metterla nel tuo PC
    La salvi e ti ricordi dove sei andata/o a salvarla
    Clicchi con il tasto sinistro sul tuo nome (scritta in azzurro).
    Ti si apre la tua paginata
    Vai sopra la tua immagine di profilo
    Ti esce modifica immagine del profilo
    Ci clicchi sopra tasto sinistro
    Selezioni carica foto
    Indicando il posto ed i file dove avevi salvato in precedenza il fioccone.
    Ammiri con soddisfazione il tuo fiocco battendoti una mano sulla spalla felice di esserci riuscita/o.

  33. Ludovico Massimo Lancellotti dice:

    copio e pubblico, troppo bella, complimenti!!

  34. Ludovico Massimo Lancellotti dice:

    Domenico Meduri, cantare il nostro inno è un dolore per chi ha orecchio, ma lo facciamo con orgoglio allegro perché siamo cittadini italiani.

  35. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Grazie Ludovico Massimo Lancellotti per la condivisione e per il bellissimo suo commento

  36. Riccardo Chen Lazzeri dice:

    sempre PRESENTI!

  37. Ludovico Massimo Lancellotti dice:

    grazie a te per la testimonianza! Comunque la versione piu’ bella dell’inno e’ quella del maestro della Banda dell’Esercito italiano, Maestro Creux. cercala, è veramente affascinante…

  38. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Grazie, lo faccio subito e con molto piacere

  39. Salvatore Dalessio dice:

    il postino non ha capito che anche i militari collaborano a pagargli lo stipendio,sarebbe il caso di mandarlo in India come scambio di persona visto che anche lui è un nostro dipendente.(pagato con i nostri soldi)

  40. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Salvatore Dalessio il postino ha capito e compreso che disuniti non si va da nessuna parte e non si cresce, ha abbassato lo sguardo nei confronti di Macchia e questo pentimento (almeno lui lo ha fatto con la coda in mezzo alle gambe) la dice lunga su come siamo…

  41. Claudio Marulli dice:

    grazie,mi auguro presto allora ciao ezio.

  42. Di Benedetto Emanuele dice:

    Buona serata e vista l’ora buona cena a voi tutti amici/che del gruppo fra di mare di corso marinai tutti
    A MAX E SALVO SIAMO CON VOI LIBERI SUBITO

  43. Edoardo Madini dice:

    BUONANOTTE AMICI E AMICHE….UN SALUTONE A MAX E TOTO’.

    (la sottile linea rossa)

    “Nella solitudine di questa notte mi capiterà di nuovo di guardare per un attimo il cielo e le stelle che brillano lassù e di immaginare di stare in italia.la solitudine in quello stesso attimo svanirà, perchè so che in italia altre persone a me care guarderanno per un attimo lo stesso cielo stellato e penseranno che vorrebbero stare qua con me in questo posto lontano. “

  44. Emanuele Di Benedetto dice:

    Un caro e cordiale buongiorno a voi tutti amici/che tutti del gruppo fra marinai di corso e scuole C.E.M.M.
    LIBERI SUBITO

  45. EZIO VINCIGUERRA dice:

    20 ottobre …ecco che cos’è la Marina Militare.
    Meglio di cosi Franzo Osvaldo non si può descrivere. Complimenti e sempre col vento in poppa marinaio di una volta e quindi marinaio per sempre…

  46. Franzo Osvaldo dice:

    caro Ezio lo stavo proprio ricordando quel giorno, ma tu mi hai preceduto, ancora una volta mi sono emozionato, buon anniversario a tutti quelli del 6° 48.

  47. Fulvio Fusetti dice:

    Grande Osvaldo !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *