La paura e il coraggio di vivere

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

A Mogol e Battisti

Quello che sto per dirvi forse può anche sembrarvi strano.
Non è la paura ma il coraggio di vivere quello che manca.
Mogol e  Battisti avevano ragione da vendere quando insieme affrontarono, in tempi non sospetti, questo delicato argomento.
Ho sempre pensato che se ci lasciamo prendere dalla paura non solo non viviamo ma non facciamo vivere nemmeno gli altri che ci sono accanto. L’ho constatato su di me e con amici più cari, quelli che ci siamo stai vicini in questi momenti di panico.
Se una persona  non ti conosce può fregarsene delle tue paure, ma una persona che ti ama, veramente, sa che è  difficile affrontare la paura da solo, facendo leva solo sulle proprie forze.
L’ho constatato personalmente tanto da parlare con questa meretrice e dirle:
–  “Paura sei di troppo nella mia vita, in due non possiamo esserci. O tu o io! Personalmente preferisco esserci io, con tutte le mie fragilità”.
Con questo non intendo dire che non ho paura, che sono uno sprovveduto, anzi spesso i timori mi assalgono anche quando sono davanti ad una crisi di panico.
La paura, l’ansia o il terrore del “contagio” sono sentimenti regressivi rispetto al desiderio, alla speranza, all’entusiasmo che esprimono il bisogno di utopia, di progettualità. Uno come me,  che crede nella propria cultura, nei propri “dogmi”, si apre al mondo, si inventa nuove possibilità di rapporti e non si chiude nel timore di perdere il controllo su ciò che non conosce, proprio come per la paura. L’ansia di perdere il controllo su ciò che ci appartiene, che è proprio del nostro essere e che viene minacciato nella sua integrità dall’esterno, ciò che accade al di fuori della nostra piccola realtà quotidiana, temendone  “il contagio”, ci fa chiudere in noi stessi e non ci fa difendere dal pericolo, dalla paura, che arriva proprio da quel mondo esterno ed in quel preciso momento.
Il problema è solo dentro di noi.
E’ il desiderio, la speranza e il coraggio di vivere questa vita che ancora non c’è.

Che anno è che giorno è
questo è il tempo di vivere con te
le mie mani come vedi non tremano più
e ho nell’anima
in fondo all’anima cieli immensi
e immenso amore
e poi ancora, ancora amore, amor per te.
Fiumi azzurri e colline e praterie
dove corrono dolcissime le mie “malinconie”.
L’universo trova spazio dentro me
ma il coraggio di vivere quello ancora non c’è.

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Il mare nelle canzoni, Racconti, Recensioni, Sociale e Solidarietà, Un mare di amici. Permalink.

60 risposte a La paura e il coraggio di vivere

  1. Antonela Mary Stella dice:

    Bella!

  2. Carlo Luigi Crea dice:

    Sempre

  3. Girolamo Trombetta dice:

    sempre coraggio… sempre!

  4. Antonio Girardi dice:

    La paura bussò alla porta, il coraggio andò ad aprire e non trovò nessuno! Cosa ti dice Ezio Pancrazio Vinciguerra? La paura è uno stato d’animo che fà parte di noi ma il coraggio la sovrasta!

  5. Eugenio Marantonio dice:

    Bravo Ezio mai arrendersi

  6. Giusy Crisafi dice:

    Un abbraccio!

  7. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Grazie a tutti per l’incoraggiamento. Vi confesso una cosa sono orgoglioso, fiero e felice allo stesso tempo di avere amici come voi che mi tenete compagnia.

  8. Simona Maria Licalzi dice:

    un fantastico giorno per voi, per me e’ l’inizio di un incubo… spero che finisca subito… un abbraccio….. perche’ quando una ama deve anche soffrire?? perche’ credo che da essa sia il valore quanto tieni a quella persona e capisci k stai amando veramente, che brutto incubo..

  9. Simona Maria Licalzi dice:

    Niente ferisce , avvelena , ammala , quanto la delusione.
    Perché la delusione è un dolore che deriva sempre da una
    speranza svanita , una sconfitta che nasce sempre da una
    fiducia tradita cioè dal voltafaccia di qualcuno o qualcosa in
    cui credevamo.
    E a subirla ti senti ingannato , beffato , umiliato.
    La vittima d’una ingiustizia che non t’aspettavi , d’un fallimento
    che non meritavi.
    Ti senti anche offeso , ridicolo , sicché a volte cerchi la vendetta.
    Scelta che può dare un po’ di sollievo , ammettiamolo , ma che
    di rado s’accompagna alla gioia e che spesso costa più del
    perdono …(oriana fallaci)

  10. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Carissima Simona,
    penso che l’articolo che ho postato parli da se ed è già la risposta che ti darò in sintesi di seguito:
    E’ il desiderio, la speranza e il coraggio di vivere questa vita che ancora non c’è.

  11. Ornella Aimone dice:

    Vero, ricciolino!

  12. Capitano Musica dice:

    Grande Ezio Pancrazio Vinciguerra ho subito condiviso. Davvero interessante. Grazie.

  13. Carlo Luigi Crea dice:

    Caro Ezio Pancrazio Vinciguerra,il piacere e’ tutto Mio averti Amico

  14. CINZIA NICOTRA dice:

    “Ezio, ma che sei pazzo?
    un bacioooooo.”

  15. Maria Ferrera dice:

    Ezio tu sei tra i regali più belli che mi abbia fatto Fb. Un bacio.

  16. Dino Pezzelli dice:

    …. spero di sopravvivere a questa “operazione”

  17. marinaio telegrafista dice:

    Dino… mi deludi, credimi mi sento anch’io avvilito dagli affanni della vita… e il gestore è Lui…e tu sai come la penso…ha ragione ezio forza Dino

  18. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Dino carissimo,
    penso di capire e comprendere.
    Non è facile non pensarci ma appigliati al tuo dogma.
    In culo alla balena

  19. Gaetano Grosso dice:

    “Grazie Ezio,che bella verità!!!!!!!!
    Meno male che abbiamo DIO.
    Un abbraccio frà.”

  20. Capitano Musica dice:

    Ciao Ezio,

    “Non potho reposare amore e coro
    pensende a tie soe donzi momentu.
    No istes in tristura prenda e oro
    né in dispiacere o pessamentu.
    T’assicuro ch’a tie solu bramo,
    ca t’amo forte t’amo, t’amo, t’amo.
    Si m’esseret possibile d’anghelu
    d’ispiritu invisibile piccabo
    sas formas; che furabo dae chelu
    su sole e sos isteddos e formabo
    unu mundu bellissimu pro tene,
    pro poder dispensare cada bene.

    Non posso riposare, amore e cuore,
    sto pensando a te ogni momento.
    Non essere triste gioiello d’oro,
    né in dispiacere o in pensiero.
    Ti assicuro che bramo solo te,
    che t’amo forte t’amo, t’amo, t’amo
    Se mi fosse possibile d’angelo
    di spirito invisibile prenderei
    le forme; ruberei dal cielo
    il sole e le stelle e formerei
    un mondo bellissimo per te,
    per poter dispensare ogni bene.

    ez eso eso :-)”

  21. EZIO VINCIGUERRA dice:

    🙂 ciao Capitano se volevi commuovermi ci sei riuscito benissimo. Penso che questo valga anche per gli amici che stanno commentando mettendoli a conoscenza che quando Parodi scrisse questa canzone, capolavoro di simbiosi poesia e musica, stava più in paradiso che sulla terra ferma e non aveva paura ma il coraggio di vivere e di fare e dare il suo bene a chi ne aveva più bisogno.

  22. SEMPLICEMENTE FELICE dice:

    PERCHE’? TOGLIERE LA GIOIA DI VIVERE

    http://www.semplicementefelici.com/p/ricorse-gratuite_16.html

    Mentre cerco di dare risposte alle mie domande, una visione si fa’ costante, la semplice felicità, uno stato di vita ideale fatto di grazia, amore, naturalezza e semplicità. Seguire il flusso della vita consapevoli che siamo nati solo per vivere la nostra vita nella felicità. Che strano, penso, l’universo nella sua maestosità è tutto semplicità e noi piccoli esseri quasi insignificanti, creiamo disordine e dolore complicando l’essenza della vita, vantandoci della nostra evoluzione. forse sarebbe ora di fare un’inversione verso la sola gioia di vivere.

  23. Raffaele Gennaccari dice:

    Mitico!!!!!

  24. Fogli Gabriella dice:

    Ciao Ezio,
    non è vero che chi ha un carattere forte soffre meno degli altri. E’ solo più bravo a nasconderlo. La sofferenza ti tocca come tocca ogni essere umano, solo, a volte, la nascondi per un senso di riguardo e riserbo. Si soffre in silenzio, quasi sempre da soli, e lì sta la differenza….Gabry.

  25. Francesco Campisi dice:

    Gentilissimo Pancrazio, grazie.
    Il passato è alle spalle e non ritornerà mai più. Dentro di me porto solo i bei ricordi e nient’altro. Per la salute…….ebbene lì ci sono alcuni problemini……ma ho la pellaccia dura.
    Grazie ancora e ti abbraccio.

  26. Joseph Gorgone dice:

    Ciao grande Ezio, un abbraccio.

  27. Lino Gambino dice:

    grazie per il bellissimo pensiero….. sicuramente il futuro mi riserverà la gioia di diventare nonno…. un’altra tappa della vita che si avvera…… anche io vi voglio bene e sarete sempre nel mio cuore e nei miei pensieri e ricordi più cari…. Lino
    P.s. Una volta marinai, di mare e di terra, marinai per sempre…..

  28. Francesco Montanariello dice:

    Grazie Ezio, un abbraccio.-

  29. Chiara Bella dice:

    Grazie Ezio, che mi ricordi sempre novità della vita
    …Un abbraccio a presto anche da Gianni

  30. Daniele Venezia dice:

    Grazie Ezio!
    Non sarebbe vita senza i tuoi articoli speciali!!!
    A presto

  31. Francy Ristagno dice:

    Grazie infinite !!! ciao Ezio buona vita!

  32. Giovanni Puliafito dice:

    Grazie carissimo!

  33. Simone Piccioni dice:

    grazie ezio!!!!!!!!!!!bellissime qste paroleeeeeeee!!!!!!!!!!!!grazie ancora

  34. Andrea Andreaus dice:

    Andrea Andreaus

    E’ sempre un piacere leggere i tuoi articoli. Grazie Ezio

  35. Gianni Marras dice:

    Ciao Fra [:)] )) sto ritrovando quasi per caso una marea di compagni di viaggio e tu sei uno di questi che ricordo con piacere… [:)]

  36. Armando Mauriello dice:

    Grazie Ezio, sei sempre gentile e il primo……….
    sempre marinai
    ciao

  37. Salvo Miccihè dice:

    grazie infinite, Ezio! il libro prevedo di leggerlo presto, e poi mandarti il commento [:-)] buona giornata a te!

  38. Pino Bellossi dice:

    Caro Ezio, scusa il ritardo ma sono stati giorni un po’ complicati. Sono contento e convinto anch’io che un’amicizia “marinara” fa bene alla salute (soprattutto mentale) Un caro abbraccio. Condivido

  39. SERENA BASILI dice:

    GRAZIE EZIO MI HA FATTO COMMUOVERE è

    BELLISSIMO

    BEL PENSIERO

  40. EZIO VINCIGUERRA dice:

    [:-)] GRAZIE AMICHE E AMICI CARISSIMI

    L’amicizia, questa comune, grande parola, cosa mai significa? Tutti ne parlano, a lei vengono dedicati post, immagini, musiche, poesie, dipinti, canzoni, lettere. Questa piattaforma del cuore che abbraccia tutto, che non è al tempo stesso la pienezza di tutto ciò che sfiora.
    L’amicizia è un mare, dove ogni giorno qualcuno si salva, dove ogni giorno qualcuno muore. E’ spesso un’ancora, altre volte un pretesto, sovente un inganno. Ogni tanto è un porto, dove ci si lascia legare tra le altre barche, in silenzio, pur di sentire intorno il flusso dei passaggi.
    Se vi dico che vi voglio bene mi credete?

  41. SERENA BASILI dice:

    SI GRAZIE

    MI FA PIACERE QUESTE TUE PAROLE

    SONO STUPENDE

  42. giovanni cobra palmisano dice:

    grande ezio anche se nn ci si vede come prima..il pensiero e un gran legame di amicizia grazie un abbraccio a presto

  43. Salvatore Abbinante dice:

    Grazie Ezio il Poeta del Mare … i tuoi scritti sono sempre molto graditi … ciao … un abbraccio fraterno … ciao

  44. Roario D'Allura dice:

    Grazie Pancrazio. Purtroppo sono un cancro e come tutti i cancerini guardo sempre indietro… dovrei fare come dici tu, ci provo. Grazie di cuore, ciao, Saro.

  45. Diego Ciolino dice:

    Grazie Ezio i tuoi scritti sono i più graditi, vengono dal cuore e dalla sincerità che ti contraddistinguono. Dall’amore per il mare e per la Marina, quella dei Signori del mare.
    Auguro anche tutto il bene che scrivi moltiplicato per mille, persona per bene e amico carissimo.
    Un fortissimo abbraccio e spero di rivederti presto.

  46. Franco Polimeno dice:

    Gentilissimo Ezio,
    i ringraziamenti sono maggiormente per te (il “lei” non lo vedo), considerato che scrivo poco, ma cerco di leggere tutto di tutti, soprattutto quello che scrivi tu.
    Certamente sarà un piacere continuare a leggerti ed approfondire e consolidare la nostra nuova amicizia.
    E’ realtà: “Una volta Marinai, Marinai per sempre”!

  47. Pino Castrì dice:

    Ciao Ezio,
    non sono un assiduo frequentatore di internet ma mi servo per mettermi in contatto con vecchi e nuovi amici Marinai.
    Gli anni che, purtroppo, passano in fretta, sono in pensione da circa anni venti mi hanno permesso di scindere i veri amici da quelli falsi.
    Salutissimi a te che scrivi col cuore ed a risentirci per chiaccherare di fatti di mare con Uomini di mare.
    Pino

  48. Claudia Endrigo dice:

    Ciao Ezio che dire..
    bella scrittura, scorrevole, col cuore, con i sentimenti Un abbraccio [:-)]

  49. Graziella Sodanp dice:

    grazie carissimo, sei dolcissimo

  50. Giulia Tivogliobene Recupero dice:

    🙂 Grazie E…zio

  51. Enrico Giuffrida dice:

    Ti ringrazio davvero di [♥] Ezio.

  52. Michele Striamo dice:

    i tuoi scritti sono sempre davvero speciali…grazie amico mio.
    ezio sarei contento se potessi riportare il link dello scritto sulla mia bacheca di facebook così lo condivido…

  53. EZIO VINCIGUERRA dice:

    🙂 Ciao Michele,
    come si fa a dire di no ad un frà che tra le altre cose mi ha regalato la storia di Capo Matapan?
    Pari avanti tutta e un “caloroso” abbraccio

  54. GIOVANNA VINCIGUERRA dice:

    Ciao Ezio..come stai?qui diciamo tutto bene..tanto caldo e tanto lavoro..per ora le giornate sono state un pò frenetiche …io ultimamente mi son sentita un pò così così…non so…a volte perdo la fiducia in me stessa…penso che tutto vada storto e tutto sia inadeguato per me…mi sento di essere una nullità rispetto a tutti quanti…. in un momento di tristezza son stata assalita dalla voglia di isolarmi da tutto il resto del mondo…non so perchè è avvenuto..ma è avvenuto…come hai visto non ho saputo perseverare….

  55. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Giovanna carissima,
    abbasso il passato e viva il futuro.
    Vivi sempre di giorno in giorno senza guardarti indietro. insomma “acqua davanti e vento di dietro!”
    Presenta a te stessa dei progetti credibili senza essere dispersiva e, se puoi, fai di tutto per crearti un’attività artistica che tu sai tutta tua….non è facile lo so però
    [:-)]
    non chi comincia ma chi persevera…e un attimo, ma solo u attimo di scoramento può capitare a tutti. E’ comprensibile, è umano.
    Ezio

  56. Stefano MONTEMURRO dice:

    Stefano Montemurro

    Grazie di cuore cerchiamo di non mollare ma la stanchezza si sente…Grazie ancora Ezio e speriamo almeno nei desideri!

  57. Silvana Campoli dice:

    Grazie Ezio il tuo augurio è molto gradito! Un caro saluto

  58. CECILIA AGLIETTI dice:

    SEI GRANDE SEI UNICO .. DICI SEMPRE DELLE VERITA’ COSI VERE … IO TI ABBRACCIO è TI BACIO Kè SEI L’UNICO KE METTE è DIKIARA QUESTE VERE VERITA’

  59. Antonella Stella dice:

    Dedicato…
    a chi piange la notte..
    Perché gli altri dormono e non lo possono sentire.
    Dedicato a chi soffre ma che fuori ride con gli altri,
    facendo finta di niente.
    Dedicato a chi nella vita sbaglia..
    E trova ancora la forza di riprovarci.
    Dedicato a chi asciuga le lacrime degli amici..
    E non chiede mai nulla in cambio.
    Dedicato ai tuoi occhi che adesso stanno leggendo..
    Ma che tra un’ora avranno già dimenticato..
    Ma fa niente: la vita è fatta così!!

  60. De Luca Mario dice:

    “Che foto mozzafiato, complimenti bellissima!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *