46 commenti

  • Antonio Girardi

    Auguri a tutti i marinai di ieri e di oggi e a tutti quelli che a qualsiasi titolo condividono con noi la nostra festa.

  • EZIO VINCIGUERRA

    ‎:-) sono le cose più gradite e sinceri che i marinai di una volta e anche di quelli oggi possano fare.
    Io sono un coraggioso e sapiente lupo di mare che ama la Marina. Grazie Capo

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Giorgio…
    da ragazzo ero anarchico, adesso mi accorgo che si può essere sovversivi soltanto chiedendo che le leggi dello stato vengano rispettate da chi governa (Ennio Flaiano)

  • Aldo Sami già Stgf

    Moralmente presente e un pensiero a La Torre e Girone
    buon 10 Giugno a tutti.

  • Giovanni Altieri

    Giusta osservazione Ezio, giustissima. Mi chiedo come abbiano fatto in fretta a dimenticare. Fosse stato un ufficiale anziché un Sottocapo ……. Forse è per lo stesso preciso motivo che continuano a chiamare “marò” due Sottufficiali in attesa di giudizio in India?

  • Angelo Marzano

    Basta vedere il Ministro della Giustizia… Marinaio. Ops scusate Ammiraglio CSM… In questo periodo storico stiamo pagando caro per la metastasi che infligge la società intera… I NOSTRI POLITICI… Uomini pregiudicati (almeno dovrebbero) che si salvano il sedere e si strapagano con la nostra tasca… E i nostri due “MARO'”? ma chi Politico se ne frega!!!!!

  • Giovanni Altieri

    Con l’azione, detta di Premuda perchè si svolge nelle acque prospicenti quest’isola della Dalmazia, viene insignito della seconda medaglia d’oro al valor militare. La notte del 10 giugno Rizzo riesce a colpire e ad affondare la corazzata Santo Stefano mentre dirige con la flotta austriaca verso lo stretto di Otranto per forzarne il blocco degli alleati. La perdita della Santo Stefano rappresenta un colpo troppo duro per la Marina Austro-Ungarica, che da quel momento sospende ogni azione sul mare. In onore di questa vittoria la Marina ne celebra la sua ricorrenza proprio il 10 giugno.
    Per chi “festeggia” ….. Ma cosa c’é da festeggiare? Io ricordo e commemoro!

  • Fabio Prosdocimi

    concordo con i commenti, ma voi non eravate presenti mi alla manifestazione, anche se lascia il tempo che trova è stato nominato il marinaio morto e anche altri oltre ai due in India

  • Giovanni Altieri

    Ciò mi allieta Fabio Prosdocimi. Voglio dire che tu ti allinei ai commenti. Ricordare chi non c’é più o è momentaneamente assente era di rigore ricordarlo, non trovi? Sono sempre le stesse persone che hanno questa delicatezza, sempre le stesse persone che, aggiungo io, ricordano che la Marina Militare Italiana è una grande famiglia. Mi viene il dubbio che lo ripetano non per chi ascolta, ma affinché non li dimenticano loro!

  • Domenico Di Palma

    Ciao buona festa a tutti voi… buona festa a tutti i miei frà sparsi per l’Italia e per il mondo… buona festa al nostro ministro che da marinaio nonchè paesano dovrebbe avere più rispetto per i vecchietti come me che hanno dato tutto.. troppo facile.. troppo crudo parlare di rottamazione parola vergognosa che distrugge le persone come me che hanno sempre creduto e dato tanto… alla fine …. buona festa a tutti W LA MARINA

  • MARZIO GANGEMI

    Oggi, almeno virtualmente, torniamo tutti a bordo come una volta… Anche se tanti di noi hanno intrapreso strade diverse o hanno finito il servizio attivo, Marinai una volta marinai per sempre !!!

  • Stefano Melis

    Ciao Ezio… Grazie… un saluto anche a tutti i marinai con i quali ho condiviso un pò di vita militare e complimenti all’ANMI MONSELICE

  • Gargiulo Marco

    Caro marinai, grazie per questa occasione di ritrovarci tutti insieme a rinverdire gloriose radici comuni e qualche comune cazzata.Un abbraccio a te e a tutti i ragazzi!Un saluto in slang siculo a quel simpaticone di Ezio:
    “Cetti cosi si un si dicino in dialetto un c’è piacire!!Acqua i ravanti…e Ventu d’arreri…” Semel Nauta,Semper Nauta!”

  • EZIO VINCIGUERRA

    Grazie Gargiulo oggi torniamo a bordo proprio come i marinai di una volta e quindi marinai per sempre

  • Moreno Giorgi

    BRAVO. Caro Riccardo per motivi famigliari non sono potuto venire ma quello che hai fatto ti fa onore. Viva la Marina. Ciao Vecio.

  • Franco Graziano

    In questo giorno di festa…. i nostri pensieri vanno ai ns colleghi lontani da casa e ai loro familiari…. che al più presto ritornino a casa…. 🙂

  • ANTONIO ROSSI

    Noi, Marinai Italiani, sapremo compiere, come sempre, il nostro dovere. In silenzio. W LA MARINA MILITARE, W L’ITALIA!!!!

  • Riccardo Jannuzzi

    Ciao Ezio è stata una bellissima giornata, i relatori sono stati strepitosi. Un salutone e buona festa della marina

  • EZIO VINCIGUERRA

    Riccardo Jannuzzi siamo orgogliosi di te e lo diciamo dal profondo del nostro mare, quello pulito che ci portiamo dentro e che nessuno mai potrà inquinarci

  • Riccardo Jannuzzi

    Città di Monselice
    Provincia di Padova

    Al Sig. Ministro degli Esteri Giulio Terzi
    Sig. Ministro della Difesa Giampaolo Di Paola

    Oggetto: Solidarietà per i due Fucilieri di Marina del Reggimento San Marco.

    La notizia della concessione della libertà su cauzione ai nostri Fucilieri di marina, Massimiliano La Torre e Salvatore Girone, è per noi motivo di grande gioia e di sollievo ma non possiamo certo dire che siamo soddisfatti.
    La polizia indiana salendo a bordo della nave italiana per arrestare i due Sottufficiali del San Marco, dopo avere indotto il comandante della nave stessa, attraverso l’inganno, ad attraccare in un porto indiano, ha palesemente violato il principio dell’extraterritorialità ed ogni norma del diritto internazionale violando ogni principio della civiltà giuridica che umilia e mortifica tutti gli italiani e soprattutto i nostri militari, che in quotidiano servizio di missioni di mantenimento della pace e a rischio continuo delle loro vite, ricevono anzi subiscono, con questa vicenda, un gravissimo e inaccettabile oltraggio,insieme a tutta la Nazione che è loro vicina.
    Per tanto chiediamo alle S.V. di intraprendere tutte le azioni necessarie finche i due sottufficiali del Reggimento San Marco, Massimiliano La Torre e Salvatore Girone, trattenuti nello Stato indiano del Kerala, vengano quanto prima rilasciati definitivamente liberi e possano far rientro in Patria, garantendo loro tutti i diritti di cittadini italiani e militari comandati in missione antipirateria, secondo quanto stabilito dal nostro sovrano ordinamento.
    Noi tutti sottoscrittori di questa petizione esprimiamo solidarietà e vicinanza ai due Fucilieri di Marina del Reggimento San Marco Massimiliano La Torre e Salvatore Girone e a tutte le Forze Armate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *