Attualità,  Racconti

La storia siamo noi

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

…a tutti coloro che navigano sul mio blog in particolare a coloro che ci aiutano a non dimenticare, mai!

Ciao carissimi, pregiatissimi e preziosissimi,
proprio adesso ho ricevuto un dei tanti racconti che mi rendono partecipe e allo stesso tempo orgoglioso e fiero di conoscervi. La mia curiosità e  bramosia  è sempre così forte da non farmi resistere alla loro pubblicazione.
Quante storie, quanti aneddoti, quante curiosità e chissà quante altri racconti di gente che credono o che hanno creduto in un “dogma”. Sicuramente non meritiamo di assistere a questo triste spettacolo quotidiano di “ordinario italico menefreghismo”.
Dirvi grazie per questa “Banca della Memoria” è riduttivo. Per quando di mia competenza cercherò di non far cadere nell’oblio queste storie di “vita”, le nostre storie di vita.
Stiamo facendo un eccellente lavoro di ricerca, di recupero, di archiviazione.
Il passato, il nostro in particolare, e noi lo sappiamo benissimo, dovrebbe aiutarci a comprendere meglio e di più quelle cose da perorare e quelle invece da non ripetere mai più e quella parola che ci fa tanto paura, che nessun marinaio vorrebbe mai pronunciare, oggi è vissuta come una notizia giornalistica dalla durata di due giorni massimo.
Chi ha il mare dentro come noi cerca di far comprendere a chi ci sfiora che il ventesimo secolo è stato il secolo dell’orrore. Mai come in quel secolo la razza umana  ha distrutto  in nome di un relativismo materialistico esasperato. Il secolo successivo, questo secolo, non è iniziato per niente bene. Ed allora?
Allora pubblichiamo storie e testimonianze di gente comune che non si arrendono mai perché la storia siamo noi.

27 commenti

  • Marino Miccoli

    Buongiorno Ezio,

    grazie per le bellissime e significative parole che mi hai scritto; credo di non meritarle appieno.

    Sappi comunque che i modesti contributi che t’invio per il tuo e nostro sito lo faccio nella consapevolezza di inviarlo a una persona che comprende il senso dei miei scritti.

    Considerali anche come l’espressione della nostra riconoscenza nei confronto di quelle persone protagonisti degli scritti stessi che hanno creduto in valori che oggi possono sembrare desueti, non monetizzabili… ma noi come loro ci crediamo ancora!

    E l’apprezzamento dei numerosi visitatori costituisce per noi un valido sprone a continuare.

    Di nuovo grazie, di vero cuore per la tua attestazione di stima nei miei confronti. Da parte mia è contraccambiata in tutto e per tutto.

    A presto.

    Marino.

  • Salvatore Spoto

    Buongiorno, Ezio carissima “penna”, nocchiero sul mare dei ricordi e della creatività. Un fraterno abbraccio per una buona giornata!

  • Lidia Serci

    …sorrido alla vita..sempre!!
    anche quando a volte mi fa stare male…
    io sorrido sempre..perchè…VIVO!!(lidia)

  • EZIO VINCIGUERRA

    ‎:-) ciao Anna Serci che bel buongiorno. Rido anch’io oggi è un altro bellissimo giorno che Lui ci ha donato. Non è roba da poco conto ma quelli come noi, quelli che hanno il mare dentro lo sanno da sempre.

  • BRUNO CALEFFI

    DOMANI LA NAZIONALE ITALIANA GIOCHERA’ COL LUTTO AL BRACCIO PER I L CARABINIERE REY. E’ GIA’ UNA MEZZA VITTORIA.

  • Pamela Veg

    Mai visto nessuno giocare quando ha subito un lutto. Ah dimenticavo…. Hanno ucciso 80.000 cani e gatti randagi, fatto pulizia etnica “rimuovendo” bambini poveri e barboni dalle strade, per ospitare gli europei di calcio. Non ultimo, hanno utilizzato i soldi destinati all’ospedale oncologico pediatrico, per prepararsi agli europei. Hanno perso in partenza, spero perdano, la dignitá è sepolta.

  • Angelo Cipriani

    Buona notte Bruno Caleffi grazie caro amico anche un pensiero e una preghiera al nostro CARABINIERE E UN ABBRACCIO ALLA FAMIGLIA E TUTTE LE FORZE ARMATE CIAO FRATELLO A PRESTO

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Bruno e ciao a tutti, senza nessuna polemica nei tuoi confronti perché sei un signore d’altri tempi. O è una mezza sconfitta?
    Commentiamo l’ennesima storia che scrivo ogni qualvolta viene a mancare qualcuno che crede. Spero di essere compreso e da Lui e da Voi perdonato

  • Claudia Endrigo

    Certe persone ti rimangono talmente dentro è che come portare un tatuaggio indelebile sul cuore sull’anima, credo non abbia alcuna importanza continuare a chiedersene il perchè….perchè è così e basta..

  • Salvatore Barracu

    o san bitter, bitter , ciao come va ‘ qua si vive sopra ancora galleggio anche se non sono un natante o massa informe . diciamo che nuoto , in questo mare di avverse leggi fiscali dove tutto si paga . monti non transige , lui deve introitare per garantirsi i liquidi alla propria decade . i tempi sono andati era si allora il mare e la nave motivo di onore , oggi tutto e sotto diversa luce , solo dio denaro muove le masse ,.tu dove ti trovi di sede …in paradiso

  • Lara Cardella

    La vita è come la scultura: la perfezione si raggiunge togliendo ciò che è di troppo, mai aggiungendo.

  • Roberto Tento

    Se ci fosse un momento per osare, per fare la differenza, per iniziare qualcosa che vale la pena fare, è adesso. Non per una grande causa, ma per qualcosa che accende il tuo cuore, per qualcosa che è d’autentica ispirazione, per un tuo sogno. Lo devi a te stesso, per rendere speciale ogni tuo giorno sulla terra.
    Divertiti. Scava in profondità e riemergi. Respira la vita. Vivi i tuoi sogni!
    –Stephen Littleword–

  • Carmela Picheca

    Buongiorno a chi guardando il cielo, trova ancora la forza di sognare di fronte ad un mondo che fa di tutto per infrangere anche sogni più semplici e belli.

  • Sergio Corvino

    ‎,,, è disgustoso quanto sta accadendo a questo umile servitore dello Stato ,,, Pensare che danno un vitalizio di 3000 euro netti ai deputati e senatori che hanno fatto solo una legislatura ,,, VERGOGNA !!!

  • Bruno Caleffi

    ECCO QUESTA’ E’ L’ITALIA ATTUALE. BELLA VERO???. SIAMO RIDOTTI MALE. POVERI NOI.

  • Antonio Girardi

    a me sembra che l’Italia è così da un bel pò di anni, grazie a una classe politica/dirigenziale totalmente incapace e dedita esclusivamente alla tutela dei propri interessi e delle loro future generazioni. Anche oggi, in presenza di una situazione di grave crisi economica, essi tendono a salvaguardare i loro privilegi scaricando sempre e comunque i sacrifici sui meno abbienti. Vergogna!!!

  • Antonio Girardi

    Storie di ordinaria follia che si ripetono ciclicamente in varie parti del mondo senza che qualcuno dei vari organismi internazionali intervenga (forse perchè non ci sono particolari interessi da tutelare) e sotto gli occhi di popoli/società indifferenti, soggiogati/ossessionati da un consumismo sfrenato e dediti solo al mantenimento del proprio benessere individuale. Da italiano spesso mi chiedo che fine hanno fatto i principi ispiratori della nostra Costituzione e della nostra religione che ci impongono la difesa incondizionata dei deboli di qualsiasi provenienza e dei popoli vessati da uomini/dittatori/governi indegni. La storia siamo noi ma il mondo è purtroppo nelle mani dei potenti e dei poteri economici mondiali che muovono le pedine in direzione dei loro interessi

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Antonio Girardi devo, purtroppo, condividere la tua disamina e sottoscrivere amaramente il finale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *