Racconti,  Recensioni

Il mondo somiglia al mio malessere

di Roberta Petraglia

Fuori di qui, il mondo somiglia al mio malessere: si specchiano le nuvole fra le onde, si gonfia il cuore tra gli affanni e la tempesta.
Il mio vagare è intriso di silenzio, la voce è sbiadita e lisa e se parlo, il suono è un strappo, uno starnuto, evidente la mia debole carriera materiale.
Il cielo mi guarda. Una caduta di cenere nelle acque dell’anima. Un pugno d’occhi divini, il giudizio sul mio verticale affannoso battere alle porte delle bocche ed alle attese… alle stazioni, chiuse come zip, da treni che non sono mai partiti…

26 commenti

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao principessa Rossana Tirincanti è proprio bellissima. Roberta Petraglia ha tanto sale in zucca e da buona genovese conosce i meandri del mare e dell’animo umano. Un abbraccio a te e al tuo compagno di una vita

  • Rossana Tirincanti

    Grazie Ezio ,è sempre un grande piacere leggere chi sà regalarti versi scritti con il cuore nella penna !!! Complimenti alla grande scrittrice …Buona serata e grazie dei saluti che ricambio di cuore !

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Roberta, non ti dico brava questo già è scontato. Ti dico allora che hai aperto una finestra sul mare…della vita.
    (Pancrazio “Ezio” Vinciguerra)

  • Francesco Greco

    Io non ti chiedo di andarmi a prendere
    una stella celeste solo chiedo che il mio spazio e quello dei miei amici sia pieno della tua luce….. buonanotte ♥♥♥

  • EZIO VINCIGUERRA

    amici tutti che ci tenete compagnia giornalmente, non farei e parlerei di questo, se non avessi sperimentato in me e in tante altre persone la portata sconvolgente di questa verità.
    Occorre un superamento di sé, l’uscita da condizionamenti inconsci e presunzioni varie che riducono infinitamente la nostra vita.
    Noi lo abbiamo compreso da subito e siamo stati all’altezza di tanto onore perché siamo un popolo di santi, poeti e navigatori (reali e virtuali) che mettiamo la faccia in tutte le cose che facciamo.

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Roberta Petraglia…tutto ok?
    Ti prego di rispondere perché non so ma quello che hai appena pubblicato mi ha messo tristezza.

  • Roberta Petraglia

    Ezio Pancrazio , non temere.. sono percezioni di malessere che durano da quando ho gli occhi, nulla di grave… ti ringrazio molto, sei un essere sensibile e buono… ciao.. buona giornata! un caro saluto

  • EZIO VINCIGUERRA

    ‎:-) Un abbraccio a te, poetessa del mare, un abbraccio grande, profondo, sincero e trasparente come quel mare che abbiamo dentro e che nessuno mai potrà inquinarci.

  • Rita Ferretti

    : “grazie di cuore, carissima Roberta ! Persone come Te, non dovrebbero mai mancare fra i nostri amici più preziosi, insostituibili, sensibili e soprattutto capaci di arrivare sempre al nostro ♥ UN ABBRACCIO SINCERO E UN CARO SALUTO A TE E A TUTTI LI AMICI E AMICHE CHE CONDIVIDONO QUANTO DICI E FAI”

  • Roberta Petraglia

    grazie Ezio, buona giornata.. era solo uno sfogo , scritto di corsa … grazie per la sensibilità dimostrata…

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Roberta Petraglia. Sai che ti dico: allora sfogati più spesso e leggi commenti sul blog.
    Confermo hai aperto una finestra sul mare …della vita. Ti abbraccio e ti stringo forte forte al cuore

  • Raffaele Di Bassano

    Io scrivevo del passato, delle emozioni che mi spaventavano
    di quello che ero e non amavo.
    Scrivevo per abbandonare pensieri che mi impedivano di respirare
    per sentirmi più leggero
    perché dentro di me c’erano cose che mi impedivano di vivere.
    Scrivevo per capirmi
    per leggermi l’anima…
    La carta ha sempre fatto da tramite fra me e la vita
    fra me e le emozioni
    come se scrivendole mi facessero meno paura.
    Davanti al mio sentire mi sono sempre sentito disarmato.

    Non ti renderò partecipe di alcune cose della mia vita relative al passato perché le ho rinchiuse a chiave nel più oscuro angolo della mia anima ma ti renderò partecipe della mia vita presente e futura dove tu sarai il protagonista assoluto…

    Quando vedo tutto nero, prendo i colori della mia fantasia e ricoloro la mia giornata, do inizio a colori belli come la primavera e mi sento di nuovo libero come una farfalla.

  • Giorgio Di Stefano

    ” Tu dici che ami la pioggia, ma quando piove apri l’ombrello. Tu dici che ami il sole, ma quando splende cerchi l’ombra. Tu dici che ami il vento, ma quando tira chiudi la porta. Per questo ho paura quando dici che mi ami! “

  • Carmela Picheca

    Ho imparato a sognare, a perdermi nel vento, ad ascoltare la voce del silenzio, arpeggiata.. fra i capelli dei salici, a leggere i racconti delle foglie, a dare gambe al cuore……

  • Lidia Serci

    …sorrido alla vita..sempre!!
    anche quando a volte mi fa stare male…
    io sorrido sempre..perchè…VIVO!!(lidia)

  • Lidia Bellavia

    Non manderò mai via quella bambina che c’è dentro di me”, da sempre”!Amo vedere con i suoi occhi il mondo, per renderlo più accettabile, sono spontanea e sincera “come solo una bambina può esserlo”, sfidando anche le ire di chi ascolta il mio pensiero su di lui/lei”!Ma “solo per un attimo” DEVO diventare adulta, per comprendere tutto il male che con cattiveria e malvagità mi è stato fatto”! Ma poi, “rientro e la bambina continua a essere felice”! L.B.

  • Carmela Picheca

    Buongiorno a chi guardando il cielo, trova ancora la forza di sognare di fronte ad un mondo che fa di tutto per infrangere anche sogni più semplici e belli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *