Attualità,  Che cos'è la Marina Militare?,  Marinai,  Racconti,  Sociale e Solidarietà,  Un mare di amici

Cartoline marinare da Assisi

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

…ovvero “Miracolo ad Assisi”

 

 

A Filippo, Giorgio e a tutti gli equipaggi di nave Rizzo 1960 – 2012.

 

Cos’è che unisce generazioni di marinai ad incontrarsi dopo tanto tempo, a celebrare navi e ricorrenze, a ricordare amici che non ci sono più?
E’ lo spirito di corpo che amo sintetizzare in un motto a noi marinai di una volta tanto caro “Non chi comincia ma chi persevera”.

È lo spirito di chi ha vissuto fianco a fianco gioie, fatiche, emozioni, tristezze, esperienze con il commilitone che ti è stato al fianco per tanto tempo e che tu l’hai rispettato e a cui hai voluto bene come se fosse un tuo familiare, perché in quel momento rappresentava la tua famiglia.
Io da emigrante di poppa ho lasciato presto la mia famiglia, ho perso il padre che ero ancora un bambino ma ho avuto la fortuna di conoscere marinai di una volta, che hanno accolto un orfano nella grande famiglia della Marina Militare.
Ecco perché a distanza di anni non ti puoi dimenticare quanto di bello hai vissuto a bordo della nave dove tu eri imbarcato, specie quando riabbracci i tuoi fratelli di mare.

L’emozione è tale che ti sembra di rivivere il tempo passato nel presente. E’ vero che il tempo passato non ritorna mai indietro ma è altrettanto vero che i ricordi del tempo si materializzano specie quando l’emozione si fa sempre più forte che non puoi trattenere la lacrima.
L’augurio che ti prometti è quello di poter rivivere ancora quella esperienza, possibilmente di incontrare anche quei fratelli di mare che, per motivi diversi, non sono stati presenti al primo raduno.
Buon vento e mare calmo a tutti…grazie papà Filippo Bassanelli, grazie papà Fausto Ghisletti, grazie marinai di una volta. Forse ai marinai di oggi  manca il vostro innato affetto paterno che mi fa affermare: “marinai di una volta, marinai per sempre!”.

41 commenti

  • EZIO VINCIGUERRA

    Buonasera carissima Rosanna Sofia, scusa il ritardo nella risposta. Un abbraccio

  • Cinzia Caminiti

    Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore. Italo Calvino

  • Filippo Bassanelli

    L’amore e le sofferenze quando il mare fa le bizze purtroppo lui è libero di fare quello che vuole.Così in silenzio e fate quello che ci compete durante la navigazione.

  • Domenico Vigliarolo

    Domenico Vigliarolo

    Bellissimo ed emozionante, reincontrarsi e ricordare dopo quasi 40 anni

  • EZIO VINCIGUERRA

    E’ Bellissimo Domenico ed ammaliante proprio come le sirene di Ulisse. Grazie a voi Rizzini

  • Simona Maria Li Calzi

    Salve a tutti ,,, ho visto k molti di voi hanno fato la vita marinaia,, soprattutto mi kiedo se tra voi ci fosse una donna k mi potesse consigliare com fare ad essere una brava donna da marinaio,, all’ inizio k il lavoro k facesse lo sapevo benissimo… pero’ posso kredere un uomo sia kosi superficiale a delle cose,, un konsiglio da una persona matura nn mi guasterebbe la vita xk x l’eta’ k ho potrei essere vstra figlia, questo sena offesa, io voglio seguire il mio kuore, potermi fidare di lui, e magari un indomani xk no, pero’ a volte ho paura di mollare..

  • Salvatore Cassone

    Nessuno puo’ darti consigli, le esperienze cambiano a seconda delle persone. L’ unico consiglio sta dentro te stessa, segui quello che ti dice il cuore .

  • Simona Maria Li Calzi

    ho paura , tanta paura,, a volte e’ dura far finta k tutto vada bene,, quando lo vedo spuntere il kuore si riempie di gioia , e poi il giorno appena sai k deve partire e come se strappassero via una parte dentro di me,, se puo’ kredermi tutti mi giudikano e mi dikono di stqar tranquilla tanto se la passa bene economikamente,, ma loro nn sanno nulla di kosa voglia dire essere la donna di un marinaio,,, io tutti i giorni faccio la mia vita quotidiana, sono sempre kon i miei cari,, io nn guardo me , ma penso il mio amore ogni volta k va fuori , inn missione, quando sta fuori kon la nave, prego sempre Dio k lo vegli sempre e k nn gli akkadi nulla, …. io nn posso farmi vedere triste, ma ho sempre qualkosa da dirgli per farmi vedere kon il sorriso, ho una separazione da 4 anni, per fortuna nn ho figli, son stata 12 anni kon questa persona e lo vedevo tutti i giorni e pure e’ finita male,, il mio nuovo amore dop una delusione e’ tornato a farmi risplendere le giornate, e’ diventato il sole k mi illumina le mie giornate, ho voglia di vivermi questa storia a 360 gradi,so solo una cosa, son certz k lui e’ salito sulla nave della mia vita , e faro’ in modo k nn attracchi mai in nessun porto, ma sara’ l’ uniko marinaio della mia vita, lo amo troppo,,,

  • EZIO VINCIGUERRA

    ‎:-) carissima, pregiatissima e preziosissima Simona Maria Licalzi
    …cos’è che unisce generazioni di marinai ad incontrarsi dopo tanto tempo, a celebrare navi e ricorrenze, a ricordare amici che non ci sono più? E’ lo spirito di corpo che amo sintetizzare in un motto a noi marinai di una volta tanto caro “Non chi comincia ma chi persevera”.
    Fai di questo motto di Leonardo da Vinci la tua vita e vedrai che quanto prima, come afferma giustamente Salvatore Cassoni, il tuo cuore ti porterà ad attraccare nel porto della felicità in questa affollatissimo mare denominato “VITA”.

  • Carmela Picheca

    Il mare spesso parla con parole lontane, dice cose che nessuno sa. Soltanto quelli che conoscono l’amore possono apprendere la lezione dalle onde, che hanno il movimento del cuore………………..Buona notte a voi tutti…….

  • Domenico Vigliarolo

    Ciao Ezio, quando sono imbarcato su questa nave avevo 24 anni e partecipare a questo incontro mi ha riportato a quella età.Purtroppo non riesco a riportare scrivendo le sensazioni e le emozioni che ho provato, le voci,i gesti, ricordi di cose allora futili che oggi assumono un significato importante,grazie a Dio ci siete voi Poeti che riuscite a mettere sulla carta ciò che noi abbiamo nel cuore.

  • Antonio Girardi

    La “VITA” è condividere sempre reciprocamente le proprie emozioni, le proprie paure, le gioie o le avversità che essa ci riserva. Solo il tempo potrà essere giudice del vostro rapporto e vi aiuterà ad impostare la rotta giusta per superare gli ostacoli alla ricerca di un (prendo a prestito la frase del mio amico Ezio Pancrazio Vinciguerra) “comune approdo nel porto della felicità in questo affollatissimo mare denominato “VITA”. Auguri Simona Maria Licalzi !!

  • Francesco Mascherpa

    se sei credente affidati a Lui, il nostro unico Dio, solo cosi’, rimettendo al Signore tutta la responsabilita’ delle scelte, sopratutto queste di una vita! Se non sei credente vedrai come e’ bello fare la sua conoscenza. Lo sperimento tutti i giorni da quando lo conosco. Sono molto serio e convinto che nel mio passato militare, inconsapevolmente, mi ha aiutato a superare tanti ostacoli e mi ha fatto astenere da molte azioni, diciamo non oneste con me stesso. Auguroni per un bel futuro insieme. p.s. poco piu’ di un mese fa, ci siamo ritrovati col gruppo 75 ELT a La Spezia, quasi il 100% con le famiglie ormai spose o partners 3oennali piu’ o meno; che spettacolo, a conferma di quanto sopra scritto dai fra’ e da me.

  • Antonio Girardi

    Ciao frà Francesco Mascherpa. Concordo, anche se devo dire che questa scelta è troppo personale. Comunque grazie per le belle parole, a proposito di 75, io sono 75/A SAL/Fr. e mio fratello è 75/B E.. Un abbraccio.

  • Francesco Mascherpa

    ciao Antonio, grazie! Mi ricordo di tuo fratello Franco, elettricista? anch’io 75B EM/Rdt.. un abbraccio

  • Simona Maria Li Calzi

    un ringrazio a tutti voi di kuore,, ho avuto modo di riflettere, e so k nn semntirlo, nn vederlo nn mi kostano kosi tanti sacrifici,, xk lui kome dal 1 giorno k l’ho konosciuto e’ sempre kon me ank se nn fisikamente,, sapevo il lavoro k svolgesse , ho iniziato il kammino insieme a lui, e finke’ nel mio kuore sussurra’ il suo nome nn gurdero’ nessuno,, anzi i vostri konsigli mi rendono ankora piu’ forte a voler continuare questo rapporto,,, e’ partito l’ marzo, nn lo sentito x quasi 3 mesi, mia mamma ha avuto un iktus, hl affrontato da gran donna tutto kon orgoglio, senza farmi anbbattere,, nn nascondo k sarei voluta essere confortata tra le sue braccia,,, ma nn potevo lui era in afghANISTAMN POI A TARANTO PER IL KORSO,, nn sapevo kome stava,, nn sentirlo per 3 mesi e’ stato un buio totale,,, ma io nn ho mai smesso di amralo………anzi da guerriera ho lottato mettendo un mondo sotto sopra facendo delle kiamatr prima a roma, poi sulle navi, kiedendo a dei miei amici karabinieri ,nn ho mia smesso di kredere in lui, il mio amore e’ cresciuto sempre ogni giorno k passa, e cresce sempre piu’ orgogliosa di aver il suo kuore ,,, mi e’ bastata solo una sua kiamta k mi disse amo io ci sono appena saputo di mia madre, e mi disse secondo te sparirei cosi dalla tua vita? e da li ho lottato sempre piu’ orgogliosa di essere la ragazza di un marinaio ,,,,,,,dio ha dato la vita e bisogna viverla giorno dopo giorno,, e se dovra’ essere destino nn potra’ mancare,, per intant fasccio oro per ogni momento k passo kon lui, e gli mostrero’ sempre piu’ fiera di quello k provo , e lo inkoraggero’ sempre piu’ nekl suo lavoro, nn butto un amore cosi speciale, e cred k gli ostacoli della vita li superero sempre a testa alta come hpo fatto fino ad oggi,,, e una promess che gli mostero’ il mio amore verso di lui,, un abbraccio a tutti,, grazie di kuorwe

  • Carmela Picheca

    C’è uno spettacolo più grandioso del mare, ed è il cielo, c’è uno spettacolo più grandioso del cielo, ed è l’interno di un’anima…..Buona Serata a voi tutti….

  • FULVIO BENNA

    SEMBRANO DELFINI IO MI BUTTO,SE POI SONO SQUALI BEH QUALCUNO VADA A CONSOLARE LA MIA VEDOVA

  • Fausto Ghisletti

    Non ho alcun onore, ho fatto tutto per egoismo. Desideravo incontrare i vecchi compagni di imbarco e l’ ho organizzato, desideravo un cappellino e dovevo farne almeno 50, desideravo una o due magliette e dovevo farne un po’ . Come vedi penso solo per me !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *