Attualità,  Marinai,  Navi,  Racconti,  Recensioni,  Storia

Callisto Cosulich – Una lunga vacanza

a cura di www.roninfilmproduction.com (*)

 

Callisto Cosulich, classe 1922, si arruola nella Regia Marina e viene imbarcato nel ’43 sull’incrociatore Eugenio di Savoia come Aspirante Guardiamarina di complemento.
A bordo, interessandosi di cinema, organizza proiezioni di films per l’equipaggio, prendendo anche quelli censurati dal regime.
L’8 settembre del ’43 l’Eugenio di Savoia segue la corazzata Roma insieme ad altre navi, nel drammatico viaggio che deve portarle al sud.
Cosulich sarà testimone dell’affondamento della corazzata.

Successivamente l’Eugenio di Savoia verrà utilizzato dagli alleati per addestrare gli allievi piloti degli aerosiluranti.
Finalmente nel 1945 Cosulich per motivi di salute viene sbarcato e torna a Trieste, città che nel frattempo ha visto l’arrivo delle truppe jugoslave.
Dopo la guerra Cosulich segue la sua passione per il cinema e il giornalismo, diventando una delle firme più autorevoli della nostra critica cinematografica, ma ricorda sempre i giorni dell’imbarco sull’Eugenio di Savoia con nostalgia, e con imbarazzo descrive quel periodo come “una lunga vacanza”.


Titolo: Una lunga vacanza
Genere: Documentario storico
Formato: DVD – stereo
Durata: 53’ – colore
Narratore: Callisto Cosulich
Musiche: Fabiano Pellini
Illustrazioni: Francesca Romana Brogani
www.roninfilmproduction.com
roninfilmproduction@libero.it

Per saperne di più
(*)https://www.lavocedelmarinaio.com/2011/09/wwii-collection/

 

 

25 commenti

  • Bino Bruni

    Ci sono persone che ti entrano nel cuore senza un motivo, senza una ragione..
    ci son persone che ti prendono l’anima e l’abbracciano
    con uno sguardo o con una parola..
    lì rimangono per sempre impresse
    e qualunque cosa accada sai che non potrai fare a meno di amarli

  • Maurizio La Barbera

    La vita è dura, troppo dura e diverrà sempre peggio, ma è nulla in confronto di quello che hanno fatto questi Eroi.

  • Gianni Limoli

    La vita è talmente immensa da stupire, e talvolta si rimane sbalorditi, incantati e meravigliati, di fronte a queste testimonianze. Complimenti

  • Pino Guzzi

    La vita è basata sulla capacità di sentire di pensare e di trasformare il pensiero in azione e operare per Amore e con Amore verso il Prossimo, proprio come il protagonista di questa testimonianza::::

  • Fernando Antonio Toma

    Ciao Ezio una buona giornata a te i documentari che raccontano la storia con tante testimonianze sono parte della nostra cultura e contribuiscono ad arricchirla !!!

  • Riccardo Chen Lazzeri

    La dignita’ e’ superiore a cento lauree di finti professori e veri pusillanimi

  • EZIO VINCIGUERRA

    Riccardo, come darti torto nel paese dove i bidelli sono professori e i professori faticano a diventare bidelli.

  • Enzo Scopellitti

    “il passato è passato,i ricordi dobbiamo tenere i buoni,quelli cattivi nel sacco da dimenticare,buon vento.”

  • Roberto Tommaselli

    “Grazie, carissimo Ezio, per queste tue documentazioni! Immagino che l’evento sia stato un trionfo per te, come sempre tutti gli altri tuoi successi e sempre meritatissimi!”

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Roberto, grazie ma penso che il merito maggiore sia del regista. Un abbraccio

  • Pino Micca

    “Grazie Ezio, l’ho visto e ho visto anche altri DVD della serie WWII. Tutti quegli anni non li dimostra. Grazie per avermi dato notizie molto soddisfacenti su questo regista.”

  • Mario Fantasia

    Al risveglio ho trovato questo bel DVD un po’ piu’ anziano di me. Sono contento che non si dimentichi

  • Giorgio Mancini

    Non c’è che dire stamattina è un risveglio da lucidarsi gli occhi, una bellezza dietro l’altra,grazie e buon proseguimento di giornata!!!”

  • Carmela Picheca

    Pauroso… ma fantastico! Mi viene spontaneo fare dei paragoni più dolorosi in questo periodo…che tristezza

  • Marco Ximenes

    Grazie Ezio e complimenti per tutto quello che fai per tenere alta l’immagine della Marina, dei Corpi Armati dello Stato e per tutte le iniziative di carattere culturale e sociale. Un abbraccio e alla via così.

  • GIOVANNI TOMASELLO DEI TOMACELLI

    MIO ZIO GIOVANNI TOMASELLO CLASSE 1918, ERA TIPOGRAFO DI BORDO E PUPILLO DELL’AMMIRAGLIO DA ZARA SUL REGIO INCROCIATORE EUGENIO DI SAVOIA….MI RACCONTAVA DELLA BATTAGLIA DI PANTELLERIA INSIEME AL MONTECUCCOLI….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *