Attualità,  C'era una volta un arsenale che costruiva navi,  Recensioni,  Sociale e Solidarietà,  Storia

1° Maggio 2012


Riceviamo e pubblichiamo.

Oggi è  il primo Maggio, dovrebbe essere un giorno di festa e di allegria, ma non è altro che un giorno da ricordare per il grande numero di disoccupati che scenderanno in tutte le piazze d’Italia per reclamare il loro diritto di libero cittadino Italiano, un diritto che si evidenzia in lavoro-dignità e integrità familiare. Oggi primo maggio è anche un giorno di lutto dove ricordare di tutti i connazionali i quali privati della loro dignità non sono riusciti a vedere questo giorno dove si dovrebbe festeggiare la libertà di libero cittadino dignitoso. Ripeto spesso la parola dignitoso poiché credo che il governo non avrebbe mai dovuto privarci, a noi lavoratori: il lavoro, la salute e la famiglia, dove entro questi tre logiche l’uomo si concretizza e realizza il cammino della sua vita. Quindi oggi, primo maggio, sorridiamo ma facciamolo in silenzio nel ricordo dei nostri fratelli suicidi e per le ferite che abbiamo riportato!


(le foto sono di Antonio Cimmino)

24 commenti

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao capi Giuseppe Orlando e Pietro Rossi …
    La teoria dello schock economico di Milton Fiedman, pone:
    1) disoccupazione altissima;
    2) benzina alle stelle;
    3) precarietà
    Obiettivo?
    Impaurire subdolamente e rendere insicuri i cittadini, in modo che accettino qualunque decisione politica ed economica dei governi.
    E proprio come Fedor DostoevskIJ che sottolinea nel suo “umiliati e offesi” togliendo queste prerogative ad un essere umano, la dignità, il lavoro, il suo operare (che deve essere inteso come forma d’arte, come forma di crescita sociale e culturale del popolo) cercano di tenerci sempre in pugno. Ma fino a quando?

  • Antonio Melis

    Racconto, che di certo chi più chi meno ogni Marinaio può raccontare ;;;Buon Primo Maggio a Tutti :=)

  • Giorgio Mancini

    Graditissimo pensiero che ci rende fieri di essere Marinai,grazie e felice giornata!!!!

  • Ornella Aimone

    Che tristezza, Ezio in quel che ci esponi…quindi i 3 presupposti ci sono tutti in Italia! Avere il governo contro è orribile, contraddice il detto che “Il popolo è sovrano”.

  • Fabio D'Alfonso

    art.4
    La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

    Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.

  • Mary Stella

    Ma sti politici dopo quello che combinano anche oggi hanno il coraggio di farsi vedere in tv.INFAMI!

  • Antonella Stella

    “Mio caro amico speciale ….sogna, vivi, sentiti vivo sempre, non morire dentro, non devi. Se la tua forza è l’amore vivilo come meglio senti dentro al cuore, com’è possibile….la paura d’ amare …… esiste, ma morire dentro è peggio!” by mi manchi l’amante del mare

  • Carmelo Pagano

    e’ vero siamo marinai di quelli forti e con la malattia del ferro, W IL MARE E TUTTI I MARINAI

  • Testa Biagio

    Grazie Ezio i pescatori di Ognina ti salutano e ti ringraziano con affetto e simpatia, ciao Ezio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *