Sirene

di  Antonella Stella
“Mi manchi” l’amante del mare


Ho aspettato a lungo su quest’angolo di mare che passasse l’amore, tentando di riconoscerlo mi sporgevo oltre gli scogli ma vedevo solo dei marinai pronti a trascinarmi a largo per poi lasciarmi in alto mare. Dopo avermi conosciuta, sei passato tu ma non navigavi per mare, eri seduto in disparte con gli occhi chini e di tanto in tanto mi osservavi.
Osservavi le mie movenze, i miei silenzi, le mie tristezze, sempre discreto e mai invadente.
E’ stata la prima volta che mi son guardata intorno, ho voltato lo sguardo lontano dal mare lì sulla terra ferma, ho visto uno straniero dagli occhi neri e mi sono fatta portare via…
senza chiedermi più cosa fosse l’amore, dove fosse l’amore, senza chiedere più…
la mia risposta sei tu.

Questo articolo è stato pubblicato in Poesie, Racconti, Recensioni. Permalink.

22 risposte a Sirene

  1. Giovanni Caruso dice:

    Brava Antonella, hai racchiuso in poche parole la saggezza dell’amore. Andrebbe esportata anche in altri campi, ma purtroppo noi Italiani ottusi, guardiamo sempre fisso il mare, poichè la nostra natura è quella di naviganti sognatori.

  2. Di Benedetto Emanuele dice:

    Buongiorno bella sirena…bentornata.

  3. Mariella Ricci dice:

    Lei gli ha chiesto di portarla fino alla fine del mondo. Lui ha scritto il suo nome su tutte le onde del mare!! P. Neruda..

  4. ezio vinciguerra dice:

    🙂 bella. mi piace

  5. Mariella Ricci dice:

    Grazie!!!

  6. Antonella Stella dice:

    ciao a tutti e buona giornata …. sono “mi manchi” ricordate…. mi fanno tolto il profilo e sono qui in maniera diversa ma sono l’ex amante del mare!!!

  7. Di Benedetto Emanuele dice:

    🙂 Ciao Antonella, bentornata

  8. Antonella Stella dice:

    Grazie … devo ricostruire il profilo di mi manchi ci proviamo???

  9. ezio vinciguerra dice:

    ‎:-) bentornata
    …ricostruiremo la barca di Mi Manchi

  10. Valeria Bianco dice:

    belle parole !!!!

  11. Antonella Stella dice:

    ciao ezio sono mi manchi nuova versione…che ne pensi?

  12. ezio vinciguerra dice:

    [:-)] Ciao Antonella …non era meglio Stella Maris?

  13. Antonella Stella dice:

    ciao carissimo sono antonia …. mi faccio riconoscere

  14. ezio vinciguerra dice:

    Antonella ti hanno riconosciuto perché …ci manchi

  15. Margherita Repetto dice:

    Ciao, Antonella… spero che avrai conservato le tue foto sul pc in una cartella?! … altrimenti è un danno grande…. un abbraccio ed un augurio.. di fare ancor più bello di prima il tuo profilo, sempre che sia possibile superare la magnificenza di ciò che avevi costruito.. ma crescendo, giorno per giorno, si diventa sempre + grandi.. anche se ci sembra di invecchiare, in sostanza si cresce ancora… CIAO! BEN RITORNATA!

  16. Annalisa Di Martino dice:

    ben tornata teso ….. noi siamo qui x te …. kis

  17. Mariella Ricci dice:

    Grazie Ezio meno male che avevi salvato anche questa!!!! è una fortuna!

  18. Hermess Guerlain dice:

    ‎……quando gli amori…le parole dette…le cose fatte con sentimento… si basano su una sana e vera profondità…..restano indelebili nel tempo!!…nn ci può essere nulla e nessuno che possa cambiare questa meravilgiosa verità!!!…quando la passione di un amore è stato importante,nemmeno tutti i tentativi del mondo possono cancellare la realtà di ciò che solo i veri protagonisti conoscono!!….E durante anche la peggior tempesta….tutto riemerge …..tutto ritorna vivido e bello come in film…..tutto… in un abbraccio!!…..
    ♥ grazie a colui che ha reso questo ancora possibile!!!…
    Buona giornata anche a voi angeli….♥

  19. Antonella Stella dice:

    dimmi

  20. ezio vinciguerra dice:

    ti ho nominato amministratrice del gruppo. Il prossimo articolo che pubblico chiedo esplicitamente di condividere la tua amicizia. Che ne pensi?

  21. Antonella Stella dice:

    Grazie Ezio ma grazie di cuore davvero ….!!! sei un super uomo davvero !!! fai cosa ritieni giusto …. !!!

  22. Patrizia Varga dice:

    Quando la mano dei Sogni,intingerà la penna della Fantasia nell’inchiostro dell’Utopia,sulla carta ingiallita della vita,avrai tracciato i confini della tua prigione per renderne cosciente la ragione.Il tuo occhio addormentato,quel confine avrà varcato,e ritrovandosi cullato in un prato ricorderà e dirà tutto !La Fantasia non è malattia,il Sogno non è disperato bisogno,l’Utopia non è follia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *