Nessuno si senta mai un marinaio esperto

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra


http://www.tgprocida.it/wordpress/?p=4161

In riferimento al link di cui sopra chiedo agli amici del blog cosa ne pensate delle esternazioni del Contrammiraglio Salvatore Schiano Lomoriello. Io mi sento di affermare…

Nessuno si senta mai un marinaio esperto.
Ognuno di noi impari e rispetti la natura: sempre!
Da ogni navigazione, uscita in barca o da ogni regata, anche dopo anni ed anni di esperienza non pensiate mai di aver imparato tutto. L’umiltà è il primo strumento con cui si deve affrontare il mare.
L’ambiente del mare tende a fabbricare piccoli divi, miti chiacchierati che si atteggiano come facenti parte di una nobiltà esclusiva o di una stirpe di “fenomeni”, gente ormai persa nel vecchio obsoleto o personaggi legati solo al tecnicismo di alcune specialità o all’immagine simbolo che ne deriva. L’andar per mare non è un distintivo, ma una filosofia e una cultura.
Nel tempo solo la sostanza pagherà le aspettative, quindi abbiate pazienza e non sentitevi mai ne avviliti ne arrivati.
Buon Vento a tutti
Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Che cos'è la Marina Militare?, Marinai. Permalink.

203 risposte a Nessuno si senta mai un marinaio esperto

  1. Antonio Capone dice:

    Concordo

  2. Claudio Orsaria dice:

    Sante parole; il mare deve sempre essere rispettato. Chi non lo fa viene punito

  3. Salvatore Caruso dice:

    MI TROVI D’ACCORDO

  4. Piero Giunchiglia dice:

    Concordo

  5. MariangelaMoro dice:

    condivido

  6. Rosaria ambria dice:

    anch’io condivido

  7. Marcello Cucè dice:

    Condivido pienamente

  8. Antonio Melis dice:

    Buona Serata Ezio :=)

  9. Settimo Sanna dice:

    Link Apodittico !!!!

  10. Stefano De Marinis dice:

    Condivido

  11. Francesco Carriglio dice:

    Condivido anch’io

  12. Franco Orlandini dice:

    guardavo il teatro liquido di onde tagliate
    da una luce calma
    poichè la luna s’affacciava
    tra le nubi di pallore spinte dallo scirocco
    e regalava silenzio e contemplavo

    quando il domani si sganciò dalla notte
    ed una rondine di petto si staccò dal corpo
    e sembrò d’aver perso la parola chiave
    per volare via e smettere di farfugliare
    desiderare masticare perdere

    gli scogli diventarono murate di navi
    e non bastarono coperte di realtà
    nè artigli dolorosi dalle spine d’acciaio
    a disincantare uno sguardo assurdamente vergine
    da imperdibili sogni incoscienti ispirato

  13. Antonella Stella dice:

    Come si possono spiegare le tempeste, le onde oltre le fiancate, quel muro nero e tenebroso costituito da onde gigantesche dove l’ unico pensiero che ti opprime è la morte…. ?
    Non potrei mai descrivere ciò che si prova, o che provano i marinai che lo vivono, penso che si debba vivere quella vita, dove il baricentro statico diventa dinamico, dove la prua affonda ed il cuore si ferma……!
    che dirVi…. forse veramente il cuore deve reggere, forse il cuore si ferma, forse il cuore pensa …… a chi non si sa …. ogni marinaio ha qualcosa a cui aggrapparsi…. !!!
    forse una persona cara, forse un amore, forse una foto, forse un ricordo…. non lo so amici miei!!!!
    by Stella l’Amante del mare

  14. Antonella Stella dice:

    Seduta davanti all’immenso il mio pensiero va…

    Dove il cielo e il mare si fondono …. la il mio cuore ti aspetta….

    Scende la sera … tra le ciglia …. cristalli di luce si accendono di te …..

    Affido al mare il mio canto…

    Dal mare nasce una stella di luce…. che brilla eternamente per te…

    by l’amante del mare.

  15. ORLANDO ABATERUSSO dice:

    ANTONELLA, I TUOI SCRITTI FANNO DAVVERO SOGNARE ,BEI PENSIERI E BELLISSIME PAROLE, PER CHI AMA IL MARE COME ME LEGGERTI E’ LA COSA PIU’ BELLA IN ASSOLUTO…..LODE A TE KISSSSSSSSSSS!

  16. ezio vinciguerra dice:

    Questi sono i commenti che preferisco di più: le poesie, i racconti, i sentimenti in una parola l’amore per il mare perchè il mare è amore.
    Grazie Franco, Orlando, Antonella per il vostro contributo e sostegno.
    Grazie anche a tutti gli amici che ormai da due anni seguono questa “scia”.
    A tutti, nessuno escluso, un abbraccio grande, profondo e ialino come il nostro mare.

  17. Pietro Rossi dice:

    Orlando, Ezio…..me compreso, vogliamo invitare Antonella ad ammirare il nostro mare (tirreno) non mare nostrum? facciamo come fossimo a bordo, turni di guardia nelle 24h…….potrà assaporare la voce del mare (da terra)…….buona serata

  18. Antonella Stella dice:

    Lo so Ezio ma per ora non la metto come profilo ….. devo recuperare mi manchi vera

  19. Mariella Ricci dice:

    Ci sono cose molte da fare ogni giorno!!Ma la sera:chiudere gli occhi, dormire,avere sogni da sognare,orecchie per sentire.Ci sono cose da non fare mai,né di giorno né di notte,né per mare né per terra:per esempio, la guerra.(Gianni Rodari) BUONA SERATA E BUONA NOTTE PER TUTTI!!! Mariella.

  20. Antonella Stella dice:

    Mi piace pensare
    che il mare sia una grande nave
    e noi come marinai guardiamo le stelle.
    Alcune sono fondamentali peri il nostro cammino
    per non perdere la via
    altre meno luminose
    ma non meno importanti
    e poi ci sono le stelle cadenti
    non sono molte
    ma ne basta una per
    illuminare tutto il cielo!

  21. Roberto Tento dice:

    EZIO ti ringrazio e abbraccio caramente voi tutti uomini di mare

  22. Antonio Pagliara dice:

    Fidarsi di Dio……..

  23. Nello Gaudino dice:

    DEVI AVERE IL CORAGGIO DEI FORTI, NON QUELLO DEI DISPERATI
    Ti sarà richiesto uno sforzo enorme, solo al di là del quale sta il successo.
    Per compierlo, hai bisogno di tutte le tue energie fisiche e morali.
    La tua determinazione di riuscire ad ogni costo deve perciò nascere dal profondo del tuo cuore, espressione purissima del tuo amore per la Patria, e non deve essere il gesto di un disperato di un mancato o di un disilluso.
    La tua vita militare e privata deve essere perciò onesta , semplice e serena.

  24. Bruno Bardelli dice:

    Bellissimo quasi stupendo!!!!!

  25. Edoardo Medini dice:

    Bello!…..Oggi sento odore di salsedine..brezza marina…..

  26. Edoardo Medini dice:

    m’è partito “invio”………….e nostalgia.

  27. Luisa e Lillo dice:

    Verissimo Ezio..amore incondizionato:)

  28. Mariella Ricci dice:

    Grazie Ezio, che belle parole!!!!

  29. Toty Donno dice:

    Grazie….Ezio….un saluto a voi Marinai

  30. Mariella Ricci dice:

    OGNI ESSERE UMANO E’ SOLO!!!!!, MA I GESTI GENTILI SCACCIANO LA SOLITUDINE,PERCHE’ SCOPRIAMO CHE GLI ALTRI TENGONO A NOI!!! Pam Brown. BUONA SERATA PER TUTTI!!!!!! Mariella.

  31. ORLANDO ABATERUSSO dice:

    GRAZIE A TE EZIO E A TE ANTONELLA CHE SIETE GLI UNI AMANTI DEL MARE E SONO ORGOGLIOSO DI ESSERE VOSTRO AMICO, PIETRO INVITIAMOLA DICI BENE COSI’ VEDRA DA VICINO LA BELLEZZA E LA POESIA DEL MARE FELICE SERATA A TUTTI VOI CARISSIMI AMICI…..

  32. Antonella Stella dice:

    Ma dove vorreste invitare la sottoscritta?

  33. Pietro Rossi dice:

    al mare Antonello e do se no…….

  34. ORLANDO ABATERUSSO dice:

    ABBIAMO UN LITORALE E LE ISOLE PONTINE DA FAVOLA ANTONELLA FELICE NOTTE CARISSIMI!!!

  35. ezio vinciguerra dice:

    🙂

  36. Maurizio Aragona dice:

    Secondo me ha ragione il contrammiraglio…. Si denota una mancanza di tatto…. Anche se ficcherei schettino sulla nave e la farei scivolare a fondo..

  37. Michele Perpetua dice:

    signori io non sono uomo di mare ma on si può dire che il capitano De Falco abbia usato toni di arroganza e tanto meno abbia usurpato titoli ,ha fatto il suo dovere ,anzi ha cercato di riportare un altro marinaio che tutto potrebbe essergli intitolato tranne quello di comandante ,uno che si mette in salvo prima di tutti e senza dare assistenza alcuna ,è e deve essere considerato codardo ,credo che l’ammiraglio questo lo s

  38. Cogotti Alessandro dice:

    A volte non è quello che dici ma come lo dic chi va per mare sa che chi è a terra giudica Bravo Amm. Lei ha navigato per molti anni Dove::::::::i

  39. Levicoterme Circolo Sottli dice:

    Quanta bella pappa per le nostre TV che altrimenti non saprebbero cosa mandare in Onda. Populismo, saccenza e goduria nel mettersi in mostra sono solo alcuni dei difetti che pervadono alcuni italiani. Massima solidarietà e vicinanza umana ai parenti delle povere vittime, ma anche al Comandante Schettino che, errore indiscutibilmente a lui attribuibile, è un uomo distrutto che, sono sicuro, mai avrebbe voluto una tragedia simile

  40. Giusicontrafatto dice:

    niente è mai come sembra. . .e questa sensazione l’ho provata nello stesso momento in cui ho sentito la telefonata registrata. . .

  41. Paolo Pisano dice:

    Contrammiraglio si è mai trovato in sala operativa a coordinare un intervento di soccorso di questa portata?Il C.Te De Falco che in quella telefonata ha ostentato tutta la preoccupazione e messo in risalto la sua alta professionalità SI!!!! laddove nella zona d’intervento non esisteva un coordinatore che potesse dare qualsivoglia informazione per facilitarne un proficuo,veloce e positivo esito del soccorso.Lei in quella circostanza sarebbe stato ancor più deciso (me lo auguro)

  42. Leonardo Torelli dice:

    Parole grosse, quelle del Contrammiraglio Lomoriello. Il Com.te De Falco, secondo il mio parere, è un ufficiale con le palle……… con la p mariscuola, e noi marinai o militari sappiamo che significa una simile definizione.Certo i media hanno e stanno speculando ancora , non so a quale fine,sul suo comportamento di quella maledetta sera del naufragio. Comportamento esemplare di fronte ad una disgrazia di dimensioni inimmaginabili, e non voglio ipotizzare, per rispetto dei morti, quale sarebbe stato il bilancio della disgrazia senza il Com.te De Falco e di tutto il Suo staff.

  43. Don Gino Delogu dice:

    In fondo all’articolo, c’è il curriclum del contrammiraglio, se è tutto lì, mi pare che non abbia mai avuto incarichi di responsabiltà, quindi devo pensare che la sua esperienza non sia tale da esprimere un giudizio così sul Comandante De Falco, anzi direi che avrebbe meglio fatto a sottololineare la prontezza di intervento e la forma imperativa che ha usato, anche per scuottere il Comandante Schettino che non si trovava certo nelle condizioni migliori. Signor Ammiraglio lei ha comandato mai una nave? Cerchiamo di non essere solo teorici, mettiamo anche nel nostro lavoro l’aspetto umano che in questa situazione ha coinvolto il Comandante Schettino e il Comandante De Falco. Io mi sono addolorato per tutto l’accaduto ho sentito la telefonata e in quella concitazione ho accettato tutto, la saccenza,le volgarità e la scurrilità, ma non ho giudicato, ho solo pensato che non mi sarei mai voluto trovare in nessuna delle due posizioni.

  44. Luisa e Lillo dice:

    Sono del parere che prima di parlare bisognerebbe trovarsi nella situazione…che il comandante Schettino abbia delle responsabilita’ e’ scontato,come anche il comandante De Falco nella rabbia della tragedia non si sia controllato..avrebbe potuto dare ugualmente ordini con fermezza senza usare quel linguaggio volgare,ma ripeto …bisogna trovarsi nella situazione per potersi immedesimare… la gente poi,segue i media che parlano senza essere a conoscenza del tema trattato.

  45. Don Gino Delogu dice:

    Ezio, se sai come fare, vorrei far arrivare al Comandante De Falco, pur non condividendo i termini, due righe di solidarietà

  46. Paolo Pisano dice:

    Don Gino..il C.te De Falco (che non ho mai avuto il piacere di conoscere) non penso abbia bisogno di solidarietà nè di plauso..Lui stesso risponderebbe per le rime giuste ma come può comprenderne i motivi non lo farà, perlomeno nell’immediatezza….altri impegni ben più onerosi (quali l’emergenza in atto) lo vincolano….

  47. Giovanni Caruso dice:

    Carissimi, concordo nel giustificare le parole e la severità del Comandante De Falco, ma non è giusto chiamarlo eroe, e mi spiego:
    L’eroe è colui che si priva di qualcosa di suo (spesso la vita) per donarla agli altri. L’eroe è colui che mette in ordine di importanza prima le regole e il coraggio, poi il proprio interesse. Schettino è l’opposto dell’eroe, ma De Falco non è comunque un eroe, perchè ha fatto il suo dovere in quella situazione, ma tutti tacciono sul fatto che lo stesso comandante (se davvero fosse un eroe) avrebbe dovuto denunciare tutte le manovre scorrette che sono state commesse prima del triste epilogo. Purtroppo in quel caso avrebbe potuto risultare antipatico a qualcuno rischiando magari la carriera, e quindi non ha preferito tacere pur di rischiare una rinuncia personale. Ma cosa ci trovate di tanto onorevole in quello che ha fatto De Falco?

  48. Settimo Sanna dice:

    Io credo che il C/te De Falco , abbia dato lustro alla C.P. e non vedo perché ci si debba vergognare di essere della C.P. io nel mio piccolo , non mi vergognerei mai , per nessun motivo di appartenere ad una Famiglia Onorata !! Nel mio piccolo , ho avuto l’Onore di essere investito del Comando Navale , ed ho assaporato che ad andare per Mare , a rispettare il Mare , a rispettare la Rotta Sicura, la Sicurezza della Nave e delle Persone ,ecc.ecc. non ci vogliono parole , ma ci vogliono fatti concreti , Mente Serena e mi sia concessa l’espressione ( ci vogliono attributi che fumano da lontano ) . Comandante De Falco , io sono orgoglioso che la C.P. possieda Uomini equilibrati e preparati come lei, sempre pronti ad intervenire energicamente per la salvaguardia della Vita Umana a Mare . Concludo con una condivisione piena in merito a quanto scritto da Paolo Pisano e da Leonardo Torelli .A lei Comandante De Falco , auguro Mare calmo e Vento propizio , per tutto il suo prosieguo

  49. Sergio Corvino dice:

    Gentile Contrammiraglio, non condivido assolutamente il Suo sfogo; pur nella consapevolezza, che nella sua esposizione, ci siano tante cose condivisibili, appropriate, opportune , giuste che, un Ufficiale deve assumere, nella maggior parte della sua carriera. Nel caso specifico, invece, io sostengo che il Comandante De Falco, Capo servizio operazioni della Capitaneria di Livorno , si sia comportato degnamente anche usando quel linguaggio che lei definisce crudo e saccente; si è comportato come avrebbero fatto milioni di persone responsabili, di fronte ad un comandante di nave, codardo che, dopo aver fatto la “cazzata”, ha lasciato in balia della sorte migliaia di poveri passeggeri, si è fatto scivolare nella scialuppa unitamente ad altri collaboratori. Questa è la vera vergogna! Premesso che, l’errore è umano. Non si tratta , quindi, di “sparare sulla CRI”, si tratta di dire le cose come stanno. In ultimo, a mio modesto parere, il suo intervento pubblico, se lo poteva evitare, visto che è stato un alto ufficiale delle Capitanerie di porto. Non è che in questo suo gesto c’era una voglia esasperata di mettersi in mostra? Un cordiale saluto a te Ezio Pancrazio Vinciguerra, e buona serata a tutti…

  50. Don Gino Delogu dice:

    Paolo, il Comandante De Falco, per questioni di ascolti lo hanno fatto eroe i media, ma hanno smesso quasi subito perché proprio De Falco ha chiesto che questo termine non si addiceva a chi fa solo il suo dovere e noi che abbiamo vissuto in marina e sulle navi sappiamo che è così.

  51. Bruno Bardelli dice:

    Aggiungo che il Comandante De Falco ha dimostrato di essere un ottimo comandante. Vi faccio una domanda? In caso di difficoltà chi vorreste ricevere ordini : Schettino, De Falco o questo contrammiraglio dei miei Clik-Clak ? a voi la risposta

  52. Franco La Rosa dice:

    Mi permetto solo questo: meno male che lo hanno mandato in pensione, e spero che, come questo Ammiraglio che non ho conosciuto (grazie a Dio) in Marina ce ne siano pochi o nulla….chissà se c’era sua moglie o parente tra i morti ….

  53. Settimo Sanna dice:

    Caro Ezio , penso che di Comandanti come Il Comandante De Gregorio , ce ne vorrebbero tantissimi…….ed aggiungo che la sua terminologia è stata chiara , concisa e motivata ! che doveva dire …..forse ” la prego torni a bordo ” …. no !! ha detto bene ! ” Vada a Bordo cazzo !!!!…e dal momento che è stato dichiarato l’abbandono Nave e che a Bordo non vi era ombra ne di Comandante ne di Equipaggio ( da quanto si sente in tv.) è corretto che abbia detto : ora comando io , perchè altrimenti chi doveva dirigere le operazioni in quel frangente delicatissimo ?? chi !!!…… che qualcuno mi dica chi !!! ciao Ezio , un abbraccio affettuoso.

  54. Paolo Pisano dice:

    Don Gino, personalmente ho dedicato la vita e sacrificato la famiglia in centinaia di soccorsi in mare ma questo era il mio dovere e quello di altri che oggi agiscono allo stesso modo, in silenzio, com’è la natura e l’indole degli uomini della Guardia Costiera,che non ha bisogno di “Eroi” ma consci e graziati anche da una sola vita umana salvata che vale bene i sacrifici che si affrontano tutti i giorni dell’anno!!!

  55. Don Gino Delogu dice:

    ‎…e questo ci è sempre bastato e ci basta.

  56. Settimo Sanna dice:

    Signor Bruno Bardelli , Dal C/te De Falco !! in qualsiasi frangente !!!

  57. Franco La Rosa dice:

    X l’amico Caruso: guarda che il “SIGNOR” DE FALCO ha sempre dichiarato di non essere eroe di nulla, avendo fatto solo il suo DOVERE, pertanto credo sia questo ammiraglio di non so cosa a doversi vergognare di scrivere certe cose, OFFENDENDO la nostra GLORIOSA MARINA e tutti i suoi CADUTI.() Evidentemente soffre di invidia e gelosia…..)

  58. Mazzini Gianlugi dice:

    il comandante DE FALCO si e’ dimostrato all’altezza della situazione altri non avrebbero saputo farlo con decisione ed immediatezza

  59. Elena Nappi dice:

    Buona sera a tutti… Non sono assolutamente d’accordo con l’Ammiraglio e, trovo il comportamento del Comandante De Falco in linea con la situazione drammatica del momento. Con il suo interloquire, ha voluto sferzare il comportamento addormentato e codardo del Comandante Schettino. I suoi suggerimenti ed “ordini” , sono stati lucidi, opportuni , da ufficiale esperto, lo dimostra la solidarietà del mondo intero. Non facciamo i soliti italiani che, critichiamo chi compie il proprio dovere e, siamo indulgenti con i mascalzoni… A mio parere, le riflessioni del Contrammiraglio, le poteva tenere per se, visto che anch’egli, ha indossato la stessa uniforme del Comandante De Falco ! Ciao Ezio…

  60. Mazzini Gianlugi dice:

    qualcun altro avrebbe preso il manuale di comportamento,demandando le proprie responsabilita’ ad altri

  61. Carmelo Pagano dice:

    parlando alla siciliana maniera definisco il signor contrammiraglio cp “UN MARINAIO DI GEBBIA” per chi e’ del nord e non conosce il dialetto siciliano “la Gebbia e’ una costruzione in cemento che serve a raccogliere l’acqua di irrigazione in campagna” percio’ se il contrammiraglio lo dovessi incontrare al mio paese saro’ ben felice di farmi prestare una camera d’aria da qualche gommista e cosi’ gli imparo a navigare in mare e non in una Gebbia

  62. Mazzini Gianlugi dice:

    condivido pienamente il tuo parere EZIO, da come si esprime certa gente, la prima impressione e’ quella di defilarsi dalle proprie responsabilita’………o sbaglio

  63. Settimo Sanna dice:

    Caro Carmelo , penso che sia solo Presunzione o vanità….e sai come si dice dalle mie parti !! La presunzione o la vanità , sono vana illusione , partono con il cavallo ….ma ritornano con il Pedone !!! ” se non cascano durante il cammino “……..avrà accusato la necessità di ricordare che appartiene a questa Grande e Onorata famiglia. Ciao Carmelo , un abbraccio !!

  64. Giuseppe Orlando dice:

    ‎…Ormai qualsiasi cosa che accade di brutto o di bello l’opinione và nei due schieramenti, sono convinto che andiamo in perfetta armonia col mezzo più sofisticato….IL COMPUTER dove il tutto si concretizza con ON E OFF. Pertanto oggi tutto è diviso in due: Nord-Sud; Ricco-Povero; Bello-Brutto ; Si-Nò Ha Ragione-Ha torto ; Destra e Sinistra e così via…….IO SONO CON DE FALCO.

  65. Gennaro Statela dice:

    io sono un ex marinaio “marina di acqua salata” no comment su questa vicenda. Però mi fa pensare che qualcuno soffre di “protagonismo” indovinatelo voi…..tu che ne dici Ezio? ti saluto.(un fratello del mare).

  66. Maurizio Redi dice:

    i il Contrammiraglio CP Salvatore Schiano Lomoriello ha perso un occasione per tacere. Evidentemente tutti questi anni di pensione lo hanno arrugginito. In qualità di ex marinaio della Marina Militare mi vergogno di Lomoriello che pur di guadagnarsi un attimo di celebrità nei media ha fatto delle affermazioni che offendono le gloriose tradizioni della M.M. Il Comandande De Falco è un esempio di rigore e di autorevolezza che purtroppo, in questa Italia molliccia e bambocciona, sembrano valori oramai caduti nel dimenticatoio.

  67. Biagio Testa dice:

    Ricordo a tutti che il bacino del Mediterraneo viene monitorato 24 su 24 .Non elogiamo De Falco ,doveva gridare nei giorni precedenti al disastro perchè anche lui sapeva di queste manovre

  68. Maurizio Redi dice:

    vabbè, fra poco sarà processato De Falco per l’affondamento colposo e quasi volontario della Concordia provocato dall’ incompetente e inabile al comando Schettino.

  69. Lino Gambino dice:

    meglio non commentare…. salutiiiiiiiiiiiiiiiii

  70. ITALO MONSELLATO dice:

    MA STIAMO VERAMENTE SCHERZANDO? PER ME IL C.TE DE FALCO SI E’ COMPORTATO NON BENE MA BENISSIMO IO AL SUO POSTO AVREI FATTO-DETTO ESATTAMENTE LE MEDESIME COSE CON LA MEDESIMA AUTORITA’ CHE QUELLA CIRCOSTANZA RICHIEDEVA, IL C.AMMIR. SCHIANO LOMORIELLO PUO’ DORMIRE SOGNI TRANQUILLI ED ESSERE INVECE FIERO DI FAR PARTE DELLA CAPITANERIA DI PORTO E DI AVERE NELLE PROPRIE FILE PERSONAGGI RISOLUTI E COMPETENTI COME IL C.TE DE FALCO, SULL’OPERATO DELLO ‘SCHETTINO’ NON VOGLIO NEMMENO SPRECARE UNA SOLA PAROLA IL SUO COMPORTAMENTO NON LASCIA ALCUN DUBBIO.

  71. Claudio Cecca dice:

    Carissimo Contrammiraglio. La telefonata di De Falco è stata registrata. il De Falco mai ha pronunciato parole come ” destituzione o esonero dal comando”. Il C.te de Falco ha condotto la conversazione pretendendo che in loco ci fosse il solo e unico titolato a gestire l’ emergenza: Schettino. Non lo ha offeso, ma esercitando la sua attitudine al comando, ha riportato lo Schettino al suo posto. A Bordo. Cosa e quali azioni avrebbe potuto condurre de Falco senza Schettino a bordo? e come avrebbe dovuto motivarlo? Con pizzette e chele di granchio con spumantino? Per Me De falco non ha offeso nessuno neanche lo schettino non lo ha esautorato ma, come avrebbe fatto anche la costa crociere, gli ha detto Qual’ è l’ autorita superiore in quel caso. La CP. La brutta figura della CP? non esiste considerando l’ emergenza ( e le vittime abbandonate da schettino). E la smetta di considerare offensiva la fermezza di De Falco. Finalmente uno Che non bada alla forma. Ce ne fossero!

  72. Antonio Trani dice:

    beh, caro contrammiraglio dei miei c…., io mi vergogno di portare la tua stessa divista ipocrita di merda

  73. Maurizio Redi dice:

    questo movimento e questa solidarietà che si sta creando intorno a Schettino è davvero allarmante. E’ come se una autista di un Tir, per farsi bello con una passeggera, passasse radente a 180 all’ora davanti una fermata del bus e falciasse decine di incolpevoli persone. Arrestato il criminale autista (subito dopo rilasciato perchè non può inquinare le prove !!!) il “movimento” di cui sopra si indigna perchè la Polizia ha rimproverato un pò duramente il comportamento dell’autista, che viene additato ad eroe da parte dei suoi concittadini perchè frenando all’ultimo istante ha evitato di uccidere altre decine di persone che in quel momento si trovavano alla fermata successiva. Il movimento condanna l’eccessivo accanimento della stampa e delle tv contro il povero autista e mettono sotto accusa la ditta proprietaria del Tir per non aver messo un riduttore di velocità e il corpo dei vigili urbani della città che malgrado sappia che alcuni cittadini superino i limiti di velocità non riesce ad impedirlo. Così, la mattina, quando i componenti di questo movimento si alzano tutti contenti per la loro bella crociata a favore di un povero perseguitato, potrebbero anche sputarsi in faccia e ringraziare iddio che tra le vittime non ci siano stati loro parenti.

  74. Mario Billardello dice:

    ‎…. se la poteva evitare.

  75. Antonio Trani dice:

    è un cretino..

  76. Claudio Cecca dice:

    due cretini

  77. Antonio Trani dice:

    decisamente

  78. Claudio Cecca dice:

    ne vale per due!

  79. Antonio Trani dice:

    non capisco proprio il motivo per il quale si debba criticare De Falco… ma che c’entra De Falco nel casino e nella vigliaccheria di Schettino?

  80. Settimo Sanna dice:

    Egregio Contrammiraglio con la sua sparata che cosa vorrebbe ottenere, Attenzione e Visibilità? Sono sicuro che Lei non si è mai trovato in certe situazioni e quindi non ha mai preso decisioni di quel livello al momento, non dimentichi che il Com.te Schettino aveva già abbandonato Codardamente la nave e gli inviti del Com.te De Falco erano indirizzati ad assumersi le sue responsabilità. Un consiglio si goda la pensione e lasci a chi è in servizio di prendersi tutte le responsabilità e a prendere decisioni sul momento anche se a Lei possano sembrare fuori luogo, una cosa è certa, il suo pensare a voce alta mi lascia sconcertato e in linea con molti suo colleghi che durante la permanenza in servizio non hanno avuto modo di eccellere, vedendo anche le destinazioni dove è stato….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *