Attualità,  Racconti,  Recensioni,  Sociale e Solidarietà

Amicizia

di Eleonora Giovannini
www.eleonoragiovanniniscrittrice.it

L’amicizia, questa comune, grande parola, cosa mai significa? Tutti ne parlano, a lei vengono dedicati post, immagini, musiche, poesie, dipinti, canzoni, lettere. Questa piattaforma del cuore che abbraccia tutto, che non è al tempo stesso la pienezza di tutto ciò che sfiora.
L’amicizia è un mare, dove ogni giorno qualcuno si salva, dove ogni giorno qualcuno muore. E’ spesso un’ancora, altre volte un pretesto, sovente un inganno. Ogni tanto è un porto, dove ci si lascia legare tra le altre barche, in silenzio, pur di sentire intorno il flusso dei passaggi.
Quando si rivela un’arma può perfino uccidere o rattristare una persona per tutta la sua vita.
Qualcuno la considera un valore così alto da non dargli in concreto l’ingrediente base: l’equilibrio. In amicizia, chi ti eleva ad icona, chi ti protegge con assolutezza, finirà con il farti male, prima o poi, alla minima evoluzione di cose , situazioni, percezioni. L’adulazione confina fortemente con la negazione. Perciò elevare equivale a distruggere, amare ad odiare, donare a rubare. Quando manca equilibrio ogni opposto di ogni condizione prende crudelmente il sopravvento.
L’amicizia viene spesso considerata una forma d’amore, così vitale e così ambigua da sforare su tutto, generando così, equivoci ed errori emotivi disastrosi.
Ecco perché spesso sono proprio le amicizie più profonde a finire, in modo ,tra l’altro, tragico.
L’equilibrio è quella componente che fa di chiunque una presenza utile, ma non vitale, indispensabile ma non troppo. Il coinvolgimento che rimanda ai bisogni è pericoloso, perché non ha confini.
L’amicizia è un legame ineguagliabile, perché un amico non è un fratello, non è un amante, non è un figlio o un genitore, non è una condizione. L’amicizia è uno stato dell’io, una scelta che non trascende, che assapora tutti i sentimenti senza essere nessuno di essi.
Non c’è nemmeno onore nell’amicizia. L’onore sa di intransigenza, di perfezione severa. L’amicizia è altro, è più gentile, permette l’errore umano, il vizio, l’indecenza, la contraddizione. Un amico ti guarda sempre, ti vuole come sei, anche se qualcosa può renderti diverso da quello che eri sempre stato. L’amicizia non è amore, ma lo supera, proprio perché non lo contiene.
Quando sarai deluso, lasciato, negato, maltrattato, criticato, accusato, schivato, ignorato, sappi che quella persona che ti ha fatto una soltanto di tutte queste cose, sarà stata un amante, un fratello, un innamorato, un traditore, un figlio, un rivale , un adulatore, quello che vuoi. Ma non l’amico che pensavi di avere trovato.
Quando arriverai alla fine dei tuoi giorni, dopo aver massacrato te stesso e gli altri, se troverai al tuo fianco la stessa persona che avevi incontrato da innocente, sorridi, perché potrai davvero dire, nel bel mezzo del tuo delirio, del tuo fallimento, perfino della tua depravazione,di avere conosciuto lei, quella sublime accoglienza, quella presenza unica, totale, immutabile, che si chiama amicizia. La dolce creatura che ti regala se stessa sempre, sia che tu sia un esempio di virtù, che un irrimediabile impostore.


Note Biografiche
Eleonora Giovannini nasce ad Ancona il 6 gennaio 1971. Figlia adottiva dall’età di sei anni,ha lasciato i suoi genitori naturali a seguito della loro separazione,trascorrendo insieme al suo fratello gemello, in un collegio di Loreto, gli anni della propria infanzia. A vent’anni esordisce con la sua prima pubblicazione attraverso un romanzo autobiografico, “Le bolle di sapone”,ottenendo nel contempo la vincita di un premio letterario.
Ha successivamente partecipato con successo anche a premi di poesia, è infatti autrice di due raccolte, “Presenza ed assenza” pubblicato nel ‘97 e “Io e gli alberi”. Ha lavorato come giornalista per alcune emittenti televisive locali e testate giornalistiche. Ha collaborato per “Il Resto del Carlino”.
Ha scritto testi per canzoni realizzando un cd insieme al musicista Giorgio Spacca, dal titolo “amore e cristallo”. Tra le sue opere edite: “ le bolle di sapone” , “Briciole di stelle” , “l’anello viandante”, in successione libri in fase di pubblicazione come “la casa degli elfi”, “è scoppiata un’avventura”.
Autrice di numerose poesie e vincitrice di svariati premi letterari, è stata scoperta a sedici anni dal filosofo Renzo Armezzani, che l’ha seguita durante i suoi primi scritti giovanili. Successivamente apprezzata dalla poetessa Alda Merini che ha rilasciato nei suoi confronti dichiarazioni scritte altamente meritorie.
La sua ultima pubblicazione, STOP, testimonianza di una vittima di stalking, ha fortemente catturato l’attenzione di mass media, giornalisti e rappresentanti della cultura. E’ particolarmente amata dalla gente comune proprio per la sua inclinazione al dialogo, la sua trasparenza e per il suo valore. Definita “paladina del coraggio”, viene considerata dalle donne vittima di violenza un punto di riferimento.
Cura una rubrica radiofonica dedicata all’arte e ai temi sociali, su radio l’isola che non c’è, ogni domenica mattina. E’ ospite costante su rai 1 come opinionista e scrittrice. E’ coordinatrice del Movimento Nazionale Antiviolenza “Angeli senza fine” per la sezione Marche.
Collabora con un’associazione cattolica per la cura ed il supporto delle famiglie disagiate. E’ laureata come assistente sociale ed è educatrice per l’infanzia.
Lavora con passione come assistente alle persone sofferenti che lei stessa definisce “un lavoro che ogni giorno mi fa risorgere dalla mia pochezza, rivelandomi la bellezza che c’è negli altri”. Reperibile anche su face book dove comunica attraverso un gruppo fondato in suo onore. (Eleonora Giovannini scrittrice). Ama i bambini e gli animali. Vive nella provincia di Ancona insieme alla propria famiglia.

17 commenti

  • Eleonora Giovannini

    Queste si che sono soddisfazioni! qualcuno ha un pettine a denti larghi? mi si è spettinata un po’ la coda…eheheh…grazie amico mio!

  • ezio vinciguerra

    Grazie per i vostri commenti e grazie ad Eleonora per la fiducia concessa a questo emigrante di poppa che in età avanzata assapora il gusto della lettura e della scrittura.
    Ezio Pancrazio Vinciguerra

  • Paola Cerisola

    Grazie di vero cuore Ezio!!! E’ bello non smettere mai di sperare in un domani migliore!!! Un grande abbraccio marinaro,Paola

  • Mazzini Gianluigi

    l’amicizia e’ un ”vantaggio” reciproco, nella vita ho ricevuto,riferendomi all’amicizia, molto piu’ di quello che ho dato. La passione del leggere l’ho avuta sin da bambino ereditata dal nonno, che pur essendo una persona semplice aveva un buon grado di cultura.

  • Cleto Maritato

    Ezio sei sempre gentile e speciale e sono fiero e felice di avere un amico e marinaio come te.

  • Sussurri E Parole Pensieri

    Ho letto senza respirare, complimenti davvero a Ezio Pancrazio Vinciguerra. Meritatissimo omaggio alla nostra Eleonora Giovannini.

  • Eleonora Giovannini

    ….quel brano scritto sull’amicizia lo avevo quasi dimenticato. Ma ringrazio Ezio per averlo rispolverato in modo tanto carino.

  • ezio vinciguerra

    …Col tuo permesso Eleonora spero di pubblicare altre tue cose (citando sempre i riferimenti). Non mi /ci hai mai detto da dove nasce il tuo amore per la vita. Un abbraccio

  • ezio vinciguerra

    Eleonora, ei immensa come il nostro mare. Il mare dei Marinai e dei pescatori di anime (proprio come Pietro). A proposito ma con tutto questo sale nel “grande cocomero” (cit. Archibugi), sai nuotare? Si ne sono certo e conosci anche le profondità…dell’anima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *