Attualità,  Marinai,  Sociale e Solidarietà

La mia festa della Marina

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Nessuno si senta mai un marinaio esperto.
Ognuno di noi impari e rispetti la natura: sempre!
Da ogni navigazione, uscita in barca o da ogni regata, anche dopo anni ed anni di esperienza non pensiate mai di aver imparato tutto. L’umiltà è il primo strumento con cui si deve affrontare il mare.
L’ambiente del mare e della Marina tende a fabbricare piccoli divi, miti chiacchierati che si atteggiano come facenti parte di una nobiltà esclusiva o di una stirpe di “fenomeni”, gente ormai persa nel vecchio obsoleto o personaggi legati solo al tecnicismo di alcune specialità o all’immagine simbolo che ne deriva. L’andar per mare non è un distintivo, ma una filosofia e una cultura.
Nel tempo solo la sostanza pagherà le aspettative, quindi abbiate pazienza e non sentitevi mai ne avviliti ne arrivati.
Buon Vento a tutti.

48 commenti

  • Pietro Scognamiglio

    Belle parole che rispecchiano il mio semplice pensiero:al mare ci si rivolge con rispetto dandogli del.. LEI!

  • Ezio Pancrazio Vinciguerra

    ‎:-)

    in ognuno di noi amici c’è tanto mare e tanto amore. Una volta marinai , marinai per sempre

  • Ezio Pancrazio Vinciguerra

    Grazie Anna Maria ho imparato che nella vita bisogna prima rispettare per poi essere rispettato vale per le persone che per la natura. Ambedue quando traditi sono devastanti. Un abbraccio

  • Filippo Bassanelli

    Purtroppo il mare è sempre un nemico così si deve sempre temere nasconde sempre l’insidia pericolosa.

  • Ezio Pancrazio Vinciguerra

    🙂

    Carissimo Filippo …mi ricordo ancora la vostra lezione “loda il mare e rimani a terra!”

  • Miryam Costa

    dall’antologia di spoon river una vita non vissuta è ” ….come una barca che anela il mare e pur lo teme”. Concordo, da donna ” nata in acqua”, che al mare bisogna tributare rispetto ed usare il LEI!

  • Maria Teresa Normanno

    Il mare è la culla dei miei sogni…..Mi da carica e forza per voltare sempre pagina.

  • Terminesi Paolo

    con un mare così impressionante,meglio essere imbarcato in un sottomarino….penso sia forza 8-9 -o tempesta ?????meglio godersi l immagine.

  • Silvio Fanciulletti

    E’ vero, tutto vero. Il mare, il mare quello che soltanto i marinai conoscono e che ti entra dentro senza che te ne rendi conto. Anche se passano gli anni e non sei a guardare il sole che sorge come una palla infuocata con la brezza del mattino al traverso di una qualsiasi nave in un qualsiasi posto, ti rimane comunque la sensazione dell’immensità della natura che ci circonda e ti senti piccolo ed insignificante di fronte a tanta grandezza. I marinai per essere tali, non possono che essere umili, per essere grandi dentro.

  • Terminesi Paolo

    un detto di mio nonno,da bambino mi diceva:paolo,si chiama mare perchè è amaro,ad una eventuale disgrazia,si fa un buco e si richiude subito e non si vede più niente,è vero,sono parole sagge di un vecchio lupo di mare,difatti fece il marinaio andando alla pesca per oltre 65 anni,di cose brutte ne ha viste tante,mi diceva che una volta la cosa peggiore che poteva esserci in mare era la nebbia e quando non c era più vento e bisognava aspettare anche giorni fino a che le vele non si muovevano…..erano altri tempi,non come oggi,io ho delle foto che per pilotare il timone,aveva un asse come un albero,immaginate che braccia,saluti.

  • Antonio Melis

    Grazie sei di certo un caro fratello di mare, grazi anche per i ricordi che ci procuri, anche se per tantissimi fratelli di Mare sono Nostalgie ;;;;

  • Ezio Pancrazio Vinciguerra

    Ciao Antonio sono parole bellissime… scusami tu invece per il ritardo nella risposta. Una volta marinai, marinai per sempre.

  • Gabriele Masia

    Buongiorno e auguri Ezio ,ma per la nostra festa non ci regali niente di bello oggi????

  • Ezio Pancrazio Vinciguerra

    🙂

    Ciao Gabriele vecchio lupo di mare grazie per la tua fine ironia.

  • Michele Tocci

    Ciao Ezio come và? spero tutto bene. Scusami se ti disturbo, cosa ne pensi di questo mess. da inserire nei nostri gruppi su Fb per domani? grazie :Oggi 10 Giugno, data che ci ricorda la Storica Impresa di Premuda (10 giugno 1918). Data che la nostra Marina Militare ha voluto immortalare per festeggiare la Stessa. Vogliamo augurare a tutto il personale in servizio, in congedo ed in pensione una splendida giornata.Non senza dimenticare con un minuto di raccoglimento dedicato a tutti i nostri Marinai dispersi o periti in tutti i mari del mondo. W la MARINA MILITARE. W L’ ITALIA !

  • Ezio Pancrazio Vinciguerra

    Ciao Michele è un bellissimo messaggio senz’altro da pubblicare e poi condividere.
    Ti abbraccio e in bocca al lupo per domani.
    Ezio

  • Ezio Pancrazio Vinciguerra

    Carissimo Michele ci tengo a farti sapere che per noi è un onore averti nei nostri gruppi e che non devi chiedere a nessuno di noi nessun permesso per pubblicare ciò che desideri
    …una volta marinai, marinai per sempre!

  • michele tocci

    Ciao Ezio, bellissimo pensiero, come ho sempre detto e pensato sei sempre un Grande Marinaio, grazie ancora di vero <3.

  • antonio corsi

    Caro Ezio
    lo sai perfettamente
    La prima cosa che abbiamo imparato in marina era ed è appunto quella di rispettare il mare. Non essere mai sicuri di niente. Una svista o un calcolo sbagliato può costarci la vita

  • Pier Luigi Dettori

    Mai fidarsi del Mare, naviganti che dicevano di essere espertissimi sfidando il Mare quello che era impossibile IL MARE QUALCHE VOLTA SI VENDICA A CERTE PREPOTENZE

  • Carlo Di Nitto

    I nostri Nonni, a Gaeta, vecchi ed esperti uomini di mare, amavano questo elemento ma ammonivano, con un gioco di parole in dialetto :
    “Nun te scurdà però ca gliu mare è mare!”
    (Non dimenticare però che il Mare è amaro!)

  • Pietro Rossi

    Pietro Rossi il mare merita rispetto sempre……….mai prendersi troppa confidenza con esso!

  • Patrizia Garrone

    amare con rispetto! e questo bisognerebbe ricordarselo in ogni istante della propria vita…….e non solo nei confronti del mare!

  • Carlo Di Nitto

    In una sua nota poesia, Charles Baudelaire scrisse:
    Homme libre, toujours tu chériras la mer!
    (Uomo libero, tu amerai sempre il mare!)

  • Ezio Pancrazio Vinciguerra

    Salvatore chi meglio di te è testimone della tua (e mia) affermazione? Patrizia carissima non siamo più capace di ascoltare noi stessi figuriamoci gli altri (per fortuna ci sono ancora mille profeti, 4 cantanti e un gruppo di amici che non si arrendono mai).
    Mio caro Presidente grazie per la citazione e per aver citato uno dei miei …”benedetti” preferiti.

  • Cìccìo Fiore

    Il mare è la nostra casa, ci fa respirare quel suo dolce profumo, ci regala emozioni indimenticabili che ognuno di noi nella nostra esperienza da marinaio può raccontare, possiamo rispecchiarci nelle sue acque e ricordare quante e quante volte abbiamo solcato le sue onde, ma una cosa si deve fare dobbiamo rispettare la nostra amata casa con cura perchè esso possa continuare a regalarci le sue meraviglie!

  • Associazione-onlus Ivan Rossi

    Delle parole che ci lasciano solo felici e di questo la ringraziamo tanto per quanto riguarda la nostra associazione ci stiamo impegnando molto e cerchiamo di portare avanti tutto al meglio!
    Se lei ha la possibilità di essere presente ai nostri eventi vari che comunicheremo ci farà molto piacere cosi avremmo la possibilità di conoscerla personalmente e ringraziarla delle sue parole e della sua bontà!!
    Grazie di cuore.

  • Ezio Pancrazio Vinciguerra

    Grazie dei complimenti ma le mie sono solo parole mentre il nostro piccolo ma grande “marinaio civitonico” si è reso onore di un gesto eroico salvando 5 vite umane e sacrificando, purtroppo, la sua.
    Cercherò di essere presente ai vostri eventi nell’augurio di essere io stesso partecipe del grande messaggio solidale che state lanciando a favore dei bambini del Burkina-Faso.
    Vi abbraccio e stringo forte forte al mio cuore
    Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

  • Giuseppe De Cillis

    SONO MOLTO D’ACCORDO DELL’AMICIZIA ANCHE SE SONO UN TANTINO PIU’ VECCHIO DI TE. IL MIO RICORDO NON CESSERA’ MAI PER LA MARINA, DI AVER DATO LA MIA VITA GIOVANILE DOVE HO VISTO NASCERE LA NAVE ALPINO E NOI DEL PRIMO IMBARCO L’ABBIAMO PORTATO IN MARE. E I RICORDI NON CESSANO MAI! UN SALUTO MARINARESCO. PEPPINO! ALLA PROSSIMA!

  • Sara Hazan

    Sei molto gentile Ezio, auguri alla marina e anche per te , ancora una volta grazied tanto, Sara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *