Attualità,  Emigrante di poppa,  Racconti,  Sociale e Solidarietà,  Un mare di amici

Emigrante di poppa e… stimato dottore

di Roberto Ramistella

Ezio caro, come ti dicevo per me è facile immaginarti scricciolo e “zolinì(1), perché nella mia memoria tu sei sempre in quella maniera. Con il giubbotto dal collo di lana e a scacchi rossi, e il tuo sorriso delizioso:
– “Carusi, dì sti tempi mi vannu tutti i cosi stotti,  macari u nasu(2).
Adesso mi spiego le tue assenze d’estate, mi spiego le tue ginocchia sbucciate, e mi spiego la tua aria a volte malinconica e – improvvisamente- sbarazzina e allegra.
Fratello, abbiamo vissuto fianco a fianco nell’età in cui si possono creare le “vere” amicizie, perché il tempo da dedicarsi vicendevolmente è tanto.
Il titolo del tuo libro “Emigrante di poppa” mi era oscuro, fino a quando non me l’hai svelato, e allora mi è parso così evidente che mi sono stupito di non averlo afferrato immediatamente. Sarà che adesso, oltrepassato il traguardo del mezzo secolo, le cose mi sfuggono con più facilità.
L’ho letto tutto d’un fiato il tuo libro, e ovviamente sei riuscito nel tuo intento: mi hai fatto venire gli occhi lucidi. Anche perché io sono intriso di quello di cui parli.
L’ho fatto leggere anche a mia madre, che ti ricorda così com’eri.
Oggi sono stato ad un corso di formazione, dove il relatore diceva che, ai matrimoni, i nonni piangono sempre: sarà per questo che mi vengono gli occhi lucidi anche solo per piccole gioie?
Ti voglio bene, spero di poterti riabbracciare presto.
Ciao “zolinì”.

(1) Ricciolino;
(2) Ragazzi, in questo periodo mi va tutto storto, anche il naso.

Titolo: Emigrante di poppa;
Autore: Ezio Vinciguerra;
Romanzo Breve
ISBN 978-88-96028-50-6
Prezzo: € 10,00 + 2 spedizione
In vendita presso:
www.lavocedelmarinaio.com
su internet digitando il titolo del libro.

15 commenti

  • Enzo Stroscio

    .. let it be Ezio .. ad maiora .. e ricambio tutto con te .. a presto e stai in contatto ..

  • Maurizio Papale

    Nel 1977 suonavo la batteria con un gruppo catanese, chiamato Obiettivo il cui tastierista era Ezio, gli altri componenti: Angelo Fazio, Puccio, Michele. Per caso quel tastierista sei tu?

  • Ezio Pancrazio Vinciguerra

    Ciao Maurizio sono proprio io.
    E’ un piacere ritrovarti almeno virtualmente.
    Un abbraccio a e a tutti i tuoi cari.
    Ezio

  • Maurizio Papale

    Caro Ezio, che piacere!! Mi farebbe piacere incontrarti per una rimpatriata!! Sai che ho delle foto nostre su una serata a Nicolosi? Bei tempi! Io comunque nonostante tutte le vicissitudini della vita sono rimasto un grande appassionato di musica jazz e suono ancora la batteria. Un caro abbraccio e spero di sentirti presto.

  • Ezio Pancrazio Vinciguerra

    Ciao Maurizio carissimo,
    sono felicissimo che continui ad amare la musica e quella buona in particolare. Andando via dalla nostra amata città ho avuto modo di amarla ancora di più e se c’è una costante che non mi abbandona sono l’amore per la vita, la musica, il mare, la scrittura.
    Come dimenticare il primo amore? Impossibile.
    Io purtroppo di foto del periodo catanese ne ho pochissime (mia madre forse per far pulizia le ha buttate). Sarebbe bellissimo se tu me ne mandassi qualcuna con gli indimenticabili amici de l’Obiettivo (che bei ricordi). Non esiterei nemmeno un istante a pubblicarle nel mio profilo.
    Ti abbraccio e stringo forte forte al cuore.

  • Alessandro Cadelano

    ciao carissimo mi ha chiamato mia moglie avvisandomi che mi hai mandato un libro bellissimo……. ti ringrazio di cuore….. il primo libro che mi è stato regalato da quando ho preso questa nuova strada…… immagino che il mio ti sia arrivato… quindi

  • Ezio Pancrazio Vinciguerra

    Ciao Alessandro, nel confermare che anch’io ho ricevuto il tuo libro.
    Quella strada che hai intrapreso è il sentiero dell’anima pura: percorrila fino in fondo.
    Ti / Vi abbraccio e stringo fortissimamente al mio cuore.
    P.s. non appena termino la lettura del tuo libro ti invio le mie sensazioni.

  • Miryam Costa

    Ciao Ezio,

    “a mio avviso si ama il mare per la sua vastità. Ognuno di noi vive in ambiti piccoli per cui anelare al maestoso e aspirare all’immenso è lodevole. Chi ama il mare guarda OLTRE!”

  • Colaianni Nicola

    Ciao Ezio,
    “perché il mare e la voce del cuore che unisce i marinai in cielo e terra”

  • Aiello Angela

    Aiello Angela 10 giugno alle ore 10.27 segnala
    Grazie mille Ezio…..un abbraccio!!

  • Rino Galvàn

    Ciao Vinciguerra, mi ricordo di te quando eravamo al Q.G.M Roma, sapevi suonare bene la tastiera, l’A.M. era il Sign. D’ANGELO, organizzammo la festa gli ospiti erano Carmen Russo, Gianni Nazzaro, Luciana Turina, Ramazzotti e cera anche Vanna Brosio.
    Non so dove sei adesso, ti saluto fatti sentire , Rino GALVAN.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *