Attualità,  Racconti

Io credo nell’Italia ma non sarò vostro complice

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Vivo nel paese di Pinocchio e non passa giorno che non mi indigni di qualcosa.
L’indignazione può dare una sensazione di qualcosa più grande di noi ed è colma di sofferenza.
Quando il fuoco e il fumo svaniscono e noi vediamo il danno causato dalla parola e dall’azione senza freno di certi pseudo politicanti e moralizzatori “illuminati di niente” ci renderemo conto che ci  saranno rimasti sul campo  troppi feriti e noi lasciati soli a sopportare il rimpianto e il rimorso.
Starsene sdraiati al sole può essere piacevole; i dolci e i dessert possono essere invitanti ma l’apparenza dissimula la loro realtà. Il fatto che sembrino buoni non li rende buoni. L’impeto di rabbia sembra energizzante ma quell’energia ha un costo. Nel seguirla accumuliamo debiti. Possiamo pensare di aver ragione nel prendere posizione ma l’errore sta nel come la teniamo. Se siamo seri nel voler essere liberi dalla sofferenza desidereremo essere consapevoli anche della più sottile intenzione di fare del male.
L’Italia ha avuto lo splendore del Rinascimento, del Risorgimento, del “boom economico degli anni ’60 ma oggi sembra avvizzita.
Un popolo coeso ha slancio, ottimismo, fame di futuro e quindi  persone competenti e geniali, come gli italiani del dopoguerra, quando tutti volevano lasciarsi alle spalle la miseria e creare prosperità ed erano pronti a lavorare duramente, a prodigarsi.
Poi con l’avvento della globalizzazione è arrivata una crisi dei sentimenti morali collettivi.
Oggi  siamo un popolo vecchio, con una economia stagnante, una scuola scadente con studenti che non hanno più la passione del sapere col radicato convincimento che chi fa bene, chi si prodiga, chi lavora duramente, chi merita, non verrà ricompensato, non avrà successo. Mentre riuscirà chi è spregiudicato, chi appare in televisione, chi trova protezioni e “aiutini”politici.
Mi domando se siamo ancora un popolo di Santi, Poeti e Navigatori o un popolo di figli di…
Io ci credo e ci credevo nell’Italia quando giurai fedeltà alla Repubblica osservandone Costituzione e Leggi ma non sarò vostro complice” così gli ho detto agli “illuminati di niente” il giorno del mio pensionamento.

54 commenti

  • Giuseppe Avantaggiati

    Ciao Ezio,

    come ti sta andando…… spero bene……

    vorrei scambiare qualche parola con te..

  • Alberto Marco Gattoni

    Egregio
    Ezio Vinciguerra

    navigando in rete mi sono imbattuto nel Suo sito. Il Suo approccio a tutto tondo verso il mare mi piace molto e desideravo dirglielo.

    Buona giornata.

    Alberto Marco Gattoni

  • Sergio Peo

    Ezio siamo felici che sei entrato nella nostra “FAMIGLIA”. Se avrai un desiderio per vedere un filmato di un genere a te preferito chiedilo …. vedremo di accontentarti. A noi piace l’interscambio … non siamo su un pulpito ne siamo un giornale, quindi commenta …. parla con noi e seguici sempre. Aspettiamo sempre i tuoi commenti …per poter far si che il ns. “lavoro” sia sempre più vicino alle tue preferenze, per migliorarci e crescere.
    Sei appena entrato fai un giro a ritroso nella ns. bacheca per vedere le pubblicazioni; poi puoi andare nelle ns. foto e lì vedere i ns. special (album fotografici di specie marine con info e spiegazioni istruttive) pubblicati anche in passato. Ne hai da vedere! Ciao e buona visione dei nostri videos e foto. Sergio

  • Domenico Di Filippo

    Con immenso piacere accetto la tua bellissima disamina. Il passato ci serve solo come tesoro di esperienza perchè ciò che ha valore è nel futuro di tutti noi …specialmente dagli amici sinceri come te Grazie ancora…

  • Raimondo Barrera

    “Ciao Ezio…Ho messo solo un pò di musica…qualche zummata alle tue foto x rendere più piacevole la visione… è il gioco è fatto.”

  • Alessadro Campos

    Caro Ezio, ti scrivo con il colore del mare e se ricevi questa mail vuol dire che ho azzeccato anche l’indirizzo!! Che fine hai fatto?
    Fatti sentire….
    Un abbraccio Alessandro

  • ezio vinciguerra

    Carissimo Capitano oh mio Capitano,
    sto bene dal 9 febbraio sono nella riserva e cerco di abituarmi alla vita di pensionato ma mi viene difficile perché una volta marinai, marinai per sempre.
    Mi mancate…anche quelli che mi hanno fatto del male e che ho perdonato.
    Un abbraccio Ezio

  • Vittorio Fioravanti

    Gli ultimi morsi sono i più saporiti, Ezio …e ho di nuovo buoni denti!
    Ti ringrazio con un abbraccio.
    Vittorio ***

  • Francesca Tuccillo

    Grazie Ezio, sempre belle parole. Sei una persona eccezionale e non sei per niente petulante. Francesca

  • Leonardo Colamonici

    Grazie Pancrazio dell bellissime parole le porterò sempre con me ciao a presto

  • Ivan Perreira

    Ciao Ezio, grazie mille per il messaggio che dovrebbe spronare come li chiami tu “gli illuminati di niente”.
    Un abbraccio Ivan

  • Giuseppe Mangano

    Ciao Pancrazio…..sei sempre molto sensibile…e profondo…grazie sei un amico speciale…..viva la marina….sempre viva l’italia

  • Ugo Antonio Guarino

    ..ho appena finito di leggere il tuo articolo grazie, sono commosso per le belle parole, ti abbraccio virtualmente ,ti auguro una vita felice ,piena di belle cose ,di amore ,di gioia verso te e verso il prossimo,mi sono sempre chiesto chi e’ veramente Ezio..la risposta? una persona unica,il sorriso sincero di un bimbo adulto ,la saggezza profonda di un maestoso uomo di mare .Grazie per gli auguri amico mio .TI STRINGO AL CUORE ,E TI VOGLIO INFINITAMENTE BENE ..IL TUO AMICO UGO!!!

  • Marco D'Agostini

    Ezio lo sai che leggerti è sempre un piacere!! tantissimi saluti e a presto….

  • Davide Galli

    Caro Ezio, le tue sono sempre parole speciali che vanno dritte al cuore e all’animo. Come una nave che lascia una scia che poco a poco viene inghiottita dalle onde, la mia prora è sempre orientata verso l’orizzonte che promette cieli sereni e porti accoglienti. Un abbraccio, e Buon Vento a un marinaio speciale come te.

  • Sara Stellina

    Grazie Ezio, le tue parole sono molto profonde. Purtroppo non ho avuto ancora modo di conoscerti, ma spero possa esserci presto occasione. 🙂 Nel frattempo leggerò il tuo libro. Ti ringrazio, ci vorrebbe più gente come te in questo mondo, ormai alla rovina. 🙂 A presto.. Sara

  • Carlo Di Nitto

    Carissimo, anche se con profonda amarezza, devo ammettere che condivido pienamente quanto hai scritto. E l’amarezza nasce dalla consapevolezza che questa che viviamo non è la società abbiamo desiderato un giorno.
    Troppo spesso, in quanto credenti in determinati valori, ci sentiamo presi in giro da questa società “cloacale”. Ma credimi, nonostante le forzature che dobbiamo subire ogni giorno, non riusciranno mai a considerarmi un loro complice.
    E “aver compagno al duol, lenisce la pena”.
    Un abbraccio

  • Paolo Pisano

    Bravo Ezio…..solo il grande cuore del marinaio può accogliere il mare nella sua vastità…

  • Giusy Crisafi

    ciao Ezio, una considerazione “al mondo ce ne dovrebbero essere a migliaia di persone come te!”

  • Enzo Arena

    Caro Vinciguerra, non la conoscevo sotto queste vesti. L’ho sempre stimata e sono contento di conoscerla. Ancora complimenti per quanto Lei fa.

  • Antonio Crimi

    Ragazzi ho la pelle d’oca! Non aggiungo altro, anzi sì, grazie! Grazie di cuore ad Ezio!

  • Rosario Fanciullo

    Ciao Ezio mi hai regalato una grande gioia.
    Spero in una rimpatriata in grande stile!!

  • Raffaele Gennaccari

    Parole sante le tue, l’Italia non sarà, lo è già un paese alla mercè dei figli di m…….., ed è da un bel pò che non siamo più un popolo di santi, poeti e navigatori bensì un popolo di egoisti e arrivisti, un paese dove non c’è il minimo rispetto per ” l’altro” dove la dignità è parola sconosciuta ai più, sicuramente in Europa e in tutto l’occidente non vedo di meglio ma la cosa non mi consola anzi….Cari saluti.

  • Ezio Vinciguerra

    Carissimo Raffaele chi meglio di te può comprendere il mio stato d’animo attuale. Grazie per la solidarietà espressa. Ti voglio bene e ti stringo fortissimamente al mio cuore: resisti ancora un po’ e poi il meritato riposo del guerriero.

  • vito rotondi

    In questo paese di Santi ,Poeti e Navigatori non nascono più i servitori dello Stato insegnanti di discipline nobili che facevano della loro professione una missione sacra e religiosa dedita unicamente ad ottenere e far crescere menti illuminate .pregne di sacro furore e di voglia quasi parossistica di conoscenza . Non nascono più i politici che avendo combattuto per conquistare la libertà e la democrazia per la Patria conducevano una vita modesta ,sacrificata e solennemente decorosa .Nascono invece quelli che vedete ogni giorno in televisione . Grazie Vinciguerra per l’onorevole scritto.

  • Maria Centorbi

    MI ASSOCIO ANCH’IO…CARO EZIO VISTO CHE TREQUARTI DELLA MIA FAMIGLIA SONO MILITARI DI CARRIERA TRA CUI ,MIO MARITO CON MISSIONI IN TUTTI I TEATRI DI GUERRA ……..PORCACCIA MISERIA CHI TI PUO’ CAPIRE PIU’ DI ME?

  • Luca Tiezzi

    CARISSIMI E CORDIALISSIMI SALUTONI,CON GRANDISSIMA STIMA,INFINITISSIMA E SINCERISSIMA AMICIZIA E GRANDISSIMO AFFETTO FRATERNO AL MIO CARISSIMO AMICO EZIO!CIAO CAMPIONE!

  • ezio vinciguerra

    Carissimo Giorgio e carissimi amici forse è la nota più “triste” che mi è capitato di scrivere.

  • Joseph Gorgone

    Sono d’accordo caro Ezio, qui tutti fanno orecchio da mercante per qualsiasi cosa. Ma bisogna sempre continuare a lottare e tu lo sai meglio di me; qualche giorno dovranno pur fermarsi ed ascoltare. Ciao caro amico!!

  • Francesco Montanariello

    Certamente che hai ragione Ezio. Io mi sono rassegnato tanti anni fa e giurai di servire la mia Patria, la mia Bandiera, il mio Popolo e non oltre. Ciao Ezio.-

  • Joseph Gorgone

    Caspita se hai ragione, Ezio!!!! Anche io condivido e tu lo sai; mia madre la buon anima mi diceva sempre” Io pila supra a lingua no ne ho

  • Willy Rappoccio

    Grazie Ezio,un bel modo molto poetico,e ci sta’ bene,di fare gli auguri.Grazie tante !!!!!

  • Fabio Lo Vecchio

    Ezio mi hai lasciato senza parole.
    Grazie della bellezza e grazie di volermi bene. Bacioniiiiiiiiiiii

  • Giovanni Gavino Leone

    Grazie, Ezio. Sapevo benissimo che non ti saresti limitato a fare i soliti auguri. Quello che non capisco è come è possibile avere un cuore più grande della tua mole. Ho molti cari amici, ma tu sei veramente grande, e questa volta non mi riferisco alla mole, ed il tuo affetto è sincero e lo apprezzo moltissimo. Tutti gli auguri che hai riservato a me, li ricambio con lo stesso affetto, che Dio ti benedica per tutte le cose che fai e che dici nei confronti di tutti i nostri colleghi e le rispettive famiglie. Tutto questo ti onora e ti rende grande. Un marinaio per sempre. Viva la Marina e viva noi che abbiamo avuto l’onore di esserne protagonisti. Un forte abbraccio.
    Giovanni Gavino.

  • Pasquale Perna

    CARISSIMO EZIO è uno dei migliori RACCONTI che ho letto sul blog, perché scritto con il cuore e con un consiglio paterno…. Ti ringrazio e ti abbraccio con stima e affetto.
    PASQUALE PERNA…..

  • Rosario Ballini

    L’associazione Peterpanonlus e i genitori dei bambini malati vogliono ringraziare tutti gli amici del marinaio e i membri sostenitori per i contributi ricevuti e invitare tutti a trascorrere una Felice Pasqua.
    Mi associo volentieri augurando giorni sereni a voi e le vostre famiglie…grazie Ezio!
    Rosario Ballini

  • Bart Iengo

    Buongiorno e tante grazie Ezio… mi hai persino emozionato con le tue belle e apprezzabili parole. Tu sei un amico davvero speciale, ed io ho avuto sin dal primo momento una più che grande ammirazione per te. Che Dio benedica te e il tuo proseguo di vita.

    Una splendida giornata e un forte abbraccio
    dal tuo amico Bart Iengo. Ciao!

  • Mario Piscino

    Grandi parole. Grazie di cuore e faccio gli auguri di un buon marinaio a te e famiglia, vivendo una Pasqua serena e felice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *