Attualità,  Recensioni

Un elettrocardiogramma a100 metri di profondità


di Fabrizio Pirrello

SASSARI. Il dottor Alfonso Bolognini del Centro Iperbarico Sassarese è entrato nella storia: assieme ad un giovane ricercatore della Cinque Terre Academy, Leonardo D’Imporzano, ha realizzato il primo elettrocardiogramma ad oltre 100 metri di profondità.
Il rilevamento è stato fatto nei giorni scorsi, prima che Gianluca Genoni, il 30 settembre, stabilisse il record mondiale di apnea profonda utilizzando uno scooter subacqueo. Nelle acque del Golfo del Tigullio, in provincia di Genova, Genoni è riuscito a raggiungere una profondità di 150 metri profondità.
L’esame diagnostico, invece, è stato fatto circa due miglia fuori da Punta Chiappa. Gianluca Genoni indossava un sistema di rilevamento cardiaco molto avanzato a tre derivazioni, scafandrato opportunamente per resistere ad alte pressioni. In meno di tre minuti, Genoni ha raggiunto la profondità di -126 metri.
Un traguardo importante. Per Alfonso Bolognini e Leonardo D’Imporzano, il risultato ha portato «un’estrema felicità. Questa sperimentazione segna un importante traguardo per la ricerca in ambito subacqueo e soprattutto corona un sogno inseguito da più di un anno di ricerche e di monitoraggi continui al fine di mettere a punto la delicata strumentazione. Colgo l’occasione per ringraziare Gianluca Genoni, per la sua disponibilità e quella di tutto il suo team, senza dimenticare i partner tecnici del progetto: Mortara Instruments e Easydive.»
http://www.gravityzero.it
http://www.cochran.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *