Marinai,  Storia

Antonio Fogazzaro

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

E’ stato uno dei più grandi romanzieri dopo il Manzoni, senza dubbio una delle figure più interessanti del secondo Ottocento italiano. Fogazzaro nacque a Vicenza nel 1842 da una agiata e colta famiglia che lo avviò agli studi di giurisprudenza. Laureatosi a Torino nel 1864, si stabilì a Milano per alcuni anni frequentando Arrigo Boito, del quale divenne amico, e gli ambienti della scapigliatura. Nel 1869 tornò a Vicenza e intraprese la carriera di avvocato, abbandonandola però dopo poco tempo per dedicarsi alla letteratura. Fu allievo prediletto di G. Zanella. I suoi romanzi sono improntati ad  un austero concetto della vita, ad alte e nobili idealità e ad un forte senso del dovere. Tra i tanti scritti ricordi mano: Malombra, Daniele Cortis. Nel 1895 scrisse Piccolo mondo Antico, il suo capolavoro, in cui la storia dei protagonisti si intreccia con le vicende dell’Italia risorgimentale. Contestato dalla Chiesa, nel 1905 le sue opere furono messe all’indice. Morì a Vicenza nel 1911.
I marinai d’Italia lo ricordano in modo particolare perché ogni sera, durante la cerimonia dell’ammaina bandiera a bordo delle navi o nelle caserme o a conclusione delle funzioni religiose celebrate in suffragio di marinai deceduti, recitano quella preghiera che, in quel lontano 1901, scrisse per loro.

http://www.youtube.com/watch?v=UfHwnU93818

2 commenti

  • Roberta

    “I marinai d’Italia … ogni sera, durante la cerimonia dell’ammaina bandiera a bordo delle navi o nelle caserme o a conclusione delle funzioni religiose celebrate in suffragio di marinai deceduti, recitano quella preghiera che, in quel lontano 1901, scrisse per loro.”

    E sono momenti emozionanti, che ho potuto provare solo una volta a bordo (anche se eravamo fermi, ormeggiati in porto), e che spero possano provare in tanti!
    Buona festa, per domani, a tutti i marinai!

    Roberta – Ammiraglia88

  • Marco

    L’emozione dell’ammaina bandiera al tramonto è indescrivibile. I quel momento tutto è concentrato a poppavia di quella piccola nave. Solo i marinai sanno cosa significa, gli altri possono solo immaginarlo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *