15.11.1899, varo regio incrociatore Coatit

a cura Antonio Cimmino



… a Castellammare di Stabia c’era un arsenale che costruiva navi, e adesso?

varo-regia-nave-coatit-www-lavocedelmarinaio-com

Caratteristiche tecniche
Incrociatore Cacciatorpediniere Coatit
Varato: 15.11.1899.
Dislocamento a pieno carico: 1510 tonnellate.
Dimensioni: 91,6 x 9,3 x 3,5.
Apparato motore: 8 caldaie Blechynden + e motrici a triplice espansione.
Potenza: 8.129 cavalli.
Eliche: 2.
Nodi: 22.
Armamento: 12 cannoni da 76 mm + 2 tubi l.s.

regio-incorciatore-torpediniere-coatit-www-lavocedelmarinaio-com

Breve storia
Durante il conflitto Italo-turco del 1911 l’incrociatore torpediniere Coatit fu assegnato come unità esplorante della Seconda Squadra del vice ammiraglio Faravelli; bombardò diverse volte le posizioni nemiche lungo la costa, prese parte all’occupazione di Rodi e catturò una pirobarca nemica.

regia-nave-coatit-www-lavocedelmarinaio-com

Questo articolo è stato pubblicato in C'era una volta un arsenale che costruiva navi, Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *