Carmine Crupi (New York, 19.2.1917 – Santeramo in Colle (BA) 21.9.1943) adesso riposa in pace

di Pancrazio “Ezio” Viniguerra

Il 19 marzo del 2010 ricevetti dal signor Giovanni Tritto la segnalazione che il marinaio Carmine Crupi (e non Gruppi) era stata intitolata, erroneamente, una via del comune di Santeramo in Colle.
Nella fattispecie si chiedeva all’allora Amministrazione Comunale di voler disporre il cambio del nome della via come da segnalazione del seguente link:
http://www.lavocedelmarinaio.com/2010/03/storia-di-un-marinaio-dimenticato/

Nel corso di questi anni, abbiamo reiterato anno dopo anno, unitamente al Tritto e alla locale sezione dei Marinai d’Italia, questa richiesta. Finalmente il 24 ottobre 2017 Carmine Crupi non solo avrà la sua via col nome corretto ma l’attuale Sindaco, Prof. Fabrizio Baldassarre, ha accettato la donazione di un dipinto del nostro Eroe che ha voluto mettere in esposizione proprio nella sala consiliare della cittadina pugliese.

L’emozionante e commovente cerimonia della consegna del dipinto raffigurante l’Eroe, che salvò la cittadina durante l’invasione tedesca nella seconda guerra mondiale, a cui poi il destino volle togliere comunque la vita, facendolo saltare su una mina mentre rientrava dalla stessa azione eroica si è svolta proprio nella Sala Consiliare del Comune di Santeramo in Colle, alla presenza di numerosi soci della Sezione Marinai d’Italia di Gioia del Colle, del gruppo di Bari, del gruppo di Monopoli, innanzi al labaro del Gruppo Nazionale “LEONI DI SAN MARCO” di Puglia e Basilicata e di numerosi ospiti e cittadini santermani.


Il dipinto, commissionato dal socio Giovanni Tritto, raffigurante Carmine Crupi, Sottocapo del Battaglione San Marco, che, grazie al suo coraggio, durante il II conflitto mondiale scongiurò una sicura strage nel Comune di Santeramo in Colle, disinnescando gran parte delle cariche esplosive collocate nei depositi di munizioni della Regia Marina dalle truppe tedesche in ritirata, ora è lì, nella sala più autorevole della cittadina, in buona mostra, quasi a vegliare nuovamente, a distanza di tanto tempo, sui santermani.
Al termine della cerimonia è stato consegnato al Sindaco il tradizionale Crest che ha accettato di buon grado.
La libera cerimonia, unione di coloro consapevoli dei propri doveri verso la Patria, è stata l’occasione per porre fine ad ogni inutile e futile diatriba che il giovane, ma grande eroe Carmine Crupi, morto a Santeramo in Colle nel 1943 da lassù si aspettava dagli abitanti del comune di Santeramo in Colle.
Adesso finalmente riposa in pace fra i flutti dell’Altissimo.

N.d.R. Per saperne di più sull’argomento digita sul motore di ricerca del blog Carmine Crupi.

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Marinai di una volta, Sociale e Solidarietà, Storia. Permalink.

40 risposte a Carmine Crupi (New York, 19.2.1917 – Santeramo in Colle (BA) 21.9.1943) adesso riposa in pace

  1. Gruppo Nazionale Leone di San Marco Marina Militare dice:

    condiviso

  2. EZIO VINCIGUERRA dice:

    …non chi comincia ma quel che persevera. Agere non loqui, Intelligenti pauca. Riposa in pace

  3. Roberto Tento dice:

    R.I.P fra’ Carmine Crupi.. in Patria

  4. Michele Di Liberto dice:

    R. I. P.

  5. Vincenzo Forgione dice:

    R. I. P.

  6. Michele Ottolino dice:

    R. I. P.

  7. Marisella Virdis dice:

    R.I P

  8. Filippo Bassanelli dice:

    R.I.P.

  9. Giuseppe Sciuto dice:

    R. I.P.

  10. Marinaio di Lago dice:

    Adesso Carmine Crupi potrà finalmente riposare in pace

  11. Roberto Tento dice:

    R.I.P fra’ Carmine Crupi..in Patria..

  12. Cosimo Pellegrini dice:

    R.I.P.

  13. Peruzzi Alfiero dice:

    R.I.P.

  14. Raimondo Restivo dice:

    R.I.P.

  15. Giulio Meloni dice:

    R.I.P

  16. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Capo Giovanni Tritto, sono orgoglioso e fiero di averti conosciuti. Complimenti e congratulazioni per questo atto di misericordia e un abbraccio grande come il mare e grande anche come il tuo cuore pio e impavido di Marinaio per sempre.

  17. Egidio Simonini dice:

    condivido

  18. Sandro Saccheri dice:

    condivido

  19. Nico Vernì dice:

    condivido

  20. Pasquale Mastrangelo dice:

    Signor Fabrizio Baldassarre Sindaco, grazie ancora per l’accoglienza che ha voluto riservarci e speriamo di rivederci presto quando finalmente potremo leggere la targa con l’aggiunta del giusto nome di Carmine CRUPI.

  21. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Che Dio la benedica e protegga. Grazie sindaco

  22. Antonio Lovecchio dice:

    Bravo Fabrizio finalmente un sindaco che ha dato il nome giusto ad un italiano che è stato servo della patria

  23. Paola Difilippo dice:

    Filippo Angiola penso possa essere di tuo interesse!

  24. Pasquale Mastrangelo dice:

    Carissimo Ezio,
    Ottima accoglienza e partecipazione del Sindaco, Professor Fabrizio BALDASSARRE, che , pur manifestando le reali difficoltà connesse con il cambio del nome di una strada per i mille cavilli burocratici, ha assicurato il suo impegno a far si che compaia una targa che spieghi che quella è la strada intitolata all’EROE Carmine CRUPI e non GRUPPI!!! Un abbraccio fraterno PASQUALE

  25. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Pasquale, grazie e complimenti. Come dicevo a Tritto che Dio vi benedica per questo gesto che avete fatto (durato inascoltato forse per troppo tempo) ma ai Marinai hanno nel DNA buona volontà e pazienza. A prestissimo scriverò un articolo per ringraziare voi associati e naturalmente Crupi che adesso riposa veramente in pace. Che Dio vi Benedica

  26. Pasquale Matrangelo dice:

    Carissimo Ezio, come ebbi a dire l’altra sera nella Sala Consiliare di Santeramo in Colle al Sindaco, noi Marinai siamo una razza un pòparticolare, viviamo con lo sguardo rivolto al futuro ma con il ricordo verso chi ci ha preceduto e magari ha dato la vita per la nostra amata Patria. A loro dobbiamo il massimo dell’onore! Ci siamo impegnati ma finalmente il nostro fratello Carmine CRUPI ha visto riconosciuto quanto dovuto e tutti noi siamo stati onorati di considerarlo uno di noi! Un abbraccio fraterno da me e tutti i Soci di Gioia del Colle

  27. Giovanni Tritto dice:

    Ciao Ezio grazie delle belle parole.Dovevi vedere la sera(24.10.17) che bella festa che è venuta fuori e l’affluenza della gente di mare soprattutto e amici.Comunque grazie a Pasquale Mastrangelo e il presidente del gruppo di Bari Dott:Pasquale Trizio per il loro interessamento alla riuscita della cerimonia.

  28. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Capo Tritto eccellente, complimenti … vedo di pubblicare un articolo e te lo invio. Un abbraccio a te e a tutti gli associati di Gioia del Colle grande come il nostro mare e grande come il tuo cuore pio e misericordioso.

    P.s. La Pazienza è santa … adesso Crupi, grazie a te, riposa in pace fra i flutti dell’Altissimo

  29. Giovanni Tritto dice:

    Sono orgoglioso di te

  30. Francesco Crupi dice:

    Buongiorno Sig.Ezio Vinciguerra, mi fa immensamente piacere leggere e vedere le foto della cerimonia che si è svolta il 24 u.s., alla quale il Sig. Tritto, gentilmente mi aveva invitato, ma che purtroppo, per motivi di famiglia, ho dovuto disertare.
    Come ho riferito telefonicamente al Sig. Tritto, non mancherà sicuramente altra occasione per visitare Santeramo e vedere di persona il bellissimo dipinto dello zio Carmine collocato nella sala del Consiglio Comunale. Naturalmente ringrazio tutti coloro che si sono lungamente interessati alla vicenda della correzione del cognome di zio sulla targa della via intestatagli.
    Saluti Dott. Francesco Crupi

  31. Giuseppe Carlo Gino dice:

    r i p marinaio

  32. Nicola Marzano dice:

    R.I.P.

  33. Luigi Villani dice:

    R.I.P.

  34. Ciro Scala dice:

    R I P

  35. Antonella Lucia Faiella dice:

    RIP

  36. Egidio Lombardi dice:

    R.I.P.

  37. Pino Di Costanzo dice:

    R.I.P.

  38. Franco Taglioretti dice:

    R.I.P.

  39. Giovanni Tritto dice:

    Ciao Ezio se tu’ permetti vorrei ringraziare il comandante della locale stazione dei carabinieri e il comandante della polizia locale per la loro partecipazione alla manifestazione.

  40. Giovanni Tritto dice:

    gentilissimo sig. Sindaco riferimento alla cerimonia del 24.10.2017 le accennai che il leone di S. Marco sulla bandiera della Marina Militare poggia la zampa sul vangelo chiuso e sulla bandiera della Marina Mercantile poggia la zampa sul vangelo aperto ,quella sera non mi ricordavo .Il vangelo aperto parla di pace( Marina Mercantile) per la Marina Militare il vangejo è chiuso perche Marina da guerra (spero di essere stato chiaro e la saluto rispettosamente.Giovanni Tritto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *